Pippi Calzelunghe


Utente dal
11/3/2013


Totale commenti
3

  • Allarme integrazione nelle scuole:
    l’ombra delle classi ghetto alle elementari

    1 - Set 14, 2014 - 22:30 Vai al commento »
    Bisogna raccontare come stanno davvero le cose, forse il Preside faceva meglio a restare in silenzio e a ringraziare le famiglie che non si sono rivolte all'Ufficio scolastico. Le classi ghetto o meglio, la classe ghetto, l'ha creata proprio lui, mettendo 15 bambini stranieri con soli 5 italiani, altro che classe mista ! Nelle altre prime classi di scuola primaria dell'Istituto il numero degli stranieri è davvero molto basso, pertanto il preside poteva creare delle classi più omogenee gestendo meglio la situazione a favore di una vera integrazione e non di una ghettizzazione, in questo caso nei confronti degli italiani. Sappiamo tutti che ormai la società è cambiata e dobbiamo relazionarci con tutti i tipi di culture, o forse questa classe è stata appositamente creata per attirare l'attenzione dei giornali e pubblicizzare il Preside e la scuola...?
  • Riecco Pierino, dall’altra parte della piazza

    2 - Mar 12, 2013 - 11:28 Vai al commento »
    Mi chiamo Virginia e come molti altri ho usato un nickname. Comunque, dato che siamo in democrazia  (almeno si spera) ognuno esprime l'opinione che vuole visto che non ho offeso nessuno e tantomeno leso la privacy.  Non devo né comparire (come d'altronde in molti non fanno), né giustificarmi per ciò che ho detto e tuttora ribadisco e confermo il mio pensiero.
    3 - Mar 11, 2013 - 23:55 Vai al commento »
    Si poteva fare a meno della narrazione della storia della dinastia Pompei, neanche fossero i Savoia. La loro decisione di prendere in mano la gestione del bar (non credo che nella loro famiglia sia rimasto qualche pasticciere) poteva essere messa in pratica non solo rispettando la privacy di altre persone, ma indipendentemente dalle vicende del sig.Pierino, visto che il locale era già di loro proprietà. Se la signorina Irene Dp teme di non essere all'altezza dei suoi avi, può tranquillamente continuare a dedicarsi all'arte e alla pittura...
Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy