Jonata Sabbioni


Utente dal
23/2/2014


Totale commenti
1

  • L’Architettura,
    una disciplina sociale

    1 - Feb 23, 2014 - 14:05 Vai al commento »
    Sign. Iommi, credo che i due fenomeni, quello della perdita d'identità della città e quello della limitata efficacia sociale dell’architettura, possano avere, in essenza, un'unica motivazione: la nostra incapacità di interpretare una strategia di sviluppo possibile. L'analisi della realtà complessa dovrebbe evolvere esattamente come la realtà stessa. L'architettura di qualità, così come lo spazio della città pubblica o i suoi servizi, possano tornare ad acquistare valore sociale (etico ed estetico) soltanto se si recupera una visione, una strategia di sviluppo. La responsabilità della politica è fondamentale all'interno di questa prospettiva. L'ascolto delle reali necessità di una società (e di una comunità, che dalla società si distingue per avere un territorio fisico definito) deve essere un dovere della politica e di chi ha gli strumenti per tradurre le necessità in soluzioni.   JS
Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy