Stefano Migliorelli


Utente dal
14/1/2020


Totale commenti
1

  • Mosca convoca il centrodestra,
    primo ok a Marchiori
    candidato sindaco

    1 - Gen 14, 2020 - 11:17 Vai al commento »
    Da quando mi sono esposto per tutelare i "valori" che hanno portato la Lega al fantastico risultato delle ultime elezioni politiche in tanti mi scrivono non solo per manifestare solidarietà, soprattutto per condividere opinioni sulla "questione maceratese". Generalmente mi si chiede se la Lega mi abbia convocato a Milano per discutere il ricorso relativo alla mia espulsione. Molti notano come mi sia stata contestata la "non opportunità" delle mie affermazioni ma non certo la loro fondatezza. Altri "sogghignano" riferendosi alla creazione del "doppio partito", a come la Magistratura possa decidere che non si tratti di due partititi ma di un "partito unico" proprio interessandosi al caso "Migliorelli". Io peraltro ho messo per iscritto che sono pronto a dimettermi se i valori fondanti la Lega ed in particolare i principi relativi a "territorialità" e "meritocrazia" non venissero più ad essere tutelati. Dimissioni a seguito di formale "reintegrazione" perché sulle questioni di "principio" non si scherza. Stamane però telefonate a senso unico. Tanti contatti......in reazione a quanto riportato dalla stampa. Segnatamente in reazione al fatto che quando si parla di "dirigenti locali" della Lega deputati a decidere il candidato sindaco in Macerata, si faccia riferimento al deputato Patassini di Treia. Gli altri partiti e movimenti di centrodestra hanno i loro referenti cittadini, maceratesi residenti, donne e uomini che vivono la nostra città, deputati a scegliere il candidato sindaco per il centrodestra! La Lega, invece, secondo la cronaca cittadina, ha - quale dirigente locale - il deputato Patassini di Treia!!! Come dire che gli altri maceratesi del suo partito non hanno voce in capitolo! Eppure si tratta di quel Patassini che - come ho già scritto - era con Alternativa Popolare di Francesco Massi e che l'abbandonava repentinamente per poi sostenere: "Chi non l'avrebbe fatto per accettare una candidatura sicura alla camera dei deputati?" Oggi questo onorevole della Lega viene proposto dalla stampa come colui che deve decidere - per il partito di maggioranza effettiva - l'individuazione del candidato sindaco di centrodestra. E cosa può decidere uno che dinanzi alla possibilità di una candidatura lascia tutto e tutti, tantoché Francesco Massi di Alternativa Popolare dovette affidarsi alla stampa per dire che non ne sapeva niente? La situazione è talmente ridicola che secondo la cronaca cittadina l'avv. Marchiori - saltato sul carro delle Lega per primo in vista delle elezioni ed in quanto tale "legittimato" a condurre il partito in città - invece di esporre le preferenze della Lega al tavolo del Centrodestra....si sarebbe recato in Ancona dal Commissario Regionale Arrigoni a sponsorizzare se stesso! Ora il deputato alla Camera Patassini sponsorizzerebbe la candidatura d Maurizio Mosca! Ma quanti potenziali candidati di centrodestra vuole indebolire l'onorevole Patassini? Perché non si dedica ai lavori parlamentari? Ormai la sensazione che si ha in Macerata è che ogni sua energia sia tesa a mettere "suoi referenti" sui posti chiave della Provincia....uomini che però - così procedendo - verranno associati a valori di "opportunismo personale" piuttosto che a valori di crescita sociale e di elevazione umana e politica che il "vento di destra" pretende. Quindi un consiglio a tutti i partiti e movimenti di centrodestra è doveroso muoverlo: pretendente che a trattare nella individuazione del candidato sindaco sia un leghista maceratese! Un soggetto insomma che viva la nostra città e che sia obbligato a guardare negli occhi i suoi concittadini per le scelte fatte. Uno che si rapporti con i propri vertici di partito ma che faccia valere la propria territorialità. C'è in gioco il futuro di questa città. Tutti si aspettano una svolta! Una svolta che non potrà esserci se le scelte saranno macchiate dall'opportunismo e l'arrivismo personale.
Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy