Francesco Migliozzi


«Direttore Servizio Igiene e sanità pubblica - sede di Macerata»

Utente dal
9/2/2014


Totale commenti
7

  • Ztl Porto Recanati, Vignoni:
    «25mila multe tra luglio e agosto»

    1 - Dic 2, 2018 - 22:22 Vai al commento »
    La solita truffa governativa ..... veri vigliacchi da sempre è una tradizione a Porto Recanati
  • «Morbillo, 15 casi all’ospedale:
    mai vista una cosa simile
    Mancano le vaccinazioni»

    2 - Ago 2, 2018 - 22:25 Vai al commento »
    Per Aldo Iacobini, colgo l’occasione per rettificare il no vacanza sta per no vax ed il purtroppo giusta la sua osservazione va tolto. Ma stando sotto l’ombrellone si può capire. Buona serata
    3 - Ago 2, 2018 - 14:35 Vai al commento »
    Aldo Iacobini purtroppo gli immigrati non sono la causa della recrudescenza dei casi di morbillo sulla popolazione autoctona cioè gli italiani. Gli immigrati vogliono vaccinarsi perché hanno la percezione della gravità del morbillo perché in Africa si muore per morbillo ci si ammala di encefalite che forse è anche peggio. I veri sprovveduti sono i genitori no vacanza, tra cui molti grillini scienziati internauti. Bisognerebbe fare come in Australia dove fanno pagare ai genitori scienziati le spese del ricovero in ospedale, se il loro figlio non è stato vaccinato e si ammala di morbillo. Ma questa è una legge che non piace a Grillo ed i suoi accoliti, che così non si responsabilizzeranno mai per i loro comportamenti anti scientifici basati sul nulla assoluto.
  • Donna aggredita da un cane
    Ferita al collo e al volto

    4 - Mar 14, 2016 - 13:00 Vai al commento »
    Siamo alle solite per l'ennesima volta il problema dei cani randagi e non randagi ha un andamento sempre più rilevante, sia per numerosità delle morsicature, sia per la gravità delle stesse. A tal proposito posso fornire qualche dato degli ultimi 3 anni per quanto ci è stato segnalato presso il Servizio ISP di Macerata. Anno 2013: 102 casi, 2014: 121 casi e 2015: 124 casi. Si può immaginare qual'è il carico sociale per la sanità pubblica dovuto agli accessi al Pronto Soccorso per le medicazioni e all'effettuazione del siero antirabbico; successivamente, se del caso, viene proposta la vaccinazione antirabbica (5 dosi). Inoltre è doveroso considerare i danni alle persone per le ferite lacero contuse che lasciano sempre sequele cicatriziali e psicologiche importanti. Detto ciò, sembra però che il problema non sussista e la percezione delle persone ad esso è irrilevante .... finchè non capitano episodi simili a quelli occorsi alla sfortunata signora di Matelica. Purtroppo non è solo una questione di RANDAGISMO, ma anche, a volte, di mancata custodia e tenuta dei proprietari che non hanno pensiero per la tutela dell'incolumità pubblica dall'aggressione dei loro cani. Tali animali spessissimo sono tenuti senza guinzaglio, privi di museruola in zona libere senza recinzione e/o cancelli che ne limitano le loro minacciose scorribande e conseguentemente tengono un comportamento inadeguato alle specifiche esigenze di convivenza rispetto al contesto in cui vivono. Scusate lo sfogo, ma a mio giudizio i casi ormai sono troppi e troppo gravi. Vi aggiorno al prossimo caso .........................
  • Prosegue l’emergenza acqua a Tolentino

    5 - Gen 24, 2015 - 11:47 Vai al commento »
    Mi scuso con il Dr. Corvatta, con il quale ho chiarito l'incomprensione, in quanto lo stesso nell'articolo del 23/01/2013 non si riferiva a ritardo da parte del nostro Servizio, che di fatto ha effettuato i prelievi immediatamente dopo la comunicazione delle ore 12.01 del 23/01/2015 dal parte del Comune di Tolentino.
    6 - Gen 24, 2015 - 8:59 Vai al commento »
    La notizia qui comunicata relativa al ritardo d'intervento da parte dell'ASUR appare del tutto sconcertante; spiace constatare che il Direttore ARPAM G. Corvatta abbia dato notizie del tutto errate sui tempi di intervento del nostro Servizio Igiene degli alimenti e della nutrizione, in quanto l'ordinanza del Sindaco è stata comunicata via PEC soltanto alle ore 12.01 del 23/01/2015. Il nostro Servizio si è attivato immediatamente per i prelievi richiestici dal Comune, che sono stati effettuati in collaborazione con l'ASSM. Considerata la numerosità dei campioni, gli stessi non potevano essere che consegnati alle 15,15. Il Dr. G. Corvatta prima di fornire dichiarazioni e/o accusare di ritardi inesistenti da parte di altri Enti/Servizi, avrebbe dovuto accertarsi direttamente con il nostro Servizio. Inoltre i dirigenti e gli operatori del nostro Servizio, che sono in pronta disponibilità tutti i giorni sabato e domenica compresi, non sono stati allertati dall' ASSM nè dal Comune né dall' ARPAM, se non prima delle ore 12.00.
  • Il coro di mamme e papà:
    “Sui vaccini si sa troppo poco
    No allo stalking burocratico”

    7 - Feb 9, 2014 - 11:47 Vai al commento »
    DAL SITO www.vaccinarsi.org Invito tutti ad informarsi su queste tematiche da fonti istituzionali, quali per esempio Organizzazione Mondiale della Sanità (WHO), Istituto Superiore della Sanità e Ministero della Sanità ed evitare fonti autoreferenziate non mediche (vi siete chiesti qual'è il ruolo di Avv. relativamente ai Vaccini?).  Tutte le contro informazioni, basate su studi scientifici scrupolosamente verificati dalle istituzioni di cui sopra, sugli argomenti trattati il 6/2/2014 possono trovare la puntuale risposta presso il sito www.vaccinarsi.org... di seguito ho inserito l'articolo su AUTISMO EVACCINI, a conferma di quanta disinformazione scientifica è stata prodotta nella serata.   L’ipotesi che la vaccinazione MPR (Morbillo-Parotite-Rosolia) possa essere associata ad autismo è stata sollevata verso la fine degli anni Novanta, quando il gastroenterologo inglese Wakefield e colleghi pubblicarono su Lancet un articolo intitolato “Ileal lymphoid-nodular hyperplasia, nonspecific colitis, and pervasive developmental disorder in children” 1. Nell’articolo, gli autori sostenevano che il vaccino MPR potesse causare infiammazione intestinale con aumento di permeabilità della barriera intestinale, il passaggio in circolo di sostanze tossiche per l'encefalo e il conseguente sviluppo di autismo. Lo studio descriveva 12 bambini che lamentavano disturbi gastrointestinali e avevano manifestato l'autismo dopo la vaccinazione con MPR. Altri due studi pubblicati da Wakefield et al. – uno precedente e uno successivo al 1998 – suggerivano l’esistenza di una relazione tra autismo e vaccinazione 2-3. Elementi scientifici che smentiscono una relazione causale tra vaccino MPR e autismo Lo studio di Wakefield ha avuto una vasta risonanza nel mondo scientifico e una notevole eco mediatica ma numerosi studi condotti in Europa e in USA in più di un decennio hanno valutato e rifiutato l’ipotesi di una possibile relazione tra vaccinazione MPR ed autismo 4-28. L’Institute Of Medicine of the National Academies (IOM) è stato incaricato di valutare una lista di eventi avversi associati a 8 differenti vaccini (tra cui l’MPR) e di valutare l’evidenza scientifica di una possibile relazione tra vaccino ed evento avverso. La revisione degli studi clinici ed epidemiologici esistenti ha portato a concludere che le evidenze disponibili respingono l’ipotesi di una relazione causale tra vaccinazione MPR e autismo 29. Negli Stati Uniti, il Centers for Disease Control and prevention e l’American Academy of Pediatrics hanno raggiunto le stesse conclusioni 30-31. L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha commissionato una revisione della letteratura sull’argomento concludendo per una mancanza di associazione tra rischio di autismo e vaccino MPR 32. Inoltre, i meccanismi ipotizzati per spiegare come il vaccino MPR possa determinare l’insorgenza di una sindrome autistica sono solo teorici e non supportati da evidenze scientifiche 21-33. Non è stato dimostrato che il vaccino trivalente sia causa di infiammazione cronica intestinale o perdita della funzione della barriera intestinale, né esiste alcuna evidenza di un possibile ruolo del sistema immunitario nell’autismo. D’altro canto, uno studio americano del 2011 ha dimostrato come la vaccinazione contro la rosolia (di solito somministrata come MPR) abbia evitato nel periodo 2001-2010 centinaia e forse migliaia di casi di disturbi dello spettro autistico associati alla sindrome da rosolia congenita 34. Mentre la comunità scientifica studiava la relazione tra vaccino MPR e autismo, lo studio di Wakefield del 1998 - che per primo ipotizzò l’esistenza di questa relazione - è stato messo sotto inchiesta. Nel 2004 il giornalista Brian Deer ha pubblicato sul Sunday Times un’inchiesta che fa emergere come lo studio di Wakefield fosse distorto da interessi economici 35. Il medico inglese aveva, infatti, omesso di rivelare che stava parallelamente conducendo anche un'altra indagine, commissionata da alcuni avvocati che intendevano intentare una causa contro il vaccino MPR. Oltre ai difetti epidemiologici di questo studio (mancanza di un gruppo di controllo, esami endoscopici e neuropsicologici non eseguiti in “cieco”, comparsa dei sintomi gastroenterici dopo e non prima la comparsa di autismo per 7 dei 12 bambini), le indagini svolte da Deer negli anni successivi hanno dimostrato che Wakefield aveva alterato e falsificato la storia anamnestica dei pazienti per supportare i risultati della ricerca 36: ·         tre dei nove casi riportati nello studio come affetti da autismo regressivo non erano mai stati diagnosticati come autistici. Solo un bambino era affetto da autismo regressivo; ·         nonostante lo studio riportasse che prima della vaccinazione 12 bambini erano “normali”, cinque avevano una documentazione che attestava precedenti problemi dello sviluppo; ·         è stato riportato che alcuni bambini avevano sviluppato dei sintomi comportamentali nei giorni successivi alla vaccinazione, ma nella documentazione clinica era riportato che l’inizio di tali sintomi era avvenuto alcuni mesi dopo la vaccinazione; ·         in nove casi, i risultati istopatologici del colon sono stati alterati da “nessuna o una minima fluttuazione nelle cellule infiammatorie” a “colite non specifica”; ·         i genitori di otto bambini incolparono il vaccino MMR, ma 11 famiglie si presentarono con questa accusa in ospedale. L'esclusione di tre pazienti – che lamentavano sintomi comparsi mesi dopo la vaccinazione - ha contribuito a creare il sospetto di un arco temporale di 14 giorni; ·         i soggetti erano stati reclutati attraverso gruppi di persone contrari alla vaccinazione MPR e lo studio è stato commissionato e finanziato con l’obiettivo di avviare una vertenza legale. Gli autori dello studio di Wakefield hanno firmato una dichiarazione con cui hanno ritirato le conclusioni del loro lavoro 37 “Vorremmo fare chiarezza sul fatto che nello studio non è stata determinata nessuna associazione causale tra il vaccino MPR e l’autismo, per la mancanza di dati. […] Pertanto siamo dell'opinione che ora sia venuto il momento di ritirare collettivamente e in modo formale le interpretazioni dei risultati dello studio”. Nel frattempo l’Ordine dei medici inglesi - il British General Medical Council (GMC) - ha condotto un'inchiesta su Wakefield per cattiva condotta. L'inchiesta ha messo in luce che i bambini autistici oggetto di studio erano stati sottoposti a procedure mediche invasive non necessarie 38, come colonscopie e la punture lombari, e che Wakefield aveva agito senza la necessaria approvazione del Comitato Etico. Il 28 gennaio 2010, il GMC lo ha riconosciuto colpevole di una trentina di capi d’accusa, tra cui disonestà e abuso di bambini con problemi di sviluppo affermando che Wakefield aveva "mancato ai suoi doveri come medico", agendo contro gli interessi dei suoi pazienti e "in modo disonesto e irresponsabile " nella conduzione della ricerca pubblicata. Conclusioni Nessuno degli oltre 25 studi condotti negli ultimi 15 anni ha confermato l’esistenza di una relazione causale tra vaccino MPR e autismo 4-34. Un recentissimo studio pubblicato su The journal of  paediatrics conferma l’assenza di una possibile relazione tra i vaccini somministrati nei primi due anni di vita del bambino e lo sviluppo di disordini dello spettro autistico 39. L’ampia dimensione delle popolazioni studiate ha permesso di raggiungere un livello di potere statistico sufficiente a rilevare anche rare associazioni 33. Di fronte alla dimostrazione della falsificazione dei dati utilizzati per lo studio, il Lancet ha ritirato formalmente l’articolo 40 e Wakefield è stato radiato dall’ordine dei medici inglese 41. La controversia avviata da Wakefield sulla sicurezza del vaccino MPR ha provocato in Inghilterra e in Europa una consistente caduta delle coperture vaccinali con la comparsa di migliaia di nuovi casi di morbillo, parotite e rosolia e l’insorgenza di importanti patologie che potevano essere state evitate con la vaccinazione 42-43. A questo si devono aggiungere le pesanti ricadute sociali ed economiche che questo allarmismo ingiustificato ha prodotto e continua a produrre. Fonti / bigliografia 1.       Wakefield AJ et al. Ileal lymphoid-nodular hyperplasia, non specific colitis and pervasive developmental disorder in children. Lancet, 1998 351 (9103):637-41 2.       Evidence of Persistent Measles Virus Infection in Crohn’s Disease. Wakefield AJ et al. J Med Virol 1993; 39(4):345-53 *Subjects: Electron microscopy specimens from Crohn’s disease and control patients 3.       Potential Viral Pathogenic Mechanism for a New Variant Inflammatory Bowel Disease. Uhlmann V et al. Mol Pathol 2002; 55(2):84-90 *Subjects: 91 patients with a confirmed diagnosis of ileal lymphonodular hyperplasia and enterocolitis and 70 controls 4.       Immunocytochemical Evidence of Listeria, Escherichia coli, and Streptococcus Antigens in Crohn’s Disease. Liu Y et al. Gastroenterology 1995; 108(5):1396-1404 *Subjects: Intestines and mesenteric lymph node specimens from 21 persons from families with a high frequency of Crohn’s disease 5.       Exposure to Measles in Utero and Crohn’s Disease: Danish Register Study. Nielsen LL et al. BMJ 1998; 316(7126):196-7 *Subjects: 472 women with measles 6.       No Evidence for Measles, Mumps, and Rubella Vaccine-Associated Inflammatory Bowel Disease or Autism in a 14-year Prospective Study. Peltola H et al. Lancet 1998; 351:1327-8 *Subjects: 3,000,000 doses of MMR vaccine 7.       Absence of Detectable Measles Virus Genome Sequence in Inflammatory Bowel Disease Tissues and Peripheral Blood Lymphocytes. Afzal MA et al. J Med Virol 1998; 55(3):243-9 *Subjects: 93 colonoscopic biopsies and 31 peripheral blood lymphocyte preparations 8.       Autism and Measles, Mumps, and Rubella Vaccine: No Epidemiological Evidence for a Causal Association. Taylor B et al. Lancet 1999;353 (9169):2026-9 *Subjects: 498 children with autism 9.       Further Evidence of the Absence of Measles Virus Genome Sequence in Full Thickness Intestinal Specimens from Patients with Crohn’s Disease. Afzal MA, et al. J Med Virol 2000; 62(3):377-82 *Subjects: Specimens from patients with Crohn’s disease 10.   Mumps, Measles, and Rubella Vaccine and the Incidence of Autism Recorded by General Practitioners: A Time Trend Analysis. Kaye JA et al. BMJ 2001; 322:460-63 *Subjects: 305 children with autism 11.   Time Trends in Autism and in MMR Immunization Coverage in California. Dales L et al. JAMA 2001; 285(9):1183-5 *Subjects: Children born in 1980-94 who were enrolled in California kindergartens (survey samples of 600–1,900 children each year) 12.   Measles-Mumps-Rubella and Other Measles-Containing Vaccines Do Not Increase the Risk for Inflammatory Bowel Disease: A Case-Control Study from the Vaccine Safety Datalink Project. Davis RL et al. Arch Pediatr Adolesc Med 2001;155(3):354-9 *Subjects: 155 persons with IBD with up to 5 controls each 13.   No Evidence for a New Variant of Measles-Mumps-Rubella-Induced Autism. Fombonne E et al. Pediatrics 2001;108(4):E58 *Subjects: 262 autistic children (pre- and post-MMR samples) 14.   Measles, Mumps, and Rubella Vaccination and Bowel Problems or Developmental Regression in Children with Autism: Population Study. Taylor B et al. BMJ 2002; 324(7334):393-6 *Subjects: 278 children with core autism and 195 with atypical autism 15.   Relation of Childhood Gastrointestinal Disorders to Autism: Nested Case Control Study Using Data from the UK General Practice Research Database. Black C et al. BMJ 2002; 325:419-21 *Subjects: 96 children diagnosed with autism and 449 controls 16.   A Population-Based Study of Measles, Mumps, and Rubella Vaccination and Autism. Madsen KM et al. N Engl J Med 2002; 347(19):1477-82 *Subjects: All 537,303 children born 1/91–12/98 in Denmark 17.   Neurologic Disorders after Measles-Mumps-Rubella Vaccination. Makela A et al. Pediatrics 2002; 110:957-63 *Subjects: 535,544 children vaccinated between November 1982 and June 1986 in Finland 18.   Prevalence of Autism and Parentally Reported Triggers in a North East London Population. Lingam R et al. Arch Dis Child 2003; 88(8):666-70 *Subjects: 567 children with autistic spectrum disorder 19.   Age at First Measles-Mumps-Rubella Vaccination in Children with Autism and School-Matched Control Subjects: A Population-Based Study in Metropolitan Atlanta. DeStefano F et al. Pediatrics 2004; 113(2): 259-66 *Subjects: 624 children with autism and 1,824 controls 20.   MMR Vaccination and Pervasive Developmental Disorders: A Case- Control Study. Smeeth L et al. Lancet 2004; 364(9438):963-9 *Subjects: 1294 cases and 4469 controls 21.   Immunization Safety Review: Vaccines and Autism. Institute of Medicine. The National Academies Press: 2004 *Literature review 22.   Relationship between MMR Vaccine and Autism. Klein KC, Diehl EB. Ann Pharmacother. 2004; 38(7-8):1297-300 *Literature review of 10 studies 23.   Pervasive Developmental Disorders in Montreal, Quebec, Canada: Prevalence and Links with Immunizations. Fombonne E et al. Pediatrics. 2006;118(1):e139-50 *Subjects: 27,749 children born from 1987 to 1998 attending 55 schools 24.   Immunizations and Autism: A Review of the Literature. Doja A, Roberts W. Can J Neurol Sci. 2006; 33(4):341-6 *Literature review 25.   No Evidence of Persisting Measles Virus in Peripheral Blood Mononuclear Cells from Children with Autism Spectrum Disorder. D’Souza Y et al. Pediatrics 2006; 118(4):1664-75 *Subjects: 54 children with autism spectrum disorder and 34 developmentally normal children 26.   MMR-Vaccine and Regression in Autism Spectrum Disorders: Negative Results Presented from Japan. Uchiyama T et al. J Autism Dev Disord 2007; 37(2):210-7 *Subjects: 904 children with autism spectrum disorder (Note: MMR was used in Japan only between 1989 and 1993) 27.   Measles Vaccination and Antibody Response in Autism Spectrum Disorders. Baird G et al. Arch Dis Child 2008; 93(10):832-7. Subjects: 98 vaccinated children aged 10-12 years in the UK with autism spectrum disorder (ASD); two control groups of similar age: 52 children with special educational needs but no ASD and 90 children in the typically developing group 28.   Lack of Association between Measles Virus Vaccine and Autism with Enteropathy: A Case-Control Study. Hornig M et al. PLoS ONE 2008; 3(9): e3140 doi:10.1371/journal.pone.0003140 *Subjects: 25 children with autism and GI disturbances and 13 children with GI disturbances alone (controls) 29.   Adverse Effects of Vaccines: Evidence and Causality: Institute of Medicine. The National Academies Press: 2011 *Literature review 30.   American Academy of Pediatrics. Facts for Parents about Autism and Vaccine Safety. Published March 1 2008. Ultimo accesso 12 aprile 2012 31.   Halsey N, Hyman S, and The Conference Writing Panel. Measles-mumps-rubella vaccine and autistic spectrum disorders. Pediatrics 2001;107(5): e84-107 32.   GACVS meeting of 16-17 December 2002, published in the WHO Weekly Epidemiological Record on 24 January 2003 33.   Gerber SJ, Offit PA. Vaccines and autism: a tale of shifting hypotheses. Clin Infect Dis, 2009; 48(4):456-461 34.   Berger BE, Navar-Boggan AM, Omer SB. Congenital rubella syndrome and autism spectrum disorder prevented by rubella vaccination – United States , 2001-2010. BMC Public health 2011, 11:340 35.   Goodle F, Smith J, Marcovitch H. Wakefield’s article linking MMR vaccine and autism was fraudulent. BMJ 2011;342:64-66 36.   Deer B. How the case against the MMR vaccine was fixed. BMJ 2011;342:c5347 37.   Murch SH, Anthony A, Casson DH, Malik M, et al. Retraction of an interpretation. Lancet, 2004; 363(9411):750 38.   Ferriman A. "MP raises new allegations against Andrew Wakefield". BMJ, 2004; 328 (7442): 726 39.   Destefano F, Price CS, Weintraub ES. Increasing Exposure to Antibody-Stimulating Proteins and Polysaccharides in Vaccines Is Not Associated with Risk of Autism. J Pediatr. 2013 Mar 29 40.   Editors of the Lancet. Retraction: Ileal lymphoid-nodular hyperplasia, non specific colitis and pervasive developmental disorder in children. Lancet, 2010;375:445 41.   General Medical Council, Fitness to Practise Panel Hearing, 24 May 2010, Andrew Wakefield, Determination of Serious Professional Misconduct" (PDF). General Medical Council. 42.   Asaria P, MacMahon E, Measles in the United Kingdom: can we eradicate it by 2010? BMJ. 2006 October 28; 333(7574): 890–895 43.   European Centre for Disease Prevention and Control (ECDC) – Surveillance and Communication Unit (2008). "Measles once again endemic in the United Kingdom". Eurosurveillance 13 (27): 18919
Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy