sergio


Utente dal
25/11/2009


Totale commenti
6

  • Guerra aperta tra Ancona e Maceratese:
    I dorici: “Aggredito un nostro ragazzo”
    La Tardella: “Sono stata minacciata”

    1 - Mag 3, 2013 - 13:19 Vai al commento »
    Sono completamente d'accordo col sig Martello però vorrei aggiungere alla sua lista anche i genitori, in particolar modo il padre, che in tutto quel parapiglia era il più agitato....anzi, secondo me, gli strattoni che lo hanno ferito al petto sono proprio i suoi visto. Ad un certo punto infatti il figlio cercava con tutte le forze di fermare suo padre gridando e piangendo:"papà ti prego basta, smettila". Una scena terribile...
  • Mia Savani lascia l’ospedale di San Severino

    2 - Apr 9, 2013 - 15:29 Vai al commento »
    ma che? volete leggere solo le cavolate de BBBBalotelli???? Tanti auguri a tutta la famiglia!!!!
  • Parla il 18enne accoltellato
    alle Quattro Porte
    “Sono stato molto fortunato”

    3 - Apr 1, 2013 - 0:13 Vai al commento »
    Secondo alcuni basterebbero 50 cent per risolvere il problema...e non solo questo. Vorrei aggiungere che succede spesso che queste cose accadano perchè qualcuno "guarda" (non si sa bene in che senso) qualcun altro che di solito è ubriaco e con tanta voglia di menar le mani o peggio il coltello... mi ricordo che alcuni anni fa è accaduto un fatto simile sempre lì, ma non solo, anche in altri posti qui intorno...a mio figlio è successo pochi giorni fa ad una festa e poco ci è mancato che non le pigliasse proprio da un ubriaco che lo accusava di "guardarlo"...ma non è peggio del terrore????? In quel caso qualcuno non avrebbe speso nemmeno i 50 cent  A proposito AUGURI CARLO
  • Gianni, 14 anni, alle prese
    con l’alcol e con le canne

    4 - Mar 27, 2013 - 16:26 Vai al commento »
    In effetti noi genitori un po' di colpe dobbiamo prenderle : questi poveri ragazzi studiano tutta la settimana, arrivano al sabato stanchi...ma li vogliamo far riposare un po'????E' giusto che si sfoghino e liberino tutta la tensione accumulata...all'oratorio??nooo e poi ci sono i piccoli che danno fastidio...altre attività?? nooo vogliamo dare loro altri impegni??? e così via. A volte mi sembra che così facendo si tenda un po' a deresponsabilizzarli : tutto quello che può essere in più rispetto ai loro compiti base è troppo faticoso e impegnativo per loro. Conosco però parecchi ragazzi che, nonostante le fatiche dello studio, riescono a fare molte altre cose, durante la settimana aiutano nello studio chi ne ha bisogno (a gratis!!) vanno a leggere le favole ai bimbi ricoverati in pediatria, o passano qualche ora con gli anziani di Villa Cozza o i ragazzi dei Nuovi Amici, è anche successo che una domenica l'abbiano dedicata al servizio presso la mensa dei poveri o dei malati di aids...no, non sono ragazzi speciali...anche loro vanno con gli amici e in discoteca (puntualmente riportati a casa dai  vari genitori!..avete presente Fiorello??). Sia loro che i loro genitori non si sono limitati a dire che la Chiesa e le varie istituzioni non fanno nulla per i giovani, bensì hanno accolto  quello che la chiesa, le varie associazioni di volontariato e alcune istituzioni hanno sempre proposto e continuano a proporre loro. Nessuno viene a casa tua, ti prende per i capelli e ti dice "vieni, ti porto via io dai pericoli". Non dobbiamo avere paura di far entrare i nostri figli in un oratorio o in una delle varie associazioni di volontariato per i giovani. Né dobbiamo dire che non esistono, perchè ce ne sono eccome, però siamo noi genitori i primi a dire che non è il caso, che ormai sono grandi, che poi si possono vergognare nei confronti dei compagni...Ecco solo questo vorrei sottolineare: i giovani che vivono in questo modo, con queste convinzioni difficilmente avranno dei vuoti da colmare. Sono più di 30 anni che vivendo con i bambini e con i giovani ho avuto modo di sperimentare tutto questo...e ormai ho capito che funziona  Forse il mio intervento non parlando di droghe è un po' fuori dal coro...meglio così! Grazie al sig Bommarito per tutto il suo lavoro, i miei figli lo hanno ascoltato a scuola e ne sono rimasti molto colpiti
  • “Fast & Furious” al Rione Pace
    I residenti firmano un esposto

    5 - Ott 10, 2011 - 15:00 Vai al commento »
    cara Giuseppina, in parte hai ragione, ma ancora una volta è una questione di educazione e buon senso. non è un errore proporre eventi o serate a tema, il problema è come vengono vissuti questi momenti. Come sempre per tanta gente che andava vomitando a destra e manca, ce n'era altrettanta che si è divertita, ha ascoltato musica e ha fatto quattro chiacchiere con gli amici (a proposito, molti di quei "ragazzacci" a mezzanotte erano già a letto!!), e tutto questo non è sbagliato ma aiuta a vivere meglio nel nostro quartiere. Per quanto riguarda il problema dei ragazzi, che conosco molto bene e ho visto crescere, vorrei, se possibile, fare una proposta: invece di continuare a giocare a botta e risposta, i ragazzi potrebbero impegnarsi ad abbassare i toni e migliorare il loro linguaggio (visto che secondo me sono SOLO questi i problemi) evitando di rispondere per le rime agli adulti, questi, dal canto loro, dovrebbero essere più tolleranti ricordando che anche questo è un valore irrinunciabile! Da parte mia continuo a pensare che sia molto meglio vederli e sentirli sotto le nostre case piuttosto che lasciarli nascondere nei vicoli del centro storico a scambiarsi canne o peggio! Ho piena fiducia in questi ragazzi e so che sapranno essere all'altezza di questa proposta... spero altrettanto per gli adulti =)
    6 - Ott 8, 2011 - 14:46 Vai al commento »
    Ha ragione Simone, io abito da quelle parti e ho visto con i miei occhi i bambini che davanti ai loro genitori giocavano con i cartoni presi dal supermercato...quando ho detto loro di rimettere a posto si sono messi a ridere e hanno fatto finta di niente! per quanto riguarda gli schiamazzi sono quelli che fanno e che hanno sempre fatto tutti i ragazzi della loro età... Alcuni sono dei veri maleducati ma quello purtroppo non è un problema solo della Pace (credo)! A proposito di insulti...c'è da dire che spesso ne ricevono anche loro e anche da insospettabili senex (come dice anche Dante)!!!! Che cavolo di esempio che stiamo dando loro!!!Meditiamo genitori!!! I veri pericoli a mio avviso sono dati dalle auto che passano lungo la Pace come in autostrada, ignorano le strisce pedonali anzi spesso sorpassano se vedono qualcuno fermo per far attraversare...Sarebbe troppo azzardato proporre di mettere dei dissuasori di velocità lungo la strada?? e la proposta di mettere il semaforo di fronte l'asilo che fine ha fatto??
Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy