Daniele Principi

Daniele Principi


Utente dal
8/12/2009


Totale commenti
23


Sito web
http://www.facebook.com/people/Daniele-Principi/1101619801

  • Morgoni interviene sulla vertenza Fiat Fiom:
    “Si ai diritti, no ai ricatti”

    1 - Gen 12, 2011 - 19:49 Vai al commento »
    Secondo il ragionamento dell'esponente PD Mirco Ciavattini dunque è legittimo per una fabbrica ricattare la delocalizzazione della produzione nel caso in cui non venisse accettato un accordo che riduce notevolmente i diritti dei lavoratori e li colloca a ruolo di "entità diversa" da tutti gli altri lavoratori italiani che svolgono lo stesso mestiere i quali rapporti sono regolati dal Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro. Visto che Le piace tanto far riferimento alla Costituzione Le ricordo l'art. 41 "L'iniziativa economica privata è libera. Non può svolgersi in contrasto con l'utilità sociale o in modo da recare danno alla sicurezza, alla libertà, alla dignità umana." Ricapitolando: la FIAT fonda una nuova società non sottoposta ai vincoli del CCNL (quindi non può avere come controparte a livello nazionale nessun sindacato), chiede ai sindacati di ratificare un accordo peggiorativo di qualsiasi contratto fino ad ora siglato, minacciando che in caso contrario si chiude e si va tutti a casa e lei critica Mario Morgoni perchè ha avuto il coraggio di affermare che questo comportamento è un attacco alla dignità del lavoro? Francamente caro Ciavattini sono contento di sapere che nel PD non la pensano tutti come Lei. Ma la mia non è una critica ideologica. E' solo un profondo rammarico perchè se questa è la ricetta che si propone per uscire dalla crisi anche dalla c.d. "alternativa" non ci resta allora che rassegnarci al declino sociale di questo Paese. Spero che Lei ne senta almeno la responsabilità sulle spalle.
  • La protesta degli studenti
    invade lo Sferisterio

    2 - Nov 30, 2010 - 15:29 Vai al commento »
    Al di là di ogni considerazione Casa Pound si richiama ad un'ideologia costituzionalmente illegale (nazifascismo). Non è una cosetta da poco.
  • Prosegue la protesta
    del Movimento Studenti
    Sit-in in piazza Mazzini

    3 - Nov 30, 2010 - 19:01 Vai al commento »
    Ci mancava l'intervento del Ministro Guastamacchia detto Guasta. Mi dispiace che l'unica risposta che avete per difendere questi tagli (riforma?) sia rispolverare un CdS trasformato in un inutile bivacco (infatti i membri di maggioranza sono stati elettoralmente già puniti dagli studenti). Ma su questo gli studenti hanno già detto la loro a Maggio. E per il nostro Guasta non sono stati giorni facili. Quando è uscita la classifica caro Guasta era già troppo tardi. Io mi sono sempre opposto, ora come due anni fa, a criteri di valutazione esclusivamente mercato-centrici che avrebbero penalizzato le Università umanistiche. Le tue risposte di allora erano le stesse di oggi e anzi, così come l'ex rettore, andavi millantando una sicura "virtuosità" dell'Ateneo di Macerata. Il tuo autogol è clamoroso quando ricordi quella vicenda.. dimostra che nemmeno gli scagnozzi del Ministro sul territorio erano a conoscenza degli effettivi criteri di valutazione che sarebbero stati adottati. Perchè avrei dovuto difendere chi non si è voluto opporre (pretestuosamente) all'allora legge 133 per poi mettersi a piangere quando i danni erano già stati fatti? Come diceva un'illuminante pubblicità dentistica PREVENIRE E' MEGLIO CHE CURARE! E oggi siamo alla stessa storia: dei tagli indiscriminati nascosti dietro una pseudo riforma, difesi dai piddiellini e ciellini per semplici ragioni elettoralistiche, senza mai entrare nel merito dei problemi. Ascoltiamo solamente slogan e numeri giustificazionisti sparati a caso. Vi inviterei ad assistere alle lezioni aperte organizzate dai ragazzi dell'Aula A, magari troverete qualcosa da imparare. Salute Guasta.
    4 - Nov 30, 2010 - 15:34 Vai al commento »
    Caro Michele il tuo errore è di premessa.. al di là del vittimismo assolutamente incomprensibile non puoi partire nell'analisi di una riforma che prosegue nell'opera di taglio (sia all'Università in sè sia al diritto allo studio, unico strumento in grado di realizzare l'effettiva meritocrazia delle opportunità)e di privatizzazione dell'Università pubblica prendendone solo dei pezzetti. Noi critichiamo l'impianto complessivo (tagli e privatizzazione della governance), il resto sono solo noccioline. Se un giorno ci sarà la volontà di discutere su come migliorare l'Università pubblica, libera e laica, senza diminuire gli investimenti, saremo i primi a sederci al tavolo. A presto Daniele
    5 - Nov 30, 2010 - 13:47 Vai al commento »
    Caro Michele sai benissimo che non mi sono mai sottratto ad alcun confronto pubblico.. L'ultimo che io ricordi c' è stato in un'assemblea a Scienze Politiche ai tempi dell'Onda, quando il gruppo dirigente di AU se ne dovette andare sommerso dai fischi di centinaia di studenti. Non ho mai detto che non potete esprimere la vostra opinione, ci mancherebbe. La storia ha sempre giudicato chi si schiera, se lo fa dalla parte giusta o da quella sbagliata. Oggi io mi schiero dalla parte di chi lotta, di chi non si rassegna al degrado civile e culturale del nostro Paese. Dalla parte di chi pensa che il futuro di ognuno di noi è fatto di studio e preparazione e non si debba necessariamente passare dai festini giusti per fare carriera. Oggi io sto con chi crede che il modo migliore di uscire dalla crisi sia investire in Università, scuola e ricerca (come insegna la Germania), anche se "la cultura non si mangia". Tu continua pure a screditare le ragioni di chi protesta, la storia darà il suo giudizio, come sempre inesorabile. A presto, Daniele
    6 - Nov 29, 2010 - 23:50 Vai al commento »
    Si registrano eccome!!! a differenza di Officina Universitaria e del Collettivo SPAM che, al di là delle differenze di approccio e di metodo, stanno collaborando con il Movimento attraverso le adesioni dei singoli senza interferire con la necessaria spontaneità e autonomia, si registrano i volantini in bella mostra e le campagne informative di Obiettivo Studenti (Comunione e Liberazione) e Azione Universitaria (PDL) che condannano fermamente la protesta e inneggiano ai vantaggi che procurerà la riforma (?) Gelmini. Alleluja.
  • Università, una protesta
    che nasce da lontano

    7 - Nov 26, 2010 - 14:07 Vai al commento »
    Cari tutti.. Dai tempi dell'Onda ad oggi ci sono state diverse evoluzioni, ma il succo è sempre lo stesso: gli studenti si oppongono alla trasformazione dell'Università libera pubblica e laica in un'azienda in mano alle banche e alle fondazioni private. Per me potete anche inventare tutte le statistiche del mondo per dimostrare che l'Università italiana non funziona, a me ne basta una per farvi capire quanto siate in errore: l'Italia è l'ultimo Paese europeo in investimenti nell'istruzione e nella ricerca. Come si può pensare di riformare l'Università senza soldi? Con i discorsi da peracottari del tipo "andate a lavorare, ci sono troppi laureati"?? Seguendo questo bellissimo ragionamento magari fra 10 anni avremo un Paese di manovali disoccupati perchè le industrie nel frattempo sono emigrate altrove.. In una situazione del genere, dove i genitori stanno meglio dei propri figli e grazie al loro egoismo oggi i figli pagano una crisi procurata da altri, io mi sento di dire una sola cosa: avete fatto abbastanza danni, rimanete in silenzio e lasciate spazio a questi ragazzi, disposti a sacrificare se stessi, il proprio tempo in nome del sogno di un'Italia migliore.
  • Macerata: sciopero
    degli studenti delle Superiori
    contro i tagli alla scuola

    8 - Ott 8, 2010 - 13:53 Vai al commento »
    Concordo con Stefano.. Una manifestazione come quella di oggi a Macerata, unita alle altre mobilitazioni di carattere nazionali non solo devono essere comprese fino in fondo all'interno del contesto generale ma devono anche essere supportate dall'opinione pubblica. Ma purtroppo ormai l'Italia sono rimasti solo opportunisti e di finti brontoloni benestanti. Non si può più fare affidamento su questo tipo di persone caro Stefano, la nostra generazione può contare solo sulla propria forza. E oggi qualcosa è stato dimostrato. Complimenti agli organizzatori, spero sia solo l'inizio.
  • Laurea honoris in Scienze politiche
    al giurista Stefano Rodotà

    9 - Set 18, 2010 - 16:12 Vai al commento »
    Bellissima notizia, complimenti a Scienze Politiche e al preside Adornato per la scelta.
  • La qualità della scuola
    della “riforma epocale”

    10 - Set 14, 2010 - 1:16 Vai al commento »
    Io non sono un genitore e forse non posso capirlo, ma ho un fratello più piccolo che quest'anno inizia le superiori e sono rimasto allibito di quanto la situazione sia peggiorata rispetto a soli 10 anni fa... Oggi devono timbrare il cartellino all'entrata e all'uscita da scuola quasi fossero in fabbrica, ma l'istituto non ha a disposizione fondi e risorse necessarie per assicurare un'istruzione di qualità, confinandoli in una classe gregge di 31 persone all'interno della quale saranno seguiti poco e male.. Se fossi un genitore sarei molto incazzato, per mio figlio e per il futuro dell'Italia.
  • SEL: “Serviranno le primarie di coalizione
    per scegliere il candidato del centrosinistra
    alla presidenza della Provincia”

    11 - Giu 20, 2010 - 13:41 Vai al commento »
    Ribadisco che secondo me le primarie (come ha dimostrato l'esperienza maceratese) se affrontate nel modo giusto e preparate con la dovuta perizia, possono essere un modo intelligente e vincente per aprire il dibattito sui programmi e sulla politica seria. Altrimenti rischiamo di schiararci come tifosi, ma non come cittadini informati.
  • Sani: “Ha vinto
    la continuità”

    12 - Giu 11, 2010 - 1:02 Vai al commento »
    Quest'articolo è molto interessante.
  • Scoperto un opificio-lager
    con cinque cinesi clandestini: due arresti,
    neonati fra i materiali tossici

    13 - Giu 5, 2010 - 19:53 Vai al commento »
    Caro Mamo è proprio questo il male del nostro tempo.. Volere andare a dirigere il traffico con le scarpe di Gucci. Finchè cercheremo di vivere al di sopra delle nostre possibilità il nostro sarà un tempo malato. Il lavoro costa e va remunerato. punto. Se non si riesce a vendere un prodotto senza sfruttare i lavoratori significa solo che non si hanno le capacità per fare l'imprenditore.
    14 - Giu 5, 2010 - 14:55 Vai al commento »
    Quando leggo queste notizie la rabbia mi sale in corpo.. Nel 2010 ancora sentiamo parlare di schiavitù..
  • Elezioni universitarie, vince Officina
    Eletto il primo extracomunitario della storia

    15 - Mag 15, 2010 - 14:07 Vai al commento »
    Finalmente una ventata d'aria nuova.. Conoscendo questi ragazzi sono sicuro che hanno già realizzato quale responsabilità grava sulle loro spalle dopo quest'impresa. Riusciranno a rappresentare al meglio gli studenti e a realizzare un'Università migliore.
  • Due giorni di elezioni
    per gli studenti

    16 - Mag 12, 2010 - 19:26 Vai al commento »
    A giurisprudenza stanno permettendo agli studenti di votare per tutti i corsi di studi, contravvenendo alle norme previste per l'elettorato attivo. La cosa è gravissima.
  • Nominata la Giunta Carancini:
    tre donne e quattro uomini

    17 - Apr 30, 2010 - 15:04 Vai al commento »
    Mi sembra un'ottima squadra piena di persone capaci e competenti. Due qualità che nella politica di oggi scarseggiano. In bocca al lupo a tutti di buon lavoro!
  • All’Università di Macerata
    è tempo di elezioni

    18 - Mag 5, 2010 - 23:24 Vai al commento »
    Se vuoi informarti vieni ad una riunione di Officina Universitaria. Non lo dico con presunzione, e sicuramente avrai modo di confutare quello che ti sto dicendo, ma a me piace parlare solo di cosa è stato fatto e cosa non è stato fatto. Le chiacchiere politiche spettano ad altri luoghi.
    19 - Mag 5, 2010 - 23:20 Vai al commento »
    Il male dell'Università sono i ragionamenti come i tuoi, cioè che i rappresentanti degli studenti non contano nulla. Il rappresentante degli studenti nel Cda dell'Ersu rappresenta 1/5 dell'intero organo e considerando le frequenti assenze degli altri consiglieri ha poteri inimmaginabili. Peccato che quel posto di grande responsabilità sia sempre stato occupato negli anni da persone che non conoscevano un fico secco delle competenze dell'Ente. Addirittura l'ex rappresentante di Obiettivo studenti se ne andò in Erasmus, provocando il commissariamento dell'Ente e l'impossibilità per gli studenti fuori sede di accedere ai collegi! I rappresentanti contano, perchè hanno potere di proposta, di iniziative e sì, anche di protesta. Forse tu eri insieme ad AU quando a Macerata nacque l'esperienza dell'Onda anomala per protestare contro il Dl Gelmini. I signori di AU e di Obiettivo ci accusarono di essere "i soliti comunisti" che protestavano contro qualcosa che non ci avrebbe danneggiato visto che l'UniMc era (a parer loro) un'Università virtuosa. Bhè, oggi ci troviamo un taglio di un milione e mezzo di euro nel bilancio che mette un'ipoteca gravissima sulle possibilità di sviluppo del nostro Ateneo che, vorrei ricordare, è tra le prime fonti di reddito per una città come Macerata. Qui non c'entrano superiorità morali o culturali, cara Jessica, nè c'entra la destra o la sinistra. Io ti sto parlando di fatti che, evidentemente, nessuno ti aveva mai fatto notare. E questo è uno dei motivi perchè bisogna scalzare dall'UniMc il duopolio Obiettivo-Azione. Perchè altrimenti gli studenti continueranno a pensare di non contare nulla.
    20 - Mag 5, 2010 - 16:30 Vai al commento »
    Innanzitutto io faccio parte di una lista diversa da quella di Gabriele, visto che sono stato rappresentante di Officina per questi 3 anni. Devo dire che come esperienza è stata molto interessante, ho assistito ai disastri causati dalla maggioranza Obiettivo - AU (ti sei guardata bene dal rispondermi sul taglio alle attività culturali), incapaci di formulare una sola azione propositiva nei confronti del corpo accademico. E comunque qui di pluri fuoricorso non c'è nessuno, c'è solo la vostra pochezza culturale e politica, che dura ormai da diversi lustri.
    21 - Mag 5, 2010 - 0:43 Vai al commento »
    P.p.s. invece di stare a litigare su Cronache Maceratesi, io inviterei tutti gli studenti a protestare contro il clamoroso taglio delle Attività Culturali, che quest'anno passano a 0 euro. Le attività culturali sono una risorsa importantissima per gli studenti che vogliono vivere a pieno la loro esperienza universitaria e vogliono confrontarsi con l'organizzazione e la promozione di iniziative culturali, aggregative e ricreative. Il fatto che le stesse vengano incredibilmente ridotte a 0 è una responsabilità enorme che il corpo accademico si è voluto assumere, con la complicità morale e materiale della maggioranza delle rappresentanze studentesche, oggi rappresentate da Obiettivo studenti e Azione Universitaria che contano ben 15 rappresentanti su 16 negli organi d'Ateneo. Questi sono fatti. Il resto solo chiacchiere, quelle sì, appartenenti alla brutta politica.
    22 - Mag 5, 2010 - 0:37 Vai al commento »
    Andrea, visto che tu sei una persona seria lo dico a te.. fate capire alle vostre iscritte di cosa stanno parlando perchè mi sembrano abbastanza confuse... La signorina Jessica fa un sacco di confusione tra comune, università, provincia, regione, circoli arci e movimenti universitari.. Non vorrei che mandando in giro gente del genere il vostro consenso coli a picco!! P.s. Non accetto disquisizioni sull'età di Mastroleo, sarà sempre patrimonio dell'UniMC fino a quando non gli faranno la statua accanto a quella di Bartolo da Sassoferrato!
  • Pensare Macerata: “Con Bianchini
    nuovi metodi di fare politica,
    più vicini alla gente”

    23 - Dic 23, 2009 - 1:32 Vai al commento »
    Complimenti a Massimiliano e a tutti voi, il successo dipende da un forte radicamento in città e attenzione a strati sociali troppo spesso dimenticati.. qualità vincenti che una politica lungimirante non può far finta di non vedere. In bocca al lupo!
Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy