skate


Utente dal
22/7/2011


Totale commenti
1

  • Nove nazionali si ritirano
    dai Campionati Europei di Pattinaggio

    1 - Lug 22, 2011 - 22:20 Vai al commento »
    La responsabilità di quanto accaduto non è assolutamente del Comune di Macerata e dell'amministrazione,in quanto essi giustamente non intendono di pattinaggio essendo uno sport minore,poco conosciuto e non seguito personalmente dagli stessi,quindi non avrebbero potuto far altro (come hanno peraltro fatto a tutti gli effetti) di seguire le indicazioni loro date dagli organizzatori.Il comune di Macerata ha svolto appieno il proprio dovere mettendo a disposizione di questa manifestazione l'area su cui si sono svolte le gare,manodopera,facendo il nuovo manto stradale,ecc. Quindi l'amministrazione si è dovuta fidare degli "esperti" di pattinaggio e cioè della società organizzatrice dell'evento,l"ASD Rotellistica Juvenilia di Pollenza",i cui dirigenti e tecnici si sono rivelati non all'altezza e non di certo "esperti" di pattinaggio,scegliendo una location ed un percorso non idonei per un campionato europeo,mettendo al primo posto la visibiltà della manifestazione rispetto all'incolumità dei ragazzi e allo svolgimento di gare equee.Responsabilità da imputare anche alla Federazione di Pattinaggio avendo assegnato l'organizzazione di questo campionato a tale società,buona organizzatrice di manifestazioni,ma molto povera a livello di conoscenze tecniche di pattinaggio.Questo è stato l'unico errore della Federazione di pattinaggio,di riporre fiducia in una società quale l"ASD Rotellistica Juvenilia di Pollenza" che vantava anni di militanza ai vertici di questo settore sia a livello tecnico che di risultati,in ambito sia nazionale che internazionale,putroppo ormai diretta da gente arrivista,non amante dello sport,ma interessata solo al proprio successo personale ed alla propria immagine,senza per nulla considerare il bene dei ragazzi.Questo è stato il risultato,una bruttissima figura per Macerata che non ne esce bene nei confronti dei cittadini non esperti di pattinaggio e ignari di tante situazioni che hanno portato a tutto ciò;bruttissima figura anche per il pattinaggio,già poco conosciuto...ki vorrà avviare i propri figli a uno sport così bistrattato dopo ciò che è avvenuto??La Federazione di pattinaggio ha sbagliato nell'omologare il percorso scelto da gente incapace a cui è stata data troppa fiducia.Quando si organizza un evento,soprattutto di tale importanza,si deve innanzitutto scegliere un posto adeguato x lo svolgimento di gare spettacolari e sicure,in cui gli atleti possono esprimersi al massimo:evidentemente,come solito fare da tali persone con manie di successo e di guadagno,è stata data più importanza all'allestimento di stand,bar,convenzioni con hotel,ristoranti ecc.Non ci si improvvisa esperti di pattinaggio in pochi anni di partecipazione in questo sport.Con un livello tecnico elevato ad adeguato tutto questo non sarebbe avvenuto,i campionati europei si sarebbero svolti su un percorso idoneo,Macerata ne sarebbe uscita vittoriosa e sarebbe stata una buonissima pubblicità sia per la città che per il pattinaggio.Certa gente dovrebbe rendersi conto dei propri errori e della propria incapacità e ripeto...NON CI SI IMPROVVISA ESPERTI DI PATTINAGGIO IN POCHI ANNI!!!
Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy