Fausto Cavalieri


Utente dal
29/1/2012


Totale commenti
7

  • Il Consiglio di Stato sospende
    l’impianto a biogas a Potenza Picena

    1 - Apr 25, 2013 - 22:57 Vai al commento »
    L'ordinanza cautelare del Consiglio di Stato è dovuta a due ragioni così riportate nella stessa: " Visto... l'inibizione dell'installazione, sul sito di impianti come quello autorizzato, deliberata dall'assemblea regionale una settimana dopo l'autorizzazione medesima ed il succedersi di incidenti ad impianti dello stesso genere, realizzati da imprese collegate alla attuale appellata, accaduti negli ultimi tempi;" Il fatto che un organismo così importante abbia riconosciuto la contraddittorietà degli atti della Regione Marche e la rilevanza degli incidenti verificatisi a Loro Piceno e Morrovalle, dà ragione a quanti, in questi mesi, hanno denunciato l'inidoneità del sito in contrada Marolino. Queste preoccupazioni erano alla base della manifestazione cittadina 'Salviamo l'Acquedotto' che il Partito Democratico ha promosso domenica 14 aprile e che ha visto l'adesione e la partecipazione dei comitati e delle associazioni locali, dei gruppi consiliari e dell'Amministrazione comunale. E' stato un momento importante, in cui tutti gli attori protagonisti della protesta e delle azioni di contrasto alla realizzazione della centrale hanno voluto far sentire insieme la propria indignazione di fronte alla concessione di un'autorizzazione assolutamente inaccettabile. Le forze politiche (tranne il solo M5S!) e i comitati locali hanno saputo unirsi in un'unica iniziativa valorizzando così il lavoro e le azioni portate avanti da ciascun singolo soggetto in mesi di protesta! E' prevalsa la capacità di unirsi insieme per cercare di raggiungere un obiettivo comune nell'interesse di tutti i cittadini di Potenza Picena, con la volontà del PD di anteporre il problema generale invitando tutti a partecipare ad una manifestazione cittadina. Credo sia stata una bella giornata per tutto il nostro Comune ed ora, la decisione del Consiglio di Stato riconosce la validità e la fondatezza dell'impegno e della determinazione con cui tanti soggetti hanno contribuito a lavorare in prima persona per affermare i pericoli della centrale autorizzata in un sito non idoneo. Non saremo contenti e non ci fermeremo finchè non sarà definitivamente scongiurata la realizzazione dell'impianto in contrada Marolino e bene ha fatto il Senatore Morgoni a presentare l'interrogazione scritta ai Ministri della Salute e dell'Ambiente!
  • Smea-Cosmari, Vesprini: “Non scarichiamo il costo dei dirigenti sulla collettività”

    2 - Mar 7, 2013 - 14:56 Vai al commento »
    Grazie Massimo per il "servizio pubblico" che svolgi tenendo alta l'attenzione su un tema, quello della gestione dei rifiuti, che da troppa gente (politici) viene affrontato con una riservatezza non giustificata e che potrebbe risultare anche sospetta. Il piano rifiuti, dopo la disponibilità di Potenza Picena, Morrovalle e Tolentino avrebbe dovuto realizzare le nuove discariche di appoggio al cosmari, vi sembra esagerato dire che l'incapacità di alcuni politici altre a non averle realizzate ha contribuito a peggiorare le condizioni economica dei cittadini facendo aumantare i costi di conferimento dovendo portare i rifiuti fuori provincia ? E oggi c'è chi ha la faccia di scaricare sui cittadini, che nel frattempo hanno perso lavoro e versano in una profonda crisi, ulteriori enormi ed ingiustifìcati costi che possono essere definiti come privilegi o peggio ? Spero anch'io che il mio partito, il PD, abbia la volontà di affrontare questo problema in modo serio, sereno e soprattutto " libero" mettendo al centro l'interesse collettivo dei cittadini. Non è più sopportabile una politica volta solo al mantenimento di rendite di posizione, la gente non c'e la fa più!!!!!!!!
  • I militanti maceratesi del Pd a Ucchielli:
    “Le regole vanno rispettate”

    3 - Gen 6, 2013 - 12:52 Vai al commento »
    Caro Ucchielli/Pilato, dopo che il partito democratico ha segnato una bellissima pagina di politica partecipativa con le primarie, come puoi permettere che dirigenti regionali del partito, solo per faide interne, mettano veti sulle persone sacrificando la rappresentanza territoriale della provincia di Macerata !!!!!! I dirigenti regionali dovrebbero vergognarsi. Spero che almeno tu abbia gli attributi per sanare questa ferita.
  • Il Pd fa la lista
    Il renziano Morgoni escluso dal Senato

    4 - Gen 6, 2013 - 12:19 Vai al commento »
    Il punto, caro Benedetti, non è come invece cerchi di fare apparire, garantire a Morgoni il posto. Sono altri nel partito che da anni cercano garanzie di posto perchè altrimenti non saprebbero di che vivere se non fosse la politica a passargli uno stipendio. La cosa che fa arrabbiare è l'assoluta mancanza di obiettività e di onestà nalla valutazione dei fatti. Io dico che è grave privare un territorio della rappresentanza che gli spetta a prescindere dal candidato. Se Marinelli avesse avuto 41 anni, la quinta posizione attribuita a Macerata sarebbe stata occupata da lui, giustamente, e nessuno si sarebbe sognato di metterlo in discussione. Il problema è che il primo eleggibile è Morgoni e siccome è da anni che dentro il nostro partito si fa guerra a Morgoni; si è arrivati all'assurdo che pur di tener fuori Morgoni, con atteggiamento pilatesco si sacrifica la rappresentatività di Macerata. Questo è il Partito " Democratico" ????? Credo che in molti dovrebbero vergognarsi dell'uso proprio che da anni fanno di questo partito che non dovrebbe essere l'ufficio di collocamento di nessuno.  
  • La doppia faccia
    del campanilismo

    5 - Ago 27, 2012 - 22:41 Vai al commento »
    Credo che gli interventi di Sellone e Iesari siano gli UNICI basati su elementi di concretezza, pragmatismo, responsabilità e lungimiranza, se non si è capaci di capire che oggi è drammaticamente necessario sacrificare qualche privilegio localistico per un possibile ed auspicabile bene collettivo, allora siamo già spacciati. La vicenda della provincia di Macerata mi fanno venire in mente le frasi di rito che spesso si sentono ai funerali... " era una così brava persona..." " ... era tanto buono ..." e così via; ora che Macerata potrebbe perdere la provincia in tanti si spendono per sottolinerne l'importanza, il ruolo di volano per il territorio, ma come bisogna amare le persone quando sono in vita, così bisognava pensare alla valorizzazione di Macerata per le sue peculiarità storiche, artistiche, culturali e sportive e non solo come centro di potere politico, distributore di incarichi, moltiplicatore di consorzi, ambiti, aziende di sviluppo con i relativi CdA. Sarebbe interessante andare a vedere quanti utili per la provincia hanno prodotto questi enti, compreso lo Sferisterio, e chi invece sì è accollato le eventuali perdite di questi enti.
  • Morgoni: “La mobilitazione
    per le Province mostra
    la mediocrità dei partiti”

    6 - Ago 22, 2012 - 23:17 Vai al commento »
    Caro fantoamtico Max Walter, come si può credere nel primato della politica se poi, come tu dici, il PD è stato costretto a votare i provvedimenti del governo per il riordino delle provinci. Costretto ??!! Un partito dovrebbe avere delle idee e delle convinzioni, non può votare per costrizione. Se un provvedimento non ti convince non lo voti e fai capire perchè a tutti i livelli, nazionale e locale altrimenti non hai nessuna credibilità. Il governo dei tecnici non è stato mandato dal Signore, Bersani ha chiesto a Napolitano che fosse incaricato Monti. Se ora abbiamo un governo dei tecnici, chiamati dalla politica, la colpa non è certo dei tecnici ma della politica che ci ha ridotto in questo stato e trovo pazzesco che questi politici incapaci abbiano la faccia tosta di ricandidarsi alla guida di questo paese offrendo le soluzioni miracolose per salvarlo. Gli inetti, caro Max, sono gran parte di questi politici che adesso si spaccano in quattro per difendere i loro poltronifici, i loro privilegi e i loro piccoli centri di collocamento politico; non ho visto la stessa determinazione nel condannare un sistema di rimborso delle spese elettorali dei partiti a dir poco truffaldino: spedi 1 ti rimborso 4. non ho visto ne te ne il PD che usi frequentare organizzare proteste contro questo sistema, come mai ? Ora andate a spiegare agli imprenditori e artigiani che stanno chiudendo, alle persone che non hanno lavoro e non lo trovano, agli operai che al rientro dalle ferie trovano la lettera di licenziamento, al pensionato con la minima, ecc a tutti questi dovete spiegare che i costi della politica non sono comprimibili, figuriamoci togliere le provincie per finanziare le quali intanto è stata aumentata l'irpef sulle polizze assicurative, spiegategli i benefici diretti e concreti in termini di qualità della vita del singolo. Per quanto riguarda gli altri enti inutili, consorzi, ato, il nera, ecc non mi sembra che per ricoprire le cariche di presidenti e amministratori si selezionino i migliori curricula professionali. Permetti che tutto questo faccia un pochino incazzare !!!!! 
  • Morgoni: “Grave errore il voto contrario di Civitanova sul Cosmari”

    7 - Giu 19, 2012 - 15:19 Vai al commento »
    Tanto per cominciare credo sia ora di farla finita con gli pseudonimi e avere il coraggio delle proprie idee senza nascondersi perchè una nuova idea della politica passa necessariamente attraverso una maggiore trasparenza. Ad obiwankenobi voglio dire che a civitanova di persone che da troppo tempo si occupano di politica ce ne sono diverse, qualcuno da molto prima di Morgoni che ricordo è stato amministratore per 9 anni e sia prima che dopo ha fatto e continua a fare politica per passione mentre per molti che oggi lo criticano la politica è l'unica professione che siano in grado di esercitare. Vedi obi... il rinnovamento non è solo anagrafico o relativo ai nomi ma principalmente passa attraverso idee nuove del fare politica, una politica attente che metta l'interesse pubblico al centro e lo preservi da appetiti privati e a volte poco trasparenti. Certo non basta dare un contributo di esperienza alla società civile ad organizzarsi attraverso la creazione del movimento Salviamo La Politica, bisogna che anche i partiti siano disposti a mettersi in gioco ed aprirsi alla società civile ma finchè i partiti saranno occupati da conservatori che pensano ad andare in pensione con la politica, ogni alito di rinnovamento sarà sempre vissuto come una minaccia alla propria sedia e quindi ostacolato. Apprezzo le riflessioni di chiomaalvento.
Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy