mario lancioni


Utente dal
6/10/2011


Totale commenti
3

  • Riorganizzazione scolastica nel caos
    L’opposizione: “La delibera è pessima”

    1 - Ott 12, 2011 - 8:01 Vai al commento »
    In un mio precedente intervento avevo proposto la creazione di un polo di scuola secondaria ottenuto fondendo la "Dante Alighieri" e la "Enrico Mestica", scorporando la scuola secondaria dall'Istituto comprensivo "E.Mestica". La commissione Cultura e Sport insiste, al contrario, sulla formazione di tutti istituti comprensivi. Se non erro la legge n. 97 impone la formazione di tali istituti in comuni con meno di 5000 abitanti, in comuni montani e in via sperimentale in comuni con meno di 10000 abitanti con alta dispersione scolastica. Perchè allora effettuare forzature. Leggo che Villa Potenza rientrerebbe nell'ambito dell'I.C. "E.Fermi", questo sulla carta, perchè i bacini d'utenza sono stati eliminati da più di un decennio e ognuno ha il diritto di iscrivere il prorpio figlio dove l'offerta formativa è migliore. Quindi uniamo le due scuole sopra citate, lasciamo il comprensivo "Fermi" e due D.D,così si perderebbe una sola Dirigenza. Una volta tanto facciamo qualche cosa di positivo per la nostra comunità.
  • Piano di riorganizzazione scolastica al via
    Una nuova scuola media a Villa Potenza

    2 - Ott 6, 2011 - 16:12 Vai al commento »
    Leggo con stupore che si continua a parlare ancora di creare istituti comprensivi. A differenza dei nostri rapresentanti sindacali generalmente favorevoli alla loro creazione, ho insegnato per 39 anni, di cui gli ultimi in un I.C. scoprendone la sua inutilità. E' come la moneta unica europea senza Europa. C'é qualcuno di coloro che sono favorevoli che può spiegarmi, anche minimamente, l'utilità degli I.C. per la crescita e formazione degli alunni? Non mi si risponda la continuità. C'è mai stato qualche insegnante della scuola secondaria di I° grado che sia andato in qualche 5 a fare lezione, e qualche insegnante della scuola primaria che sia andato in una classe terminale della scuola dell'infanzia? Certamente NO. I comportamenti attesi dagli insegnanti della scuola secondaria e da quelli della scuola primaria sono stati mai concordati e sopratutto raggiunti? Si deve inoltre considerare che nel nostro paese c'è libertà di scelta per l'istruzione dei propri figli, quindi si potrà verificare che un genitore iscriva il proprio figlio alla scuola dell'infanzia x, per poi iscriverlo alla primaria y e infine alla secondaria z; perchè come è giusto e ovvio ogni genitore sceglie per i propri figli la scuola migliore. Quindi Assessore non verticalizzi, ma accorpi creando un grosso polo di scuola secondaria di I° grado formato dalla S.M."Alighieri" e la S.M."E.Mestica" e unisca le scuole dell'infanzia e primaria dell' I.C."Mestica" alle altre direzioni didattiche.Solo così si eviterà tra due o tre anni di procedere a una nuova razionalizzazione. Si stacchi da coloro che non sanno cosa significa fare scuola ma pretendono di avere la cura appropriata per i suoi mali.
    3 - Ott 6, 2011 - 15:45 Vai al commento »
    Leggo con stupore che si parla ancora di Istituti Comprensivi. A differenza dei segretari sindacal , ho insegnato per 39 anni, gli ultimi dei quali in un'istituto comprensivo e mi sono reso conto che la loro costituzione è stata la cosa più insignificante e, oserei dire ridicola, che il MPI abbia mai partorito. Qualcuno di coloro che sono favorevoli alla loro creazione può dare una spiegazione, se pur minima, sulla loro utilità dal punto di vista formativo dell'alunno? Lo spirito è la CONTINUITA'. Ma c'è qualcuno che ha mai visto un insegnante della scuola secondaria di I° grado andare a fare lezione a una quinta classe della scuola primaria e uno di quella primaria andare in una terminale dell'infanzia? Icomportamenti attesi dagli insegnanti della scuola primaria e a cascata da quelli della secondaria si sono mai verificati? NO. Consideriamo inoltre che esiste la libertà di scelta dei genitori in merito al percorso formativo dei propri figli per cui si verificherà come sempre che un bambino venga iscritto alla scuola materna x, poi alla scuola primaria y e infine a quella secondaria z. perchè giustamente e ovviamente ogni genitore cerca sempre la migliore scuola per i propri figli. Quindi Assessore non verticalizzi, ma faccia accorpamenti orizzontali; crei un unico polo di scuola secondaria tre la "D.Alighieri" e la "E.Mestica", ceda le scuole primarie e dell'infanzia dell'I.C. "E.Mestica" alle altre D.D ed a Macerata non si dovrà più fare nulla per sempre, altrimenti tra due o tre anni si dovrà procedere a un nuovo piano di razionalizzazione. Cerchi di staccarsi da coloro che non sanno cosa significa fare scuola ma pretendono di conoscere ogni cura per sanarla.
Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy