sandro seri


Utente dal
14/4/2011


Totale commenti
6

  • Il Centro storico ai raggi X
    “Telecamere in arrivo in via Garibaldi”

    1 - Set 21, 2011 - 5:54 Vai al commento »
    Ho partecipato alla riunione riguardante il Centro Storico di Macerata ed ho ascoltato le lamentele dei residenti ed ho notato che un fattore importante per loro è la gestione della raccolta differenziata dei rifiuti. Vorrei ricordare una proposta che cercai di portare avanti per la raccolta differenziata dei Rifiuti Solidi Urbani quando ero Dirigente del Settore Ambiente: la realizzazione di isole interrate in diversi punti del Centro Storico, isole interrate che potevano sostituire la raccolta manuale ed essere più facilmente gestite e più facilmente utilizzate dai cittadini. Con tale proposta i costi sarebbero stati di gran lunga inferiori al costo della raccolta “Porta a Porta”. Unica risposta ottenuta dall’Assessore delegato è stata la domanda rivoltami dallo stesso: “ma chi ti ha chiesto di fare questa relazione?” come se proporre qualcosa di più utile per il cittadino e meno costoso per tutta la cittadinanza non fosse il sacrosanto dovere di ogni Dirigente! I risultati fino ad oggi ottenuti sembra che mi diano ragione e che occorre cambiare radicalmente metodo d’intervento. Fatta tale considerazione vorrei mettere in evidenza che nulla o quasi è stato effettuato in questi anni per, non dico favorire, ma almeno non accentuare il sempre maggiore esodo di tutte le attività che in qualche maniera favoriscono la vita ad un Centro Storico. Ing. Sandro Seri
  • L’Idv: “Capponi vuole una centrale nucleare a Macerata”

    2 - Mag 24, 2011 - 12:32 Vai al commento »
    Finalmente abbiamo trovato cosa realizzare nell'ex-campetto dell'ex-seminario di via Cincinelli. Una bella centrale nucleare. Nel rione Santa Lucia, attrezzato per servire con parcheggi e rampa d'emergenza l'ospedale ed il ricovero con limitrofo cimitero, attraversato e servito dalla strada sud, già dotato di attrezzature per attività pseudo religiose ( sala convegni, albergo, etc...) e religiose ( ex-seminario e chiesa parrocchiale ), con un futuro centro commerciale e scuola al suo ingresso, un futuro edificio residenziale nel parco di Villa Vatielli al posto degli inutili alberi secolari, manca qualcosa che possa rendere più veloce "il cammin di nostra vita" visto che lo stesso cammino è abbastanza circoscritto !!!!!! Come abitante del rione suddetto non posso che essere favorevole ad una CENTRALE NUCLEARE a condizione che venga realizzata dove ho indicato. sandro seri
  • Un supermercato e una scuola
    tra via Mattei e via Cincinelli

    3 - Mag 4, 2011 - 13:56 Vai al commento »
    per fufio ho tralasciato di dire che la mia nota al sindaco ed ai consiglieri era diretta anche sia alla provincia che alla regione ed è per questo che auspico che nelle varianti urbanistiche intervenga anche la magistratura
    4 - Mag 4, 2011 - 6:24 Vai al commento »
    In data 21/10/2010 ebbi a scrivere al Sindaco ed a tutti i Consiglieri la seguente nota sulla Minitematica “Nell’aprile 2009 il Consiglio Comunale, a seguito di indicazioni da parte di privati cittadini, ha adottato molteplici varianti allo strumento urbanistico vigente motivandole con l’opportunità di correggere evidenti incongruenze ed errori. In Consiglio Comunale è stato portato il lungo elenco delle varianti richieste ed in tale occasione o le richieste sono state rigettate o sono state approvate con o senza emendamenti. Tali varianti, unite tra loro solo dallo scopo anzidetto, sono state adottate con delibera di consiglio n. 34 del 27 aprile 2009. Dopo la pubblicazione e secondo i disposti delle norme urbanistiche sono state inviate le osservazioni da coloro che, motivati dal pubblico interesse, hanno ricorso contro le decisioni adottate dal consiglio comunale. In data 10 novembre 2009 il consiglio comunale con delibera n. 2500 ha approvato e/o respinto le osservazioni pervenute ed ha trasmesso il tutto all’amministrazione provinciale la quale ha espresso parere di conformità con specifiche prescrizioni in base al 4° comma dell’art. 26 della L.R. 34/1992. Il sottoscritto, senza entrare nel merito della idoneità delle varianti adottate, vuole osservare che: 1 – per alcune varianti non sono state presentate osservazioni ed hanno seguito l’iter normale 2 – per altre varianti, con lo studio effettuato a seguito delle osservazioni presentate, sono state praticate variazioni in alcuni casi di natura sostanziale e che hanno stravolto la soluzione iniziale 3 – per altre pratiche inizialmente bocciate si è deliberato il loro accoglimento con o senza prescrizioni. La procedura seguita non sembra corretta almeno per le varianti di cui ai punti 2 e 3 in quanto non ha permesso al cittadino di poter fare le proprie osservazioni in merito. Infatti se inizialmente il Consiglio Comunale non aveva adottato apposita variante il cittadino, che si trovava d’accordo con il medesimo parere contrario espresso, non aveva ne occasione ne necessità ( visto che non era stata adottata apposita variante ) di fare osservazione mentre avrebbe sicuramente fatto la propria osservazione se diversamente il Consiglio avesse recepito la istanza del privato.” L’Amministrazione Comunale logicamente non ha risposto e dopo qualche giorno con delibera a maggioranza trasversale ( nel senso che tu fai un piacere a me ed io faccio un piacere a te ) ha approvato in dispregio delle norme le proprie mire espansionistiche. Il Consiglio Comunale ha quindi approvato il primo atto concreto per dire che non gliene frega niente se la zona limitrofa ( Rione Santa Lucia ) è intasata di un traffico improprio. Un altro supermercato è quello che ci vuole per fare scorrere più velocemente i veicoli. Altra edilizia residenziale in un campo agricolo non è nulla in confronto a quella nella Villa Vatielli. Sono sempre più convinto che di tutta la vicenda della Minitematica debba essere interessato qualche esperto di lingua italiana per sapere se la realizzazione di un supermercato possa essere un evidente incongruenza o errore del PRG o meglio qualche esperto di leggi italiane come la Procura della Repubblica.
  • Una “Valleverde”
    per 62 aziende

    5 - Mag 4, 2011 - 14:34 Vai al commento »
    Prima di pensare a 64 aziende che avranno problemi per il collegamento alla superstrada distante attualmente al massimo 2 km forse converrà pensare ai circa 40.000 residenti che ogni giorno si ritrovano impegnati nel caos cittadino. Macerata ha bisogno del terzo collegamento alla superstrada e prima si farà meglio vivranno i residenti di c.da Valle, via Bramante, rione Santa Lucia, via Cincinelli, via Gigli, via Pancalducci, c.so Cairoli, via Roma, c.so Cavour, etc. etc. etc. Ma per favore pensiamo a fare il collegamento e non a spendere e spandere come previsto negli attuali piani viabilistici.
  • Carancini: “Amplieremo il Fontescodella”
    Niente Palas al Centro Fiere

    6 - Apr 23, 2011 - 9:58 Vai al commento »
    sono soddisfatto che la mia proposta del 2006, quando ero ancora Dirigente del Comune di Macerata, e che citava "Comune di Macerata Servizio Ambiente Prevenzione e Protezione lì 01.08.2006 Al Sig. Sindaco All’Assessore ai LL.PP. All’Assessore allo Sport All’Assessore all’ Urbanistica Sede Oggetto: Problematiche riguardanti il Palazzetto dello Sport Scrivo in merito alla vicenda Lube - Palazzetto dello Sport che ha animato negli ultimi mesi la cronaca cittadina. Sembra che la struttura non sia confacente ai bisogni di Campionati Internazionali sia per l’altezza insufficiente sia per il numero massimo degli spettatori ed in merito voglio illustrare una idea che ho avuto in occasione di una visita al vivaio comunale ed ad una visione panoramica dell’adiacente e sottostante Palazzetto. L’ampliamento delle gradinate deve essere effettuato sul lato ovest mentre la sopraelevazione della copertura potrebbe essere effettuata utilizzando le attuali travi adattandole ad una nuova inclinazione e da agganciare ad una struttura adiacente ( esterna rispetto all’attuale ingombro della struttura ) atta anche a sostenere nuove gradinate che permettano di aumentare la capienza dell’impianto. Lo schema, che si invia semplicemente per chiarire quanto esposto, dovrà essere verificato ma non sembrano sussistere impedimenti strutturali e di realizzazione. Il Palazzetto, durante il corso dei lavori di ristrutturazione, potrebbe essere completamente fruibile fino allo spostamento con rotazione delle travi lamellari in legno e della copertura. Con l’ampliamento della struttura si eviterebbe la costruzione in altro sito di una struttura similare, facendo rimanere la zona di Fontescodella un polo sportivo di notevole attrazione che con la costruzione in vicinanza del complesso natatorio verrebbe potenziato senza la dispersione in altri siti che potrebbero essere urbanisticamente più idonei ad altre destinazioni. Resto a disposizione per eventuali chiarimenti in merito alla proposta avanzata. Ing. Sandro Seri " abbia avuto finalmente una risposta. Unico rammarico è che nel frattempo, per favorire i nuovi palazzetti, si siano realizzati nel posto sbagliato una strada ed un ponte che, per quanto bello sia, è stato uno spreco di pubblico denaro ( provinciale ) Ing. Sandro Seri candidato al collegio IV di Macerata per la lista LEGA PER LE MARCHE per Marangoni Presidente
Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy