enrico caraceni


Utente dal
3/9/2011


Totale commenti
16

  • Regolamento tributi comunali,
    “tre emendamenti del Pd”

    1 - Set 7, 2014 - 15:43 Vai al commento »
    Mi stupisce che ci sia gente come il signor Alessandri che si preoccupa della linea politica e non vede i fatti. I fatti di questa amministrazione al momento sono 2 1) si sono aumentati le indennità portandole al massimo mentre in precedenza per 20 anni gli amministratori precedenti hanno percepito il minino previsto dalla legge 2) seconda novitá hanno incrementato le tasse sulle case di proprietá a causa delle minori entrate dallo Stato ma si sono guardati bene di tutelare i cittadini più deboli. Non sarebbe stato mesglio se chi poteva di più avesse pagato un poco di più e chi potete meno un poco di meno? Troppo difficile è stata la risposta. Comprendo e mi complimento con l'ammistrazione per i cambiamenti introdotti. BRAVI ! SE questo è il nuovo che avanza bisogna riconoscere che era meglio il vecchio.. Intanto prepariamoci a pagare la prima rata in scadenza il 30 settembre.
  • Libero accesso ai cani a Potenza Picena

    2 - Set 7, 2014 - 15:57 Vai al commento »
    Condivido pienamente la scelta di usare tolleranza verso i cani e i loro proprietarI. Penso che questo serva a rendere più civile la convivenza e sono certo che i nostri concittadini saranno rispettosi delle regole provvedendo alla rimozione delle deiezioni ed usando le misure restrittive previste dalla legge per i nostri amici. tuttavia credo che sia necessaria una regolamentazione più articolata a prevenire problemi che una deregulation completa potrebbe causare
    3 - Set 7, 2014 - 15:53 Vai al commento »
    Condivido pienamente la scelta di usare tolleranza verso i cani e i loro proprietarI. Penso che questo serva a rendere più civile la convivenza e sono certo che i nostri concittadini saranno rispettosi delle regole provvedendo alla rimozione delle deiezioni ed usando le misure restrittive previste dalla legge per i nostri amici.
  • Ragazzo di colore ha un infarto in strada,
    i passanti non lo soccorrono

    4 - Ago 31, 2014 - 13:09 Vai al commento »
    Questo è il segno dei tempi :l'egoismo e l'indifferenza prevalgono su tutto . Non importa se qualcuno sta morendo , basta avere la pancia piena . È la legge della jungla
  • Aumento delle indennità, Acquaroli:
    “Polemica demagogica e mistificatrice”

    5 - Ago 30, 2014 - 9:27 Vai al commento »
    Le dichiarazioni di intenzioni non sono sufficienti a cancellare i fatti. Sarebbe un fatto se la giunta ritirasse l'iniquo ritocchino io resto sono parole. Le assemblee sul bilancio sono state sempre fatte , non sono certo una invenzione . Chi fa demagogia?
  • Sindaco e Giunta si aumentano l’indennità,
    Città Futura e Pd all’attacco

    6 - Ago 28, 2014 - 0:46 Vai al commento »
    C'è chi diffida dei sindaci e assessori che non prendono compensi o li prendono risicati e allora bisognerebbe fare attenzione a ridursi i compensi anche quando c'è crisi e il comune ha poche risorse se il sindaco decide di ridurre i l suo compenso rischierebbe di essere mal visto. Tutto è il contrario di tutto si può sostenere , quello che non si capisce proprio é perchè questa decisione è stata presa subito dopo le elezioni, tra i primi atti della giunta , senza averne mai parlato in campagna elettorale . Secondo punto : dopo aver strombazzato a tutti che le decisioni debbono essere condivise si decide alla chetichella senza informare i cittadini facendo riferimento ad ipotetici e quantomeno strumentali obblighi di legge. Quali sanzioni prevede questa legge per chi non la applica? Il problema é solo che quando si fa una scelta bisogna avere il coraggio di sopportarne le conseguenze. Il centrosinistra aveva ridotto le indennitá ed ora vediamo bene il rinnovamento tanto caldeggiato in campagna elettorale con le indennitá che sono state riportate al passato remoto alla faccia della riduzione dei costi della politica di cui tanto si parla e delle difficoltá finanziari rei del comune.
  • Insulti su Facebook a Kyenge e Boldrini:
    “Marangoni incapace di affrontare i problemi”

    7 - Gen 6, 2014 - 16:50 Vai al commento »
    Questa ultima uscita del trasformista Marangoni anche recentemente passato dalla Lega Nord a Forza Italia  ne conferma appieno la sua natura più profonda. Desta sgomento l'idea che un uomo che fa politica da molti anni e di essa si è nutrito e si nutre anche attualmente attacchi , oltretutto in modo scomposto , arrogante e al limite del legale, le istituzione democratiche dimenticando che il mancato rispetto istituzionale è chiara espressione di totale irresponsabiltà quando non peggio . Ma in tanti anni non ha imparato niente? Non solo ,vorrei capire quale considerazione si possa avere per chi vorrebbe stabilire priorità non  in base allo stato di necessità delle persone ma sulla base della nazionalità. Di fronte ad una situazione di grave difficoltà per esempio per un incidente stradale  oa qualcuno che  sta affogando un uomo degno di tal nome ha il dovere di intervenire come può e uno stato non  puo certo essere  essere da meno. Siamo uno stato civile o una accozzaglia di egoisti e infami? Mi meraviglia che ci si dimentichi l'aticolo 3 della costituzione che recita che non ci devono essere differenze in base al colore della pelle , alla razza , al genere e alla religione. Insomma non capisco come una persona così possa ancora continuare a sedere nei banchi della istituzione della Regione Marche. Le dimissioni sarebbero molto opportune, anzi ritengo doverose. Cosa c'entra poi il PD in tutto questo?
  • Prima uscita pubblica del neonato Comitato per Matteo Renzi di Potenza Picena

    8 - Ott 21, 2012 - 23:24 Vai al commento »
    Mi piace andare controvento ( bolina) perché senti sul viso più forte la carezza dell'aria. In questo caso si tratta di un vento fresco e pulito che parla di rinnovamento, di restituire dignità alla politica , di coraggio delle proprie idee , di scelte responsabili , anche se dolorose. Sono questi alcuni degli ingredienti di cui l'Italia ha bisogno. Per questo vado volentieri di bolina.
  • E’ morto Lanfranco Ricchi
    Trasformò il Santo Stefano con la sua umanità

    9 - Ott 9, 2012 - 23:19 Vai al commento »
    Voglio esprimere tutto il Cordoglio a nome mio personale ma anche a nome del Consiglio Comunale che rappresento per la scomparsa del compianto Dr. Ricchi ala Famiglia innanzi tutto e alla città intera compreso l' Istitutto Santo Stefano per il quale Lanfranco tanto ha dato nella sua vita. Condivido pienamente il commento di Rosalba Ubaldi si tratta di una persona speciale , un uomo dedito ai valori istituzionali, onesto, grande lavoratore ma anche ricco come il suo nome di umanità e gentilezza e capace di interpretare con una sensibilità tutta sua la diversità delle persone di cui da sempre si è preso cura. In questa sua attività traspariva un interesse peculiare preponderante su quello personale che è sempre stato in disparte. Mi dispiace aver appreso in ritardo la notizia e anche per questo mi sento in dovere di dare un saluto speciale a questa Persona che ho avuto l'onore di conoscere personalmente . Addio Lanfranco il tuo esempio resterà con noi Enrico Caraceni. Presidente del Consiglio Comunale di Potenza PIcena
  • “Solo il dialogo cura le ferite dell’odio”

    10 - Ott 9, 2012 - 22:54 Vai al commento »
    Voglio dare un contributo a questa discussione come iscritto all'ANPI di Potenza PIcena di cui Marconi è presidente. In particolare desidero sottolineare che condivido pienamente il messaggio di Luigi Marconi non fosse altro perchè non difende nessuno , se non il rispetto delle istituzioni e delle regole democratiche, a prescindere dal colore della pelle , razza , religione , sesso e simili. Il testo ė perfino generoso nel riconoscere a tutti pari dignità e pari diritto alle opportunitá. Per queste ragioni faccio fatica a comprendere le ragioni di chi con tanto,livore, odio, cattiveria attacca un concetto così banale noto e condiviso da migliaia di anni ( il vangelo dice " ama il prossimo tuo come te stesso e non mi sembra faccia riferimento alla nazionalità ) e ribadito nell'articolo 3 della costituzione. Io penso come dice Luigi che l'odio e il rancore non portano lontano , che chi ha sbagliato debba assumerai le sue responsabilità e pagare , meglio se per direttissima ma che questo non c' entra niente con la cittadinanza. Una cosa ancora voglio dire al signor Porcomondo: " gentile signore o signora lei mente clamorosamente quando insinua che il signor Marconi che io conosco bene per essere operaio e padre di famiglia che con dignità e onestà ( ha capito bene ho usato parole che forse non conosce: dignità e onestà ) che da sempre si impegna a titolo completamente gratuito al servizio dei cittadini di questa cittá. A quali stipendi si riferisce ? Di cosa parla, spero senza conoscere, come si permette di insinuare dubbi sulla sua onestá nascondendosi peraltro dietro ad uno pseudonimo. Si rende conto che in questo modo lei impedisce al signor Marconi di difendersi dalle sue volgari e inappropriate insinuazioni. Si vergogni della sua vigliaccheria e si qualifichi o , visto che è incapace di mostrarsi alla luce del sole si nasconda sottoterra insieme con ratti e serpenti che sono per lei evidentemente compagni più consoni.
  • L’appello per il ricambio nel Pd

    11 - Nov 8, 2011 - 22:17 Vai al commento »
    A mio avviso la politica non ha attualmente gli strumenti Per affrontare la situazione di emergenza in cui il Berlusconismo ora e il Craxismo prima ci hanno cacciato.Siamo in un vicolo cieco dal quale si può uscire solo dando origine ad un nuovo modo di intendere e di fare politica. Per questo ritengo che prima si va ad elezioni e meglio è per l'Italia. Nel dire questo penso anche che i cittadini abbiano il diritto/dovere di scegliersi loro candidati al parlamento ma anche a qualsiasi carica politica iniziando di candidati sindaci. Penso che gli Italiani sappiano molto bene cosa vogliono: rinnovamento della classe politica innanzi tutto, ma anche progetti basati sulla sostanza :equità e onestà , persone che guardino al bene comune e non all'interesse personale e che siano viceversa pronte anche al sacrificio personale in favore degli altri. Di questo abbiamo bisogno in questo durissimo momento che ricorda molta da vicino il dopoguerra , la catastrofe lasciata dai nazi-fascisti. Le primarie sono nel DNA del PD e , soprattutto, ce le chiedono i cittadini e la peculiare congiuntura politica. Non possiamo rinunciarci in nome di qualche SUPERIORE ragione politica o , peggio , per accettare candidati paracadutati a vario titolo da altre regioni o da Roma.
    12 - Nov 8, 2011 - 21:51 Vai al commento »
    Caro Leonardo hai proprio ragione e oggi dopo l'accelerazione verso le dimissioni del presidente del consiglio il tuo intervento assume un rilievo ancora maggiore. Personalmente sono convinto che sia necessario andare al più presto alle elezioni ma devono essere elezioni che consentano ai cittadini di sceglieresi i propri candidati. Non credo che la politica abbia attualmente gli strumenti per cambiare la legge elettorale e d'altra parte le primarie sono nel DNA del PD e non sono a mio avviso sostituibile da inciuci ,accordi o , peggio nomine paracadutate a vario titolo da Roma e dintorni. Penso che i cittadini marchigiani sappiano molto bene cosa vogliono . Rinnovamento della loro classe dirigente innanzi tutto, ma anche progetti concreti e "pieni" di idee , valorizzazione delle persone e del senso di comunità, il loro Bene comune e non più l' interesse personale ecc...In questo senso le primarie sono uno strumento insostituibile di selezione a disposizione dei cittadina e per me sono e restana un valore in sé per qualsiasi svelata politica da Candidato sindaco in sú .
  • Morgoni: Eliminare la legge “porcata”, restituire la legge ai cittadini

    13 - Set 18, 2011 - 0:09 Vai al commento »
    Voglio dire una cosa a Gabor e Bonifazi. Ciascuno può dire ciò che vuole ma io me ne guarderei di appiccicare etichette alle persone. Le PERSONE sono fatte di carne e ossa , cuore pulsante e cervello e ...pensano. Mario Morgoni , pur essendo indiscutibilmente un dirigente regionale del PD è anche , per fortuna, una PERSONA ed ha tutto il diritto , come tutti, di esprimere il suo pensiero senza che qualcuno ci appiccichi sopra una qualche etichetta o cerchi di interpretare in modo strumentale le sue parole, magari lasciando intravvedere non so quali scenari. La vostra logica è che , tanto è sempre così e che ogni poliltico quando interviene ha sempre un secondo fine. Bene ,per fortuna I POLITICI NON SONO TUTTI UGUALI. Invece di criticare sempre e a ogni costo mi piacrerebbe che Gabor e Bonifazi dicano chiaramente se il Porcellum deve essere abrogato o no . Colgo l'occasione per ringraziare Mario, dirigente regionale PD, per aver espresso in modo chiaro la sua idea , prendendo così posizone non strumentale ma POLITICA. QUESTA è POLITICA: ANDIAMO A VOTARE TUTTI PER ABROGARE UNA LEGGE ASSURDA CHE DEVE ESSERE CAMBIATA MA CHE LA POLITICA NON RIESCE A CAMBIARE. Sono anche io per il maggioritario ma se la politica non prende decisioni è giusto che la parola passi ai cittadini.
    14 - Set 16, 2011 - 23:44 Vai al commento »
    Penso proprio che dobbiamo fare tutto il possibile per tentare di restituire la politica ai cittadini. Laddove le istituzioni falliscono ( sono anni che i parlamentari dicono di fare una nuova legge elettorale) e' utile e opportuno ricorrrere allo strumento referendario che passa la parola alla gente. Siamo tutti esausti dal farci rappresentare da persone nominate dalle segreterie di partito o peggio paracadutate in collegi sicuri in cui sono completamene sconosciute. Non penso che il vecchio sistema sia migliore ma e' indispensabile agire per dare un segnale immediato. Se qualcuno poi piange non ci interessa. ANDIAMO SUBITO FINO A CHE SIAMO IN TEMPO A FIRMARE TUTTI PER RIAFFERMARE I VALORI SCIPPATI DI DEMOCRAZIA UGUAGLIANZA E LIBERTÀ .
  • Salvi: “Che senso ha
    ritornare al Mattarellum?”

    15 - Set 9, 2011 - 15:34 Vai al commento »
    E` urgente per restituire dignità alla politica e ristabilire le regole democratiche che consentano di comporre un Parlamento di eletti dal popolo e non di nominati dai segretari di partito partecipare al movimento refendario contro il Porcellum. Per questo ci sarà anche la mia firma . A prescindere dalle tattiche e dalle considerazioni anche corrette sul mattarellum in Parlamento si discute da troppo tempo della possibilità di mettere mano all`attuale legge elettorale ma dalle parole ai fatti il percorso appare quanto meno impervio. Tutti ne parlano, si presentano disegni di legge, ma alla fine non c`è alcun seria volontà di arrivare a cambiare legge. Per questo è giusto percorrere una strada alternativa, come il referendum, che da una parte faccia da stimolo alla politica perché si occupi davvero di modificare questa legge scellerata e dall`altra fornisca ai cittadini uno strumento per scavalcare le lentezze e le indecisioni di chi da questa legge trae vantaggi. E’ indispensabile restituire ai cittadini la possibilità di indicare direttamente, con il voto, le persone che entreranno in Parlamento. Penso che anche le Marche debbano aderire con forza non tanto perchè pensano che il mattarellum sia la legge giusta ma per dare un chiaro segnale politico ai cittadini. Con stima e simpatia
  • Morgoni: “Bando ai tatticismi partitici
    in vista delle comunali del 2014″

    16 - Set 4, 2011 - 18:04 Vai al commento »
    Si penso anche io che sia arrivato il momento di uscire dai tatticismi e dalle alchimie politiche dei partiti. Ricordo bene come era Potenza Picena 20 anni fa : una striscia di case lungo la statale, separata dal mare solo dalla ferrovia , con la città alta in conflitto con il porto e con gravi problemi di speculazione edilizia incontrollata e di gravi problemi ambientali. In questi anni molto e' stato fatto. Tuttavia oggi e' indispensabile e urgente porsi il problema di lasciare la destra nostrana ,approssimativa ,pasticcona e populista nel ruolo che ha finora ricoperto e cioè all'opposisizione. Amche per questo e'necessario aprire un dibattito tra tutti i soggetti interessati al bene comune e non solo a quello che succede davanti alla porta di casa propria. Un processo che coinvolga i cittadini,le associazioni,la società civile, i lavoratori e tutte le persone che pensano che sia possibile e anzi ,doveroso e imprescindibile ,continuare a gestire la cosa pubblica nell'interesse comune. Ma non basta ,ritengo sia indispensabile che il processo venga avviato a partire dal basso , pubblicamente, come Mario Morgoni ha avuto il coraggio di fare non avendo certamente niente da nascondere
Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy