Massimiliano Carassai


Utente dal
28/9/2012


Totale commenti
2

  • Nuovo arredo urbano in corso Matteotti

    1 - Dic 21, 2013 - 16:12 Vai al commento »
    Vi ricordate negli anni 80 cos'era il centro storico? E "il corso"? Tutte le sere dalle 19 alle 20 non si poteva passare a piedi per quante persone c'erano... In corso Matteotti e Via Gramsci, dove passavano le macchine, era un delirio... Eppure c'era gente, tanta gente, che passeggiava, che comprava nei negozi, eravamo contenti; e non solo perchè erano i mitici anni 80. Io, in quegli anni, abitavo in centro e vi assicuro che il traffico era l'ultimo dei problemi. Il mio non vuol esssere il solito amarcord; è che quando ho letto che l'arredo urbano appena sistemato serve per arredare il salotto, far passeggiare e correre liberamente i bambini, etc, mi sono chiesto: ma l'assessore ha mai passeggiato per il centro la sera dopo cena o la domenica pomeriggio? Quali bambini, quali persone; più che salotto penso che siamo in camera da letto aluci già spente (o peggio, visto che tali arredi sembrano altrettante lapidi...). Io credo sia il caso di ripensare al centro non come un problema ma come un'opportunità, stimolando per prima cosa l'apertura di attività negli storici locali chiusi (vedi Ex Standa e Ex Upim), magari incentivando con l'azzeramento della nuova IMU per un periodo di tempo in caso di riapertura. E lasciando passare le macchine dove vogliono; se la gente è pigra bisogna assecondarla. D'altronde, se si permette di parcheggiare in doppia fila in C.so Cairoli, in Via Roma, fino a far diventare lecite (con le recenti righe bianche) le soste abusive, perche non si può avere un po' di tolleranza per il centro storico?
  • La Mestica dedica la sua Aula Magna
    alla professoressa Franca Capodaglio

    2 - Set 28, 2012 - 13:16 Vai al commento »
    Sono stato suo alunno, 30 anni fa; eppure il ricordo di lei è ancora vivissimo... le ricerche sui temi sociali, la competenza, la gentilezza, la considerazione che aveva per ognuno dei suoi studenti, i piccoli pensieri nelle occasioni particolari, la Fede in trasparenza. Grazie di tutto professoressa Capodaglio.
Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy