Paolo Nardi

Paolo Nardi


Utente dal
17/4/2010


Totale commenti
14

  • Demolito il magazzino ex Fiat

    1 - Feb 1, 2012 - 17:08 Vai al commento »
    Il sindaco non risponde....
  • Marcucci (Pdl) contro l’Idv:
    “L’Amministrazione Capponi ha fatto
    grandi cose per lo sport”

    2 - Feb 15, 2011 - 23:47 Vai al commento »
    Grazie a Capponi e a Silenzi abbiamo fatto rinascere la "Sarnano / Sassotetto (Trofeo Lodovico Scarfiotti). Mi piace sottolineare l'aspetto bipartisan dell'operazione per far capire alla classe politica che solo con la confluenza di opere si riesce a dar vita a qualsiasi possibilità ( la famosa arte del possibile di Adenauer ) Il Trofeo Scarfiotti mancava da oltre 20 anni. Grazie a Gianni Battistelli (mancato pochi giorni fa) grazie al lavoro silenzioso di tanti appassionati e grazie alla Provincia di Macerata per i lavori di messa in sicurezza sia nel periodo Silenzi e sia nel periodo Capponi abbiamo riportato ai fasti del passato questa classica del motorismo italiano conosciuta in tutta Europa. Colgo l'occasione per ringraziare gli sponsor che spero confermeranno il loro appoggio per il 2011. Paolo Nardi Presidente Commissione Sportiva Automobile Club Macerata
  • Una lista di Fini
    alle elezioni provinciali
    E Conti critica Capponi

    3 - Set 9, 2010 - 12:03 Vai al commento »
    ho avuto sempre una curiosità sui cd " razzismi " e sulla storiografia dei cd. " vincitori ". Si parla poco del razzismo dei democraticissimi Stati Uniti durato istituzionalmente fino agli anni 60... (esistevano bagni pubblici per la gente di colore e per i cd. "bianchi" come del resto negli autobus esistevano posti a sedere per bianchi e neri..ecc. ecc...) Nella Unione Sovietica accadeva di peggio...Senza leggi e provvedimenti si stabilivano razze e caste e perseguitati...Mi sembra che anche i periodi storici coincidevano (anni 30 e 40...) In ultima umile analisi mi spiace che qualcuno rediga inopportune classifiche di buoni e cattivi , democratici ed illiberali...
  • Giulio Conti, il ritorno:
    “Io sto con Gianfranco Fini,
    il Pdl sia più democratico”

    4 - Lug 11, 2010 - 10:24 Vai al commento »
    oddio io ed il sig. simone menghini siamo liberali in solitudine.... eppure in giro ce ne dovrebbero stare....Oppure come al solito ci si dichiara liberali per poi guardarsi bene dal criticare un esponente dell'armata Brancaleone del Pdl ? Giorni fa ho letto su un quotidiano ( credo il Giornale ) un articolo nel quale si faceva la lista dei principali intellettuali ed economisti del 900' e del conseguente distacco dalla pratica politica italiana. Eppure personalmente credo che basterebbe dall'oggi al domani una bella cura di cavallo stile anglosassone per raddrizzare questo nostro bel paese molliccio ed inconcludente oppure utilizzare il metodo francese ( io lavoro per una azienda francese) ovvero basare ogni atto socio-amministrativo sul valore meritocratico come unico parametro da giudicare. In Italia come a Macerata troppe cricche ( per usare un termine alla moda) campano alle spalle della politica, troppi codazzi ..... Qualche giorno fa stavo in un caffè maceratese . Premesso che frequento pochissimo il centro storico ma ho avuto la netta impressione che la classe dirigente locale in connubio con i vari codazzi di giornalisti, portaborse, avvocaticchi arrembanti abbia ben poco da dire e da proporre : le solite liti nel pollaio, i soliti salamelecchi , i falsi gentlemen's agreement (accordi tra gentiluomini [ presunti ] qualche politico trombato in cerca di certezze ( in giro con 35 gradi all'ombra..) una truppa di intellettualoidi legati alla stagione lirica (baraccone perennemente in deficit che rimette dati alla mano 1,7 milioni di euro all'anno ) Scene da far accaponare la pelle.....Una tristezza desolante....Macerata anche d'estate diventa lugubre e spettrale grazie alle elitès circolanti - come ebbe a definirle il buon Vilfredo Pareto - peccato che il grande economista ed intellettuale italo-francese sperava nella intelligenza di tali elitès non nella sub-cultura raffazzonata figlia dello scellerato connubio tra il volgo campestre ed i residui di un catto-comunismo di periferia . Con viva cordialità
    5 - Lug 8, 2010 - 22:30 Vai al commento »
    il PDL deve essere un partito liberale moderno e quindi non ci dovrebbe essere spazio per personaggi come Conti che di liberale non ha nulla . Le conventicole degli ex di AN e di tutti gli ex di qualche partito anacronistico cercano di dare il colpo di coda per allargare il club delle "volpi argentate" . Ci rendiamo conto dello squallore della politica politicante locale ? Gente che mischia teorie economiche desuete glissando sulla necessità di una vera e propria rivoluzione liberale che faccia piazza pulita di potentati locali e viscidi accoliti dediti esclusivamente all'affarismo
  • Troppi dubbi sul Suap Giorgini:
    “Questa è speculazione edilizia”

    6 - Lug 7, 2010 - 15:35 Vai al commento »
    mi chiedo : perchè esistono indignazioni di serie A come quella di ieri ed indignazioni di serie B sempre inerenti all'impatto ambientale ( termine coniato da una certa sinistra élitaria spesso amante di incarichi, consulenze e compensi legati all'ecologia.....In quella zona è sorta una struttura di smaltimento rifiuti speciali che in certe ore della giornata emana dei fumi schifosi ma va benissimo...
  • Estate: tempo di mare
    Ma Civitanova piace o non piace?

    7 - Lug 5, 2010 - 19:24 Vai al commento »
    oddio il tifo della spiaggia...dopo questa frase pubblicizzo Numana senza dubbio
  • Claudia Baiocco, da Scajola a Capponi
    “Sono tornata perché amo la mia terra”

    8 - Mag 27, 2010 - 16:40 Vai al commento »
    Mi scuso per la provocazione in merito all'impiego dei 70000 euro annui da destinare alla gestione / mantenimento di un eventuale autodromo da costruire in provincia di Macerata ma non conosco altri progetti tali da poter realmente creare un buon moltiplicatore economico " locale" visto che tutti gli altri sport sono in rosso e non rendono niente. Ovviamente vado fuori tema ( si parlava di incarichi, prebende, ecc. ecc.) ma insisto sul problema s p o r t e in particolare sport motoristico che piano piano si sta riprendendo da anni di malagestione (si veda l'affaire ACI MACERATA) In ogni regione italiana l'approccio , la partecipazione ed il sostegno economico è decisamente elevato. Nelle Marche e soprattutto a Macerata c'è stata una involuzione spaventosa. Siamo passati in breve tempo da una prova di Campionato Europeo Velocità Montagna al nulla. Nel 2008 grazie a Gianni Battistelli, attuale presidente dell'ACI Macerata e ad alcuni sponsor siamo riusciti a far rinascere questa manifestazione che tutta Italia ci invidia. Risultato : alberghi pieni, bar e ristoranti che lavoravano, soddisfazione della popolazione locale ecc. ecc. Possiamo dunque immaginare quali vantaggi darebbe un impianto permanente ben strutturato. ps : il sarcasmo di 4 mentecatti buoni solo a criticare è ben accetto.
    9 - Mag 25, 2010 - 18:29 Vai al commento »
    Entrai nel Fronte della Gioventù ( organo giovanile del MSI ) nel 1986 ed ho vissuto gli anni dei voltagabbana locali che fluttuavano tra le correnti rautiane e finiane con una naturalezza incredibile......Conosco un pò questo arcipelago di "destra" e nelle revisioni ideologiche di quel periodo che personalmente ritengo in gran parte frutto dell'arrivismo e della fame di danaro e privilegi si intravedevano le prime comparse di questi personaggi "indispensabili" e ben retribuiti... Francamente questi soldi li avrei spesi per l'organizzazione di veri eventi sportivi e culturali gestiti da professionisti ad esempio la costruzione di un autodromo o perlomeno visto che da oltre 4 anni c'è un progetto di privati in quel di Cingoli per la realizzazione di un bell'impianto che completerebbe il polo motoristico mondiale della bella cittadina, proverei a sbloccare l'iter cominciato con il lavoro dell'ex sindaco Gianfilippo Bacci Provare a ragionare " in grande" ogni tanto aiuta a sprovincializzarsi....
  • Due video di Macerata
    spopolano su internet

    10 - Apr 30, 2010 - 12:59 Vai al commento »
    l'iniziativa della valorizzazione della città è certamente elogiabile ma francamente credo che Macerata non si merita niente. Basta farsi un giro in centro ( a qualsiasi ora) per rendersi conto dell' indole dei maceratesi, della scarsa partecipazione alla vita cittadina...D'accordo c'è tranquillità , (troppa..) buona qualità della vita...Ma è sufficente? Personalmente credo che sia lugubre e spettrale d'inverno e parafrasando una battuta del film " Il sorpasso" ..." umida , triste ed antilavorativa ..." d'estate... I bar all'ora dell'aperitivo sono vuoti e giustamente nessuno investe nel centro storico per aprire qualche locale diverso .... Macerata offre spazi solo agli anziani. C'è un motivo se al sabato la gente si sposta anche d'inverno a Porto Civitanova...
  • Le origini maceratesi
    di Raimondo Vianello

    11 - Apr 18, 2010 - 13:12 Vai al commento »
    x guido garufi : verissimo. in tal senso Piero Melograni nel suo libro "Mussolini e gli industriali" ( Longanesi) offre ampia argomentazione e motivi di riflessione sul rapporto Confindustria - Mussolini . Personalmente ritengo ( sottolineo personalmente) l'aspetto del dibattito interno al movimento fascista più interessante e certamente singolare tutto l'intervento critico , il fermento culturale.....
    12 - Apr 18, 2010 - 10:36 Vai al commento »
    lei ha ragione. un errore episodico sull'uso del congiuntivo non mi permette di darLe dell'ignorante in materia storiografica. E' più grave sbagliare ogni tanto un congiuntivo oppure ignorare 10 anni di storiografia che ha come riferimento accademico Renzo De Felice e la Laterza Editore ?
    13 - Apr 17, 2010 - 22:56 Vai al commento »
    ed infatti basta guardare le immagini della dichiarazione di guerra...mancava il consenso? Comunque non sono qui a fare apologia, anzi ; l'aspetto deleterio del fascismo consisteva nell'allontanamento degli oppositori interni . Molti intellettuali fascisti furono "silenziati" come del resto molti artisti con tessera fascista. Gli stessi futuristi furono dapprima esaltati poi emarginati. Per documentazione mi riferivo alla monumentale opera di Renzo De Felice che era uno storico di sinistra ma intellettualmente onesto. Nella sia "Storia del Fascismo - Laterza Editore -" scrive un bel capitolo intitolato " Gli anni del consenso" Capisco che certi intellettualoidi di provincia ignorano De Felice......
    14 - Apr 17, 2010 - 18:24 Vai al commento »
    forse avete dimenticato un piccolo particolare : il consenso. Mussolini ha avuto consenso. E consenso aveva la RSI . Documentatevi.
Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy