giovanni1984


Utente dal
19/1/2012


Totale commenti
5

  • Stangata sui permessi di soggiorno
    Gli immigrati scendono in piazza

    1 - Feb 1, 2012 - 13:15 Vai al commento »
    Rispondo @ francesco clerico. Caro Francesco forse alla tua età ancora devi imparare a leggere e a capire, forse un Sapientino della Clementoni ti farebbe comodo. Io non ho parlato di razzismo al contrario, non ho parlato di come trattiamo gli stranieri e di vergognarci al contrario. Io ho parlato chiaro e tondo che noi italiani al contrario dei Tedeschi, degli Americani, degli Inglesi non siamo razzisti ma ignoranti. Se loro buttano fuori come dici tu: "a calci in culo" lo fanno per una ragione perchè non vogliono nel loro paese gente che non contribuisce al proprio andamento della nazione e qui Italia invece facciamo entrare tutti cani e porci. Io mi schiero dalla parte degli immigrati perchè mi tocca personalmente avendo avuto mio padre che ha emigrato in germania ed è stato 40 giorni a Verona per i controlli medici e per i documenti burocratici. Qui in italia invece basta prendere un barcone, nascondersi sotto i tir come fanno in Grecia e venire qui, essere accolti come dei poretti dalla Croce Rossa, dalla Caritas e dichiararsi o rifugiati politici con tutte le convenzioni EUROPEE oppure aspettare un permesso di soggiorno, nel frattempo si delinque perchè chi non ha pane per mangiare e possibilità di lavoro questo fa. Ma chi è venuto in italia con un permesso regolare o con un permesso studio e si strova in gravi difficoltà come del resto noi italiani, secondo te perchè gli deve essere detto TORNATENE A CASA TUA???Loro son venuti per avere una vita migliore proprio come abbiamo fatto noi italiani nel vari paesi Europei ed extra-Europei quindi sappiamo benissimo le forme di razzismo che esistono in giro. Personalmente sono andato in Spagna, per vacanza, e sai cosa mi dicevano? Mangia spaghetti di merda tornatene a casa tua, eppure stavo in vacanza. Quindi non venirmi ad insegnare la morale a me, non venirmi a puntare il dito contro e non venirmi a fare alcun insegnamento perchè le situazioni all'estero le conosco, vai in America e dì che sei italiano subito ti dipingono come mandolino..spaghetti e mafia, quindi non venirmi a criticare cosa dico perchè se lo dico ho tutte le carte apposto. Poi un'altra cosa, noi italiani ci dobbiamo vergognare veramente e ti spiego anche il perchè, tu pensi che con le nostre chiacchiere da bar combieremò mai la nostra situazione economica-sociale?No! Qui a MC si dice che le chiacchiere fanno i pidocchi. Quindi iniziamo a parlare di meno e a fare di più. Poi un'altra cosa: certi stranieri che vengono qui in italia devono essere rispettati perchè molti ci insegnano l'umiltà, il rispetto, la buona educazione e cosa significa vivere di rinunce, certo altri delinquono ma non si può sempre fare di un'erba un fascio perchè saremo proprio come gli Inglesi, come gli Americani, come i Tedeschi e come anche gli Spagnoli. Quindi quelli che non sono regolari vanno rispediti nel loro paese con una carta di espulsione immediata e non con un permesso di via, gli altri che sono qui regolari vanno difesi come se fossero italiani perchè anche loro vorrebbero contribuire al buon andamento della nazione e forse credono più di noi in questa nazione che noi stessi. AMEN!
    2 - Gen 31, 2012 - 19:46 Vai al commento »
    Prima di mettere tasse su tasse, prima di puntare il dito contro chi non è italiano e dire: vattene via!, prima di dire poveracci dovremmo farci tutti un esame di coscienza. Bisogna leggere un pò di storia, un pò di sociologia moderna e contemporanea prima di aprir bocca e sentenziare oppure parlare con un accento bigotta e provinciale, i primi emigrati siamo stati noi, noi siamo andati in Ameria, in Argentina, in Brasile, in Germania, in Belgio, in Spagna e li abbiamo invasi sì proprio invasi. Siamo andati a cercare vita migliore, siamo andati a fare sacrifici, abbiamo rinunciato tante di quelle cose che non sapevamo se fosse realtà o incubo, e oggi, noi critichiamo e cacciamo chi fa la stessa cosa?Ma invece di parlare parlare parlare, visto che qui in Italia l'unica cosa buona che si sa fare è PARLARE perchè non ci tiriamo sù le maniche come una volta e iniziamo a sporcarci le mani di nuovo? Perchè non tiriamo fuori di nuovo l'orgoglio e le palle italiane?O meglio lamentarsi al bar prendendo un caffè?Vergogna a chi mette tasse e costringe le persone che vogliono rifarsi una vita migliore, VERGOGNA a chi dice tornatevene a casa vostra!, VERGOGNA a chi parla parla e non fa nulla per cambiare questa situazione. VERGOGNATEVI ITALIANI SIETE SOLO UN POPOLO DI QUAQUARAQUA' e nient'altro.
    3 - Gen 31, 2012 - 2:53 Vai al commento »
    Buona sera lettori stranieri e italiani, vorrei commentare l'accaduto di oggi che per l'ennesma volta ricorda il carattere traditore e infame dell'italiano medio. Ricordiamoci quando l'Italia era un paese felice come nelle favole, dove tutto andava bene e non avevamo bisogno di lavoro?Ricordiamo tutti gli immigrati che sono venuti in Italia perchè nel loro paese passavano momenti di estrema difficoltà e si sono presi qui in Italia i lavori più umili?Forse no! Forse la memoria dell'italiano è come il suo onore e il suo rispetto, quasi nulla. Parlo da italiano che vede questa situazione non come figlio dell'Italia. Io più volte ho chiesto aiuto all'Italia e mi ha sempre girato le spalle ed ora quando gli italiani hanno estremo bisogno di lavoro cosa fanno?Girano le spalle a chi ha preso lavori più umili, chi è partito dal basso per poter conquistarsi la vita con sacrifici e rinunce e con delle tasse li ringraziano e li costringono a fare altre rinunce. Bel ringraziamento. Io lo tradurrei in tradimento!. Ma questo l'italiano è ben consapevole perchè è nella sua natura tradire, ha tradito l'Europa nel 1915, lo ha fatto nel 1945, lo ha fatto con le fosse Titine dando la terra agli JUgoslavi pluriomicidi e lo sta facendo a chi ha dato una mano per portar avanti questo paese, che sta andando in un precipitoso declino morale, sociale ed economico. Vorrei ringraziare l'Italia per l'aiuto che non dà agli italiani e che non vuole più dare agli stranieri. GRAZIE ITALIA
  • Domande e offerte di lavoro

    4 - Gen 19, 2012 - 14:48 Vai al commento »
    Buon giorno lettori, Vi vorrei porgere alcune mie questioni riguardanti la ricerca del lavoro, chi dovrebbe accogliere le richieste e chi le manda in giro. Vorrei sapere da Voi, che come me state cercando pazientemente ed assiduamente lavoro, l'Ufficio di Collocamento detto anche CIOF, che sembra un'espressione da fumetto comico, cosa fa per chi cerca lavoro?Sono 7 anni che cerco vado avanti e indietro tra "CIOF" e casa e nonostante tutto non ho trovato mai nulla, anche quando le aziende cercavano personale in APPRENDISTATO la mia figura professionale non andava bene, dubito che siano aziende a norma e dubito che siano annunci seri. Nel punto secondo vorrei domandarVi: avete mai visto quanto lavorano all'Ufficio di Collocamento gestito dalle Politiche Sociali della Provincia di Macerata?Per non dare all'occhio, per nascondersi meglio, per rendere le cose "facili" a chi cerca lavoro l'hanno pure spostato a Piediripa e chi non ha i mezzi come fa?. Nel punto terzo vorrei chiedere: ma chi cerca figure professionali in apprendistato con esperienza, ci porta in giro oppure ci crede veramente?Possibile che cercano tutti con esperienza?La persona alle "prime armi" come dovrebbe cominciare a lavorare?Secondo loro le persone hanno nel cercello dei micro-chips che ogni volta che cercano lavoro li sostituiscono in base al tipo di lavoro così sono alle "prime armi" (apprendisti)e con esperienza perchè sanno fare già il lavoro. Io mi meraviglio ogni giorno di questa "nazione", soprattutto delle persone che la abitano sempre più ipocrite e bigotte. Grazie di aver letto questo mio commento ed aver avuto pazienza fino alla fine. Giovanni Sgattoni
    5 - Gen 19, 2012 - 14:36 Vai al commento »
    Quello che mi sconcerta di più è che sono DUE SETTIMANTE e ripeto DUE SETTIMANE che scrivo in continuazione a MANPOWER dove sono iscritto da circa 6 anni e ADECCO altrettanto tempo e nessuno si degna di rispondere alla mail, anche fosse una risposta negativa va bene lo stesso ma la buona educazione insegna che ad una domanda deve seguire una risposta, che sia essa negativa o positiva. Per quanto riguarda l'annuncio di AIUTO-CUOCO di APPIGNANO ho già scritto circa 3-4 giorni fa con l'ennesima assenza di risposta...MA CHE LI METTONO A FARE GLI ANNUNCI SE POI NON RISPONDONO?Almeno che non ci facessero perdere tempo, perchè il tempo è denaro e tiranno. Grazie di aver letto questo commento.
Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy