Paolo Salvucci


Utente dal
19/12/2010


Totale commenti
1

  • Un torneo di burraco
    in consiglio comunale

    1 - Dic 19, 2010 - 17:48 Vai al commento »
    dico la mia: 1- Il fatto che un bene sia pubblico non significa che debba essere usato solo da enti pubblici o per finalità pubbliche. Pensiamo ad esempio il caso di una compagnia teatrale privata che decide di allestire uno spettacolo per fini di lucro, o più semplicemente i permessi di occupazione di suolo pubblico che vengono concessi agli esercizio commerciali. 2 - Ovviamente il "prezzo" di cessione deve tenere conto di "chi" chiede il bene (privato? ente pubblico? associazione no profit? azienda?) e con quali finalità (lucro? finalità di interesse pubblico? finalità attinenti o non attinenti al luogo) 3 - Non trovo nulla di strano nel fatto che abbiano chiesto a Paciotti 15.000 € una tantum(una bella cifra che fa molto comodo per mantenere e tenere viva una truttura importante come l'anniba caro), trovo molto più strano che sia stata introdotta la regola d 1000€ per un matrimonio. Sarei curioso di sapere quanto chiede il teatro ad una compagnia che vuole esibirsi in quel teatro e se nei 100€ sono compresi assicurazione per il bene. 4 - Ammetto che ci sono luoghi, che per il valore (simbolico ed artistico) che hanno sarebbe bene non cedere con leggerezza, ma questo dipende molto dalla sensibilità di chi deve decidere e dal momento storico.
Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy