Gianna Ferrara


Utente dal
5/3/2013


Totale commenti
6

  • Tvrs, licenziati i 21 dipendenti
    Da domenica resteranno a casa

    1 - Ago 29, 2013 - 21:06 Vai al commento »
    tvrs si è retta sui contributi statali. Non che Gaetano sia stato un genio caro Osvaldo. Con oltre 2 milioni di euro di in 4 anni uun imprenditore scarso avrebbe fondato un impero. 
    2 - Ago 29, 2013 - 20:35 Vai al commento »
    Caro Mario, hai proprio ragione. Gaetano Issini ha distrutto quello che suo fratello Dino aveva costruito in trent'anni. purtroppo non credo conosca vergogna. 
  • Lube e Civitanova si incontrano:
    firma sempre più vicina

    3 - Ago 29, 2013 - 20:31 Vai al commento »

    Sarebbe un peccato perdere la grande pallavolo! Ma possibile che Macerate debba spegnersi inesorabilmente?

  • Morgoni spegne le polemiche:
    “Il Cosmari non è un carrozzone”

    4 - Ago 20, 2013 - 16:59 Vai al commento »
    Il sig. Morgoni dichiara che "non si può parlare di rischi e pericoli senza avere elementi concreti perchè non è mai stata condotta un'analisi epidemiologica" a proposito degli sforamenti del camino del Cosmari. Il sig. Sparvoli Presidente del Cosmari dichiara di "dolersi delle giustificate preoccupazioni che sono costretti ad affrontare i cittadini rispetto al camino del Cosmari". (Questa affermazione la trovo simile a colui che formalmente va a dare le proprie condoglianze). Da cittadina dico comunque che "sotto la botta ci siamo noi" e che di tumore nella nostra area abitativa ci si ammala di più anzi molto di più e purtroppo per appurare ciò non è necessario attendere una pur scientifica analisi poiché basta guardare semplicemente la ns. comunità che ormai da anni non vive più serena e per le puzze Cosmari e per i pericoli del cancro. Molti cittadini hanno delle abitazioni che visto il periodo di crisi hanno messo in vendita in questa area ma le offerte economiche di acquisto sono state palesemente dimezzate non tanto per mancanza di liquidità quanto per lo più perchè vicine al "mostro" Cosmari. Trovo giusto che un Sindaco almeno si preoccupi di difendere il proprio terriotorio e i cittadini! Basta con le ciacchere e gli attacchi inutili della politica. Le Istituzioni pensino ad interessarsi di come realmente funziona l'impianto controllandolo prima che avvengano gli sforamenti. A noi cittadini delle guerre della politica e del fatto che certe cariche debbano e non debbano essere rinnovate non interessa poiché  sta a cuore a tutti noi poter pensare di abitare ancora in una bellissima e fertile vallata del Chienti.
  • Smea-Cosmari, Capponi: “La trattativa non si può condurre in segreto”

    5 - Mar 11, 2013 - 11:32 Vai al commento »
    Caro Franco sono stata assente dalla città ma riprendo l'interessante conversazione per farti una domanda precisa visto che mi accusi di fare delle affermazioni false. Debbo chiederti qual'è l'effettivo tuo pensiero riguardante l'opportunità della conclusione della trattativa Cosmari/Smea. E' vero che citi le normative ma dato che probabilmente sei una persona ferrata in materia ti chiedo di espormi il tuo personale pensiero che non mi è chiaro. Forse di fatto non è chiaro ancora perché questa trattativa va avanti da cinque anni senza raggiungere mai una conclusione. Mi spieghi se ne sei a conoscenza i reali motivi? Secondo te la politica c'entra in tutto questo? Grazie per i chiarimenti che mi fornirai perchè io ho anche l'umiltà, senza offendere nessuno, di informarmi e chiedere delucidazioni per farmi una reale opinione. Sottolineo umiltà perché di questi tempi è molto più facile imbattersi in persone saccenti che si chiudono nelle proprie convinzioni spesso derivate da scarsa conoscenza di cose o fatti. Grazie ancora Franco!
    6 - Mar 9, 2013 - 10:33 Vai al commento »
    Capponi, lo sa benissimo che l'in-house si potrà fare solo con l'acquisizione di Smea da parte del Cosmari. In ciò che dice si evince che a lui forse dell'in-house non interessa granché o meglio del fatto che la partita ambiente rimanga tutta pubblica poiché forse sarebbe molto più interessante per lui, favorire l'ingresso in Provincia, attraverso un'eventuale gara, di un privato xyk.... interessante! L'ex Presidente della Provincia dimentica ahimé, che per quanto riguarda servizi pubblici di primaria importanza (ambiente e acqua) solo il pubblico costituisce maggiore garanzia di controllo per i cittadini.
Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy