Marina Lapponi

Marina Lapponi


«Insegnante in pensione. Coniugata con due figlie. Divido il tempo libero tra l'attività della lettura, partecipando ad un gruppo coordinato dalla Professoressa Ivana Schiaffi, e varie attività artistico-manuali. Ho un'anima ecologista e un senso dell'estetica che mi fa indignare per ogni scempio edilizio. Odio la disonestà e l'ipocrisia, ammiro la coerenza e l'altruismo.»

Utente dal
25/1/2013


Totale commenti
11

  • Villa Lauri negli accordi Unimc-Cina,
    in arrivo 4 milioni di euro

    1 - Dic 16, 2014 - 9:37 Vai al commento »
    In primis tanto entusiasmo per un progetto ancora in fieri proprio non lo capisco; in secondo luogo non vorrei che Villa Lauri, importante per il parco ricco di piante rare e sotto tutela, venga blindato e ne venga impedito l'accesso alla cittadinanza, come è accaduto per l'area verde in cui insistono edifici adibiti alla ricettività in Viale Indipendenza. Infine, a parte l'evidente convenienza economica (che però non so quali vincoli possa comportare) ricordiamoci che la Cina non è un paese culturalmente democratico tanto è vero che tiene in carcere dal 2009 il premio Nobel L'attivista democratico cinese Liu Xiaobo, per aver diffuso il documento Carta 08, in cui si chiedono riforme politiche, compresa la libertà di riunione, di stampa e di religione, è il vincitore del Nobel per la Pace.
  • Sorpresa nella notte:
    spuntano le luminarie in corso Cavour

    2 - Dic 16, 2014 - 9:51 Vai al commento »
    Mi ero rallegrata per il risparmio,giusto a mio avviso, in tempi di crisi. Non penso che le lucine possano far aumentare le vendite in corso Cavour. Per fare il miracolo forse il Comune dovrebbe provvedere al ribasso delle aliquote delle imposte locali, che giusto appunto, proprio in questi giorni, drenano i nostri stipendi.
  • 5 Stelle: “Follia urbanistica
    e bilancio drogato,
    ridurre Piano Casa e Minitematica”

    3 - Dic 17, 2014 - 18:23 Vai al commento »
    Sono pienamente d'accordo. Basta con il dissennato consumo del suolo! Riqualifichiamo l'esistente.
  • Pd: ipotesi candidato unico
    da Lacchè alla Manzi
    Marcolini non cede alle avances

    4 - Dic 16, 2014 - 10:08 Vai al commento »
    Ma chi sono i burattinai della cosiddetta sinistra? Io una mezza idea ce l'avrei! Sono i vecchi della politica maceratese, che non si candidano più, ma ad ogni tornata elettorale mandano avanti i loro preferiti del momento. Per favore si pensionino!
  • Nuovo Eurospin, bloccate le ruspe

    5 - Ago 9, 2014 - 17:21 Vai al commento »
    Sono giustamente sempre sotto processo i politici come ultimi attori e più visibili in qualsiasi vicenda che riguardi il piano regolatore e licenze edilizie, tuttavia bisognerebbe anche indagare sui comportamenti di chi ha responsabilità, ad ogni livello, all'interno dell'Ufficio tecnico del Comune. E' l'ufficio tecnico che valuta ogni progetto e richiesta e dà il parere prima che venga sottoposto all'esame della commissione edilizia! Mi chiedo quale intreccio di interessi possa mai esserci!
  • Lottizzazioni a Macerata, Pizzichini:
    “No ai consiglieri che perorano
    le cause dei parenti”

    6 - Gen 30, 2013 - 16:07 Vai al commento »
      Verdi Macerata   Gabriella Ciarlantini - Capogruppo   Esiste ancora? Forse non ho capito se l'ntervento del signor Cerasi voleva essere ironico. In tal caso...  
    7 - Gen 30, 2013 - 10:21 Vai al commento »
    Ammiro il coraggio e l'onestà politica del consigliere Pizzichini, perché non è facile fare opposizione quando c'è un coro di consensi e un cartello che si è costituito tra appartenenti a vari partiti per interessi comuni. Mi meraviglio però che i cosidetti partiti ambientalisti, in primis quello dei verdi, non abbiano fatto sentire una voce di dissenso allo scempio edilizio che si sta approntando per Macerata e mi riferisco alle mega costruzioni in atto e al futuro parco auto che dovrà sorgere nello storico convento delle "monachette". Perché non fare un referendum per conoscere cosa vogliono i Maceratesi per la loro città?
  • Enrico Letta “paracadutato” a Macerata
    “Cultura e Università
    al centro del progetto”

    8 - Gen 29, 2013 - 19:46 Vai al commento »
    Menomale che qualche personaggio di rispetto viene paracadutato nel nostro territorio. Da parte mia  i politici locali più li conosco meno li voto.
  • La cooperativa Verdecolle:
    “Accuse strumentali e infondate”

    9 - Gen 27, 2013 - 20:41 Vai al commento »
    A Karlo Magno. So bene che secondo il diritto societario chi è promissario acquirente può presentare un progetto su un'area non ancora di proprietà, me lo ha spiegato mio fratello Stefano che scrive articoli sull'argomento per Il sole 24 ore, ma ciò che volevo sottolineare è che in un verbale, che è un atto pubblico bisogna usare un termine diverso da "proprietario" per non incorrere nel rischio di renderlo formalmente nullo. Questo era ciò che intendeva comunicare il passo dell'articolo della signora Torresi, non mi sembrava così complicato e criptico da richiedere glosse o note a pié pagina, poi naturalmente ognuno intende ciò che vuole.
    10 - Gen 27, 2013 - 16:00 Vai al commento »
    All'avvocato Carlo Giulianelli, a "Gemma72" e a "Carlo Magno". In primis rispondo all'avvocato che si permette di affermare che " le notizie sono false, mistificatorie e fuorvianti", sapendo bene che sono fondate sui documenti che i proprietari confinanti con l'area in questione hanno acquisito come è loro diritto. Tutta la polemica è stata rivolta dall'avvocato alla questione della proprietà o meno della cooperativa Verde Colle, omettendo invece di trattare la questione più importante che riguarda il rischio geologico di cui possiedo ampia documentazione e che sono disposta a fornire a qualsiasi malcapitato socio della stessa, cautelandolo sui rischi reali dell' investimento  dei propri risparmi., anche se molti dei soci hanno già una casa di prioprietà, loro o del coniuge ( so benissimo che ci sono degli escamotages anche per superare gli ostacoli di un'edilizia convenzionata!)  Alla signora Gemma rispondo dicendo che se la signora Torresi non deve preoccuparsi invece io, come proprietaria dell'immobile a monte dell'area destinata all'edificazione e gli stessi futuri proprietari  degli immobili della cooperativa  dobbiamo esserlo molto. Queste affermazioni non sono basate su pregiudizi ma su indagini reali e la valutazione di esperti a cui è stata affidata da me e da mio marito un 'indagine geologica sul nostro terreno a confine dell' area di prossima edificazione. Invito chi vorrà a prenderne atto. Non vendo aria fritta! Al re dei Franchi dico invece che vada a leggersi le delibere del comune, dove la cooperativa di  Verde Colle viene continuamente definita "proprietaria". Forse chi verbalizza dovrebbe stare più attento!  
  • 24 nuovi appartamenti a Colleverde
    “Ennesimo scempio edilizio
    a vantaggio di pochi”

    11 - Gen 26, 2013 - 12:38 Vai al commento »
      La signora Torresi ha già risposto in modo preciso e chiaro alle accuse generiche e agli attacchi di tono denigratorio di personaggi (alcuni dei quali non ben identificabili dai nomignoli che si sono dati, ma ben identificabili in quanto a schieramento e appartenenza) che non essendo in grado di argomentare insultano e fanno supposizioni fantasiose usando in modo accattivante una sorta di pseudo dialetto maceratese.  Io sono stupita dell’interesse suscitato e dell’ animato dibattito ospitato dal blog,  che dimostra che è stato messo il dito nella piaga. La grande meraviglia è che due cittadine normali e finora non interessate alla politica locale abbiano, per giusta indignazione e avendo una coscienza civica, dato inizio a una serie di indagini e si siano informate, leggendo i documenti riguardanti il caso in questione,  e abbiano consultato esperti di diversi settori dal geologo al commercialista per averne un quadro dettagliato . Comunque un’ altra prova inconfutabile della veridicità della giusta preoccupazione è la condizione del muro perimetrale dell’edificio, sede dell’Istituto delle case popolari,  il cui lato a valle è inclinato e ha  un  distacco vistoso dal resto del corpo perimetrale. La base di codesto muro inoltre mostra la struttura della palificazione,  essendo il terreno scivolato verso valle (ho come documentazione foto scattate di recente). Si consideri inoltre che proprio sotto questo muro deve essere costruita la strada di accesso alla scuola di Fratelli Cervi, quindi in una zona considerata ad alto rischio geologico. Dunque attenzione perché c’è chi vigila e non teme di affrontare crociate, sapendo di stare nel giusto e nella ragione!
Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy