Valentina Erba


Utente dal
27/2/2014


Totale commenti
1

  • Tre papà contro i vaccini:
    “Hanno fatto ammalare i nostri figli”
    Nasce il gruppo Genitori per la vita

    1 - Feb 27, 2014 - 11:49 Vai al commento »
    Quando si diventa genitori si ha tra le proprie mani la vita di un altro essere vivente, non più solo la nostra vita. Si devono prendere molte decisioni e spesso sono decisioni complesse, arrivano i dubbi e non si sa cosa fare.  Ho due figlie, la prima abbiamo deciso di vaccinarla, perché ci eravamo informati e ci sembrava giusto vaccinarla, la seconda non è vaccinata perché nel frattempo abbiamo cambiato idea e ci è sembrato giusto non vaccinarla, non ancora, forse quando sarà più grande. Sono decisioni prese consapevolmente e questo è quello che conta. I problemi possono sorgere sia che si vaccini o che non si vaccini un bambino. Il bugiardino dei farmaci è a disposizione di tutti, prima di fargli inoculare il farmaco (in questo caso il vaccino) leggetelo, il consenso informato si può anche firmarlo mettendoci un'ora, se si scocciano ditegli che tornate un'altra volta, non c'è più la obbligatorietà e anche se ci fosse, bisogna fare una cosa che per noi è sbagliata perché è obbligatorio? Mi sono informata tanto, ho letto libri e articoli, italiani, inglesi e americani, perché essere un genitore informato è la cosa più importante per i nostri figli e non parlo solo di vaccini, ma anche di farmaci, cibo, latte ecc... Per concludere, ho letto tanti casi di bambini ammalatisi (a volte anche morti) dopo la somministrazione di un vaccino, ma anche di bambini morti per un'infezione da tetano, magari è un caso su un milione, ma se quel caso fosse proprio mio figlio, sarebbe così poco importante perché è "solo" uno su un milione?
Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy