Rata Granne


Utente dal
9/9/2013


Totale commenti
2

  • Maceratese umiliata a Civitanova Rossoblù, vittoria e vetta

    1 - Set 15, 2013 - 23:39 Vai al commento »
    Vorrei ricordare i commenti del dopo Maceratese - Fermana dei signori Roberto Carlos e TifoRata 1922 che difendevano l'operato del Signore che abbiamo in panchina da tre anni considerando che ognuno é libero di pensare ciò che vuole ed é libero di esprimere ogni giudizio mi farebbe piacere sapere dopo la splendida figura che quel signore che siede sulla panchina della nostra Rata da tre anni ha fatto oggi pomeriggio a Macerata Marittima, vorrei sapere quello che dicono dopo questa splendida prestazione. Ragazzi la colpa di queste prestazioni é di quel signore che siede in panchina....stop.....che oggi si é inventato l'ennesima formazione, che non fà giocare Borrelli e Ruffini per scelta tecnica, Borrelli non era al 100%..in un derby il 100% non conta niente conta il cuore il carattere, se un giocatore non stà bene va in tribuna, non lo si fa giocare tutto il secondo tempo per lo più esterno di sinistra quando é l'unico giocatore che ha piedi per far girare la squadra quindi dovrebbe giocare in un ruolo ben diverso.  Ruffini acquistato dall'Ancona come il nuovo Luisi e purtroppo l'operato visto domenica scorsa contro la Fermana del ragazzo é lontanamente paragonabile a quelle del buon Carlo lasciato in panchina per far giocare Perfetti...la scelta di Perfetti centrale di centrocampo..quando il ragazzo é una mezz'ala naturale o esterno di fascia pregiudicando di molto la sua prestazione in quanto impiegato in un ruolo diverso dal suo. Lattanzi lasciato inspiegabilmente in panchina dopo le belle prestazione offerte nelle precedenti gare...ed il carattere della squadra dove é finito...gli avversari corrono come animali...duplicano le marcature..mordono le caviglie...noi guardiamo...il famoso carattere che dava il signore in panchina io in queste partite non l'ho mai visto...il gioco latita sono tre anni che latita...non si fanno tre passaggi di fila solo palloni alti....i giocatori hanno paura di giocare...hanno paura di perdere...i giocatori migliori pagati fior di quattrini quest'estate lasciati in panchina...per scelta tecnica....in una partita importante...forse la più importante di tutto il campionato per questa città....la formazione cambiata ogni domenica...il gioco é sempre lo stesso...é come un elettrocardiogramma piatto...la quadra non ha una fisionomia di gioco....al termine della gara i ragazzi sono venuti sotto la tribuna a prendersi gli insulti giusti del nostro pubblico...e quel signore che stà in panchina si é avviato verso gli spogliatoi...quando doveva essere il primo a scusarsi per la prestazione...chiedere SCUSA non é un gesto da eroi...perché quando si sbaglia é giusto che si paga....LA FORTUNA E' FINITA...il buon Melchiorri che copriva tutte le lacune della squadra ora gioca a Padova....un grande allenatore..diventa tale quando riesce con una squadra senza individualismi a farla rendere al massimo...non quando ha i fenomeni in squadra...che risolvono le gare....UN COMANDANTE non lascia mai la barca che affonda e a fine gara doveva anche lui essere presente, é facile quando si vince venire davanti ai tifosi e far inneggiare il proprio nome, ma quando si perde devi essere il primo a prenderti gli insulti, perché tu hai la responsabilità di mandare i giocatori in campo...Mariella Nostra...ha detto che non può mandar via un allenatore che ha vinto l'eccellenza ed é arrivato terzo in serie D....io penso che siano ben altri i motivi...per cui non può prendere questa decisione....il calcio non é fatto di passato o di storia, il calcio é presente, perché oggi un allenatore con un pò di coscienza...un vero comandante che ama la squadra che allena..visti i risultati e la prestazione...si sarebbe dimesso...si sarebbe fatto da parte...ma poi tanto domenica c'é Celano..e magari con una vittoria striminzita...ritornerà tutto apposto...
  • Maceratese-Fermana
    Pari e applausi

    2 - Set 9, 2013 - 2:29 Vai al commento »
    La Maceratese avrà anche bisogno di un buon attaccante e di un buon difensore, ma quello di cui ha veramente bisogno é di un allenatore che faccia giocare la squadra a calcio, che non abbia paura di vincere che metta bene una formazione in campo, che non prenda 15 goal su calci piazzati che faccia i cambi e che sappia leggere la partita quando il risultato é a sfavore della nostra Rata, questo signore da tre anni a Macerata avrà vinto un campionato di eccellenza con una rosa di 16 giocatori sullo stesso livello a cospetto del Tolentino che disponeva di 10 giocatori più Melchiorri , sarà arrivato terzo lo scorso campionato con un giocatore ora in serie B che con i sui 26 goal tra campionato e play off ha portato in cascina 25 punti, altrimenti saremmo arrivati di poco sopra la zona play out, per dirla tutta avremo avuto gli stessi punti della Civitanovese, quest'anno che non dispone di individualità a lui tanto care ma di una buona squadra, purtroppo vengono fuori tutti i lati negativi che nelle precedenti stagioni venivano coperti dal buon Melchiorri la stagione scorsa, e dalla qualità della rosa nella stagione del campionato vinto di Eccellenza, la squadra non gioca a calcio e non l'ha mai fatto in questi tre anni, non si vedono in campo tre passaggi consecutivi, solo lanci lunghi come si notano in una partita di terza categoria, non si vede una sovrapposizione, un cross, la palla i difensori non la giocano mai con i centrocampisti, ma la lanciano sempre, non si sa bene per quale motivo, oggi dovevamo subire quattro reti, abbiamo pareggiato ed é andata bene, perché bisogna essere anche fortunati e questo signore sono tre anni che é fortunato, ma la fortuna prima o poi finisce, quindi invece di prendere giocatori e spendere soldi che potrebbero rilevarsi anche inutili, invito Mariella Nostra a valutare la posizione del mister, perché quella che si é vista oggi non é stata una partita di calcio, ma un'agonia, ringraziando gli avanti canarini che sono stati fin troppo grati nei nostri confronti.
Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy