Fabrizio Raffaeli


Utente dal
21/10/2011


Totale commenti
2

  • Cavallaro: “No alla maxi provincia,
    sì alla macro regione Marche-Umbria”

    1 - Lug 27, 2012 - 9:14 Vai al commento »
    Ci sarebbe da discutere anni sull'argomento. Per adesso diciamo che l'accorpamento è solo una necessità, per dimostrare la volontà di cambiamento dell'attuale sistema. Province si e province no. E c'è chi dice che non sia campanilismo mantenerne alcune a scapito di altre, solo inneggiando a tradizioni storico-culturali. Tutte sciocchezze. Certi cambiamenti vanno fatti nell'ottica dell'efficienza e del risparmio per i cittadini e non per i "scaldapoltrone". Personalmente vedrei meglio la nascita di macroprovince piuttosto che la conservazione delle regioni. Ragionando in maniera diversa, ossia cercando di capire se la futura Europa sarà un federazione o meno, l'Italia si dovrebbe organizzare di conseguenza. Con l'Europa federata non avrebbe più senso l'esistenza delle regioni, mentre prenderebbe forza l'esistenza delle macroprovince, capaci di coordinare le esigenze delle entità comunali. Quindi via le regioni, si a comuni più consistenti ed a province robuste. Ma a questo punto si dovrà dire addio all'attuale Costituzione. E questa si che sarebbe l'occasione per il vero cambiamento. Altro che accorpamento tra Macerata, Fermo ed Ascoli...
  • Approvato il progetto del ponte sul Fiastra
    Ma mancano le risorse

    2 - Ott 21, 2011 - 15:19 Vai al commento »
    Non vorrei che l'approvazione di una nuova struttura, che costerebbe il doppio rispetto un intervento di ristrutturazione, venga pubblicizzata adesso, solo perchè è imminente la discussione, in consiglio regionale, di un'accise sui carburanti, che andrebbe a coprire le spese per i danni dell'evento meteo dello scorso anno...
Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy