Piergius


Utente dal
12/10/2009


Totale commenti
11

  • Aggiudicati in via definitiva i lavori per la rotatoria di Passo del Bidollo

    1 - Nov 12, 2014 - 22:13 Vai al commento »
    Complimenti Presidentee....!!...L'auspicio è che venga ripristinata il prima possibile...Ci contiamo...Haaaa...sarebbe importante che per l'occasione, si metta mano anche all'illuminazione primaria di quei pochi metri, ancora bui, che sono il ponte sul Chienti e il collegamento con Sforzacosta. per facilitare il collegamento tra Colbuccaro e la Farmacia più vicina che è quella, appunto di Sforzacosta. Buon lavorooo Giuseppe Pieroni
  • Pasqualetti: “Non ripetiamo l’errore
    dell’assurdo veto sulla ricandidatura di Maulo”

    2 - Nov 5, 2014 - 9:20 Vai al commento »
    ....Non me la ricordo del tutto così..Eppure c'ero.....ma...va bhè..!!...Con il tempo tutto può mutare, poi, la "storia la scriverà chi avrà tempo per farlo.."...
  • Il bello di Macerata negli scatti
    di Andrea Del Brutto

    3 - Nov 5, 2014 - 9:23 Vai al commento »
    Bravo Andreaa......mai banalee...Complimenti..!!!!!
  • Gian Mario Maulo
    e la sua Città dell’uomo
    Una breve “Primavera politica”

    4 - Nov 2, 2014 - 13:38 Vai al commento »
    Maurizio...sempre lucido e preciso....:-)
    5 - Nov 2, 2014 - 13:37 Vai al commento »
    Abbiamo litigato, come matti, per le nostre diverse vedute politiche, sin da quando ti candidammo a sindaco, in quella stupenda stagione politica del '93. Litigavamo ma ci volevamo un bene dell'animaa...Ci siamo rivisti dopo che la malattia ti aveva cosi ferocemente colpito. la tua forza, la tua resistenza, il coraggio è stato un qualcosa di veramente ammirevole...alto...da fare propri per combattere contro un'esistenza che sempre più diventa complicata e difficile. per noi....per i nostri figli, per le persone che amiamo. Gian Mà....Sei passato nella mia vita...ma non sei stato una meteora...Riposa in pace...caro compagno..!!! Peppe Pieroni
  • E’ morto Carlo Sborlino,
    il vigile dalla barba bianca

    6 - Dic 20, 2012 - 22:35 Vai al commento »
    Che tristezzaaa.....un grande amicoo..
  • E’ morto Marcello Sgattoni
    Il custode dei libri antichi

    7 - Dic 28, 2011 - 1:21 Vai al commento »
    ...Grande Marcello..ho perduto un vero amico. Non sono uno scrittore, tuttaltro, vorrei però ricordarlo così Marcello; un uomo di straordinaria cultura, costruita con sacrificio, impegno. lotta. studiando con grande accanimento. Operaio emigrante in Germania, sviluppa la sua cultura studiando il tedesco, diventando, in breve tempo, il traduttore per le piccole e grandi incombenze, che, gli altri operai italiani avevano con la proprietà dell'azienda e con la burocrazia statale. Grande lettore, amante del libro e della bibliografia in generale. Tornato in Italia, avvia la sua attivita di antiquario del libro,collezionista del libro antico e fuori edizione. Apre negli anni '60, in pieno centro storico, la libreria "Quondam" (non molto conosciuta dai maceratesi, a dire il vero), che negli anni diventa un serio punto di riferimento, nazionale, di importanti enti istituzionali e di privati, collezionisti di libri antichi. Tra i suoi maggiori clienti, attraverso la vendita per corrispondenza e non solo, troviamo. la biblioteca del Senato, la Camera dei Deputati le biblioteche delle maggiori città d'Italia: Torino, Milano Venezia, Roma, Napoli, Palermo..ecc. Le maggiori librerie sparse per l'intero territorio nazionale e nelle più importanti capitali europee. La Feltrinelli, Bertoni di Venezia, Giuridica di Bonfanti Milano, Docet di Bologna, Hoepli Milano, Laterza Bari, Le Monnier Firenze, Apuleio Trento, Bertrand Lisbona, Gutemberg Museum, Magonza Germania, La Maison de la Bibliophiliè Parigi, poi al Cairo, in argentina, Siria, Vietnam, Spagna, Cina e moltissimi altri paesi del mondo.Tra i privati, cultori della "materia" tra gli altri troviamo: Umbero Eco, Oliviero Diliberto, M. Hack,, M. Dell'Utri e tantissimi altri uomini e donne di cultura, italiani e stranieri.Promuove la ricerca, la catalogazione del libro antico in tutte le sue specificità. Organizza corsi per la conoscenza della nascita e della diffusione del libro, dell'arte che si sviluppa nei secoli attraverso le legature dello stesso. Organizza importanti mostre sulla Legatura d'arte. Scriveva Oliviero Diliberto, noto collezionista ed esperto di Diritto Romano, nella sua pubblicazione data alle stampe nel 2007" I LIBRONAUTI - Viaggio nelle librerie in Italia e nel mondo - dove, tra le importantissime librerie riportate e descritte, a pag. 65 cita la libreria "QUONDAM" di Macerata ed il suo proprietario, Marcello SGATTONI. Descrive cosi Diliberto;" Macerata è città poco frequentata da turisti: erroneamente, il centro urbano è bellissimo, le vestigia antiche sono il più delle volte accuratamente conservate, la gente è cordiale, si mangia benissimo. La biblioteca comunale, sita nell'ex convento dei gesuiti è ricchissima................Le marche possiedono un patrimonio librario molto vasto, che non sfigura rispetto a quello di altre, ben più note regioni d'Italia: la loro storia è davvero intensissima. Si potrebbe continuare. Nel cuore della città, dunque, sorge anche una bella libreria, la Quondam, di Marcello Sgattoni, che si occupa di libri e carte antiche, volumi di cultura e storia locale marchigiana ( ricchissima e molto varia, assai diversa da provincia a provincia: le Marche si declina, non a caso, al plurale), con un buon settore di economia e riviste...............................................La libreria è collocata nel rinascimentale palazzo Costa, ha soffitti affrescati da motivi floreali, il titolare è persona garbata e competente: si chiacchiera con piacere autentico. Aprire e gestire ( e far sopravvivere nel tempo) una libreria siffatta in provincia è impresa che nasce da un coraggio che rasenta l'audacia.................................Sgattoni, pubblica periodicamente un catalogo della propria liberia che gli consente una rete di acquirenti ben piu vasta di quella della sola Macerata...............la libreria merita un'incursione: vi regna un'atmosfera gaia, quella giusta per assaporare insieme libri e disgressioni culturali, invettive politiche e suggerimenti di autori magari dimenticati o proprio sconosciuti. Sgattoni Marcello ama il suo lavoro e si vede.". Così lo descriveva Oliviero Diliberto, io aggiungo, Marcello Sgattoni, un vero amico, un "burbero" amico, una grande perdita per Macerata, per la cultura maceratese, per noi che ci ritrovavamo saltuariamente, ma, da almeno trentanni nella sua libreria, a sfogliare libri, a discutere, a "scagnarare",di politica, di amministrazione comunale, anche con qualche "mandata ..." reciproca, che passato l'attimo "acceso" scompariva e ci si ritrovava solidi amici, pronti a ricominciare qualche giorno dopo. Una perdita molto dolorosa. Ciao Marcello......che la terra di Colbuccaro (da te tanto amata)... ti sia lieve. Adriana...un abbraccio forte........ Peppe
  • Schianto fatale in moto
    Muore 30enne di Macerata

    8 - Ott 11, 2011 - 18:01 Vai al commento »
    Helena...Alessandro...Roberto..Immenso è il dolore, incancellabile è la sofferenza.!!..vi abbracciamo tutti. Fatevi forza!! Peppe, Lucia, Helena, Stefania Pieroni
  • Festival nazionale dei quotidiani online
    Cronache Maceratesi tra i 16 finalisti

    9 - Set 23, 2011 - 0:43 Vai al commento »
    Complimenti !!! ..Una voce in più è sempre indice di libertà. Anche se ci sono cose che possono non piacerci, l'esperienza va protetta e sostenutaa...Rinnovo i complimenti e gli auguri per un futuro di "sana"informazione e successi tangibili.
  • Federazione della Sinistra e Sel divise su Pettinari

    10 - Mag 27, 2011 - 0:06 Vai al commento »
    ....non per amore della polemica, solo per puntualizzare un concetto piccolo, piccolo....Appare molto "strano" che dopo aver ripetutamente sentito la posizione ufficiale, sulle indicazioni di voto che darà la sinistra comunista ai propri elettori...ripeto.... la posizione ufficiale.... ripetuta fino alla noia, venga assunta, al suo posto, per un titolo clamoroso l'estrapolazione di una frase da una battuta ironica fatta fuori dalle righe. Non lo sò...probabilmente, nelle conferenze stampa bisognerebbe andare con un comunicato gia scritto, pronto, precisino.. precisino..non si dovrebbe sorridere e meno che mai, uscire "dal seminato": Per carità..decide la libertà di stampa, ci mancherebbe altro...Su questo non ci piove, solo mi piacerebbe sapere che cosa, Direttore, avreste scritto se...ironizzando sul futuro nel nostro Paese, fossimo usciti con una battuta ironica, tipo: "Il paese non ha certezza di un futuro, poichè i comunisti mangeranno i bambini...."...Un pò di leggerezza....non guasta...
  • «Da oggi vi racconterò
    i retroscena della politica
    E tanto altro ancora»

    11 - Ott 12, 2009 - 21:23 Vai al commento »
    ...certo....sembra che ci sia oltre al virus dell'influenza A (H1N1) che minaccia gli italiani, per i maceratesi un virus altrettanto particolare e devastante, il VIRUS " Primariae-maniae". Un virus terribile che sta attacando fortemente gli anticorpi politici dei maceratesi, fino ad innescare una pandemia da "candidatura a sindaco". Tutti i colpiti si sentono legittimati a candidarsi a sindaco nelle primarie del centrosinistra. Non passa giorno che non venga fuori un'altra vittima.. Importante avere una "famiglia" numerosa..ne rimani colpito senzaltro!!. Siamo all'emergenza!!. Non bastano gli esempi dimostrativi di grande dirompenza come quelli avvenuti durante la pandemia di Ascoli Piceno ( Provincia e Comune)..non bastano altri dati provenienti dal territorio nazionale. No..Non bastano, come centrosinistra ..Ci piace farci del male, quindi marciamo come ossessionati nella ricerca di abbracciare questo virus, che ci permetterà di perdere anche la città di Macerata, consegnandola senza colpo ferire alla destra. Io sostengo che siamo folli!!. Una coalizione che si candida al governo, dovrebbe, a mio avviso, prima di tutto condividere alcuni aspetti fondamentali per la convivenza. il rispetto per il partner politico, l'onestà politica e intelletuale, l'abnegazione e il sacrificio personale e della propria appartenenza per il fine ultimo collettivo. A me hanno insegnato che per trovare un accordo si può tranquillamente sedersi ad un tavolo, valutando con la massima chiarezza, trasparenza, rispetto, tutte le proposte presentate, fino a trovare quella che sicuramente risulta la migliore. Questi insegnamenti non provengono da alcuni "cicerchì" della politica, ma dai grandi politici del passato: BERLINGUER, MORO, NENNI, LA MALFA..ecc. ecc. ecc. Questi non avevano bisogno di primarie conflittuali, avevano grandi valori a cui tutti facevano riferimento.Spesso, bastava la parola. Ora i colpiti dal virus pandemico...grideranno...haaaaa....eccoloooo...il comunista che vuole limitarci nella volontà di far esprimere democraticamente il popolooo...far scegliere il popolooo...Ma quale scelta democratica??....Ma quale volontà di partecipazione popolare?...una barzelletta...come se non si sapesse che la personalizzazione della politica oltre a ridurre gli spazi alla possibilità di scelta individuale, non è altro, che, un mostrare i propri "muscoli" economici in un confronto spesso, SCONTRO che fa emergere nella maggior parte dei casi quello più potente, economicamente e lobbysticamente. Sarà, questo anche il caso di Macerata?....ha... saperlooo..?..Io per non "sapere leggere e scrivere" (come si diceva una volta)...vorrei non correre questo rischio, ne farlo correre agli elettori di centrosinistra maceratesi. Con un pò di umiltà, disponibilità, rispetto, mettendo da una parte ogni mira ambiziosa, CI SI PUO' SEDERE INTORNO AD UN TAVOLO, valutando insieme, con obiettività e onestà, PERCORSI, PROGRAMMI, CANDIDATI ..Tutto nella ricerca della migliore proposta possibile per il rilancio della città di Macerata.. SI PUO'!!...
Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy