Massimo Raparo


Utente dal
9/6/2010


Totale commenti
8


Sito web
http://www.studiocogliandroraparo.it

  • Fare per Fermare il declino: “Con noi sta nascendo dal basso un vero partito di popolo”

    1 - Gen 14, 2013 - 11:03 Vai al commento »
    Scusatemi ma sono allibito da questi discorsi sulla sovranità monetaria. Il valore della moneta deriva dalla credibilità di chi la emette. Di Lire o Dobloni maceratesi ne potrai stampare quanti vuoi ma più ne stampi e meno valore avrà. Pagherai quindi un chilo di pane 100.000 lire. Poi magari farai anche un bell'acquisto di gas naturale per riscaldamento con la russia che vuole i dollari. Tu cambierai le tue belle lire in dollari e ti accorgerai che metà dello stipendio servirà per pagare il riscaldamento. Facciamo molto prima a tornare al baratto. Credimi.
  • Oscar Giannino a Macerata:
    “100 miliardi di tasse in meno
    in 5 anni per tornare a crescere”

    2 - Dic 27, 2012 - 0:43 Vai al commento »
    Scusami Max, credimi non è questo il problema. Se credi che la Norvegia non ha debito perchè stampa la propria moneta purtroppo non andiamo da nessuna parte. L'America stampa la propria moneta ma ha un debito enorme. Non c'entra nulla. Le problematiche vere da affrontare e le cause del debito sono: la corruzione, il voto di scambio, la tassazione mostruosa, la burocrazia, la produttività del lavoro, l'innovazione, il mercato del lavoro, la giustizia. Questi sono problemi reali su cui lavorare e tanto. La moneta è nulla, è solo una convenzione per scambiare beni e servizi. Stamarne quanta ne vuoi è come se ti facessi riempire il portafoglio quando ne hai voglia gratis. Non avresti debiti ma non avresti niente. Avresti solo carta, straccia.
    3 - Dic 23, 2012 - 23:01 Vai al commento »
    Si quindi: riprendiamoci la nostra Banca Italia, la facciamo diventare pubblica (ovvero facciamo uscire le banche che la partecipano) la nazionalizziamo e cominciamo a stampare moneta? Questa sarebbe la soluzione. Facile. Ma purtroppo staremmo molto peggio di prima in quanto nessuno attriburrebbe più valore alla monta in quanto potremmo stamparla a piacimento. Sinonimo di moneta è credibilità. Sostituisci il sinonimo alla frase che hai scritto e vedrai che non sta più in piedi Max.
    4 - Dic 23, 2012 - 14:50 Vai al commento »
    Con la pressione fiscale al 65% e un paese immobile da 50 anni c'è chi pensa alla sovranità della moneta. ok.
    5 - Dic 22, 2012 - 20:51 Vai al commento »
    A parte Pieroni che si commenta da solo, Giannino non è inquadrabile nel centro destra ma nemmeno nel centro sinistra. Fare - Fermare il Declino è una forza politica alternativa che mette la ragione, il merito e la competenza al posto di populismo, false promesse e clientelismo. Per Mr.xabaras: avere qualcuno che ti supporta economicamente può significare anche essere comprati e manipolati. Certo i fondi sono importanti ma più dei fondi le idee e le persone. Sui temi diversi dall'economia (immagino l'etica, la cultura ecc) anche se piacciono molto all'opinione pubblica si può correre il rischio di banalizzare ovvero di prendere posizioni che non è giusto prendere in quanto non esistono soluzioni univoche. In alcune tematiche può non esistere una interpretazione corretta e non schierarsi può significare anche rispettare le esigenze dell'individuo che dovrebbero essere sempre garantite. Massimo Raparo (Macerata)  
  • L’infinito debito di Recanati

    6 - Set 10, 2010 - 16:31 Vai al commento »
    I contratti derivati non sono solo gli swap. Gli swap sono una tipologia di contratti derivati. Eistono molte altre tipologie ed ognuna ha il suo funzionamento. Gli strumenti derivati sono nati e vengono utilizzati per coprire i rischi finanziari, ovvero i movimenti avversi di tassi di interesse, cambio e materie prime. Se utilizzati correttamente gli strumenti derivati annullano o diminuiscono il rischio finanziario di una azienda o di un ente che deriva da movimenti avversi delle variabili finanziarie. La problematica nasce proprio dall'utilizzo che se ne fa e dalla conoscenze di chi firma questi contratti. Le banche, nel recente passato, hanno sfruttato a loro vantaggio la forte asimmetria informativa su queste tipologie di prodotti proponendoli a soggetti che non ne avevano bisogno o strutturando i contratti in maniera fortemente sbilanciata. Questo per ribadire ulteriormente che la colpa va cercata nella malafede di chi proponeva i contratti per incamerare facili profitti (banche) e in chi firmava incosciamente questi contratti allettati magari da forti up front (anticipo di interessi) ovvero negli amministratori. Massimo Raparo Studio Cogliandro Raparo - Macerata Analisi e Consulenza Finanziaria Indipendente.
  • I favorevoli al Suap
    e il gioco delle tre “carte”
    La politica insalubre di prima classe

    7 - Lug 8, 2010 - 19:08 Vai al commento »
    Mi scusi per la precisazione ma il termine Swap non indica assolutamente quello che dice. Lo swap è un contratto finanziario che serve nella pratica operativa a trasformare una passività o una attività ad esempio da tasso variabile a tasso fisso o viceversa. Sono strumenti essenziali ed indispensabili per la gestione finanziaria delle imprese e permettano di controllare i rischi finanziari. Tali strumenti non hanno nulla a che fare con i titoli cosidetti "tossici" dei quali evito la descrizione tecnica. Massimo Raparo Studio Cogliandro Raparo Analisi e Consulenza Finanziaria Indipendente.
  • Le elezioni provinciali sono annullate
    Ma Gentilucci parla ancora di accordi

    8 - Giu 9, 2010 - 12:04 Vai al commento »
    A prescindere dalla valenza politica un grave problema dell'Italia è che la forma prevale sulla sostanza. In questo caso occorre valutare la sentenza in relazione ai danni economici che porta e alle conseguenze sull'attività di governo della Provincia. In Italia manca il confine tra diritto e burocrazia. Dare meno importanza alla forma porterebbe ad uno stato più agile e reattivo. Così rimaniamo dei pachidermi rispetto al mondo.
Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy