La caserma “Paola” apre le porte
tra auto “volanti” e cani poliziotto

0

IL TOUR – Gli studenti dell’istituto “Leopardi” di Potenza Picena e i pulcini della scuola calcio di Montefano hanno trascorso una giornata nella centrale della polizia di Macerata. Qui hanno scoperto i segreti delle forze dell’ordine, sono entrati nel laboratorio della scientifica e hanno fatto amicizia con gli agenti a quattro zampe

disegno questura 2

Uno dei disegni che i bambini hanno regalato agli agenti

Tutti in visita alla caserma “Paola“, la casa della polizia. I bambini della scuola Giacomo Leopardi di Potenza Picena e i pulcini della scuola calcio di Montefano sono andati a Macerata, in via dei Velini, per incontrare le forze dell’ordine comandate dal questore Giancarlo Pallini. Tante le cose interessanti e particolari che sono state mostrate ai giovani. Prima una breve visita al poligono di tiro dove i poliziotti esercitano la loro mira. Poi all’interno di una “volante”, cioè le automobili del corpo di polizia che vengono usate per controllare le strade. Ogni vettura possiede una radio di servizio per comunicare con la centrale, i lampeggianti per segnalare la propria posizione e la sirena, per dire agli altri automobilisti di lasciare lo spazio per passare durante le operazioni di velocità.

disegno questura Ogni bambino ha provato l’emozione di sedersi alla guida della volante e sperimentare ad uno ad uno tutti i dispositivi “segreti”. Dopo le automobili la visita si è spostata nel reparto della polizia scientifica, incaricata di fare le analisi chimiche con tanti strumenti, tra cui il microscopio. E’ qui che vengono prese anche le impronte digitali delle persone sospettate. Ma l’incontro più avvincente è stato senza dubbio quello con i bellissimi e addestratissimi cani antidroga e anti esplosivo che aiutano con il loro fiuto nelle indagini più difficili. Gli animali erano in trasferta dalla questura di Ancona proprio per incontrare i ragazzi. La loro intelligenza e la loro sensibilità hanno colpito i presenti tanto che qualche bambino ha chiesto se c’era la possibilità di adottarne uno. Altri invece hanno detto che da grandi vorrebbero lavorare come istruttore di cani. Per ringraziare della visita alcuni bambini hanno regalato i loro disegnini agli agenti. In uno c’era un poliziotto che rincorreva un ladro con un sacco pieno di soldi. Nell’altro invece un agente, un’auto della polizia e la scritta: “Impariamo a rispettare la legge”.

 

 

 

Marco Ribechi
Scritto da

è l’esploratore della redazione. Ama la natura e gli animali, va in missione con il suo fido compagno Teo. La sua passione sono i viaggi avventurosi. Lui è “Rio”. Soffre il freddo tremendamente e aspetta tutto l’anno l’arrivo del sole e della bella stagione. Per rilassarsi strimpella un po’ la chitarra. Sportivo ha la passione per la bicicletta.



Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.