Luca Forti


Utente dal
4/10/2013


Totale commenti
4

  • La droga dilaga e uccide, deve essere in cima alle preoccupazioni

    1 - Set 11, 2014 - 23:53 Vai al commento »
    L'articolo dell'avv. Bommarito è sicuramente preciso ed esauriente relativamente alla situazione dello spaccio di droghe, anche nell'indicare la Foce dell'Asola come luogo nel quale tale spaccio avviene in maniera indisturbata. I gestori dello chalet (l'ultimo di Civitanova lungomare nord) e i suoi relativi frequentatori creano sempre le condizioni perché lì possa accadere tutto ciò che è oltre la legalità! Concordo pienamente nel riconoscere che tutte le istituzioni debbono operare in sinergia per abbattere la drammatica situazione droga: la famiglia, la scuola e lo stato. Tuttavia anche le forze dell'ordine debbono tutelare prima di tutto i ragazzi che, volenti o nolenti, finiscono in questa rete e debbono anche tutelare quei giovani - o meno giovani - che si trovano a "godere" (!!!) dello "spettacolo" dato dall'imprenditore, il quale, non solo per il ruolo che ricopre nella società civitanovese, dovrebbe comunque essere "fermato" come qualsiasi persona trovata in flagranza di reato!
  • Rave party: “Corvatta li proibisca”
    Il sindaco: “Gestione dell’area
    a Legambiente”

    2 - Ott 8, 2013 - 12:52 Vai al commento »
    Io non ho motivo di dubitare che il Sindaco e L'amministrazione comunale abbiano concesso solo 4 serate e con limitazioni di orario.  ma come mai le "serate"  ( e le nottate...) sono state invece una quarantina ( basta chiedere ai residenti della zoan e ai villeggianti del periodo estivo), senza limitazioni di orario e di FRACASSO = INQUINAMENTO ACUSTICO ??? Allora o il Sindaco non viene ascoltato o non si impone a sufficienza sulle forze dell'ordine che non si muovono per qualcosa che giudicano o di poco conto o troppo pericoloso per se stesse!
  • Rave party “autorizzati”
    alla Foce dell’Asola

    3 - Ott 5, 2013 - 15:54 Vai al commento »
    Per Non Ho Un Nome: stai ammettendo che non è tutto così legale come dici, se da solo suggerisci di lamentarsi per il volume che supera di gran lunga quello consentito dalla legge! Informati tu per primo!
    4 - Ott 4, 2013 - 17:13 Vai al commento »
    Quando ho letto l'articolo ho sentito il bisogno di esprimere un commento a sostegno di quanto viene dichiarato. Insieme ad alcuni amici siamo andati una domenica nella spiaggia vicina alla Foce dell'Asola per trascorrere una giornata di relax, ma quello che abbiamo trovato è stato veramente incredibile. Alle 9 di mattina giravano tanti ragazzi che si muovevano come zombie, ancora con bottiglie di birra o di whisky in mano(e sicuramente non avevano più di 18 anni!) con un'espressione smarrita come di chi non si rende conto di dove si trova e che cosa fa. Inoltre la spiaggia libera(che fa parte del Comune di Civitanova Marche e che se non è cambiato nulla ha il titolo di Bandiera Blu...) era una piccola discarica con siringhe, bottiglie rotte e sporcizie di ogni tipo. Mi sono sentito veramente dispiaciuto del fatto che, dei ragazzi giovanissimi(sono padre anche io) o poco più grandi, non possano apprezzare la bellezza di un luogo che, probabilmente, di notte si trasforma in territorio favorevole ad un tipo di divertimento che è solo stordimento! Pertanto, credo che i futuri cittadini abbiano il diritto di comprendere il valore della propria vita e di quella degli altri e di godere sani divertimenti.
Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy