Benedetta Piermattei


Utente dal
20/11/2012


Totale commenti
3

  • “Razzismo go home”
    Macerata scende in piazza

    1 - Mar 21, 2015 - 15:06 Vai al commento »
    Buon pomeriggio a tutti! Non sono solita commentare articoli perchè spesso si è costretti a cadere troppo in basso, ma ieri alla manifestazione ero presente, in rappresentanza semplicemente di me stessa, di cittadina che vuole semplicemente esprimere solidarietà ai tanti immigrati che convivono con noi più che pacificamente..siccome si stanno facendo avanti con forza correnti fasciste davvero estreme, ho ritenuto necessario prendere una posizione, non è un fatto di politica signori miei, è prima di tutto un fatto di umanità, c'erano moltissimi studenti e nessuno ha fatto un discorso politico cme lo immaginate voi..ovviamente ognuno è libero di pensarla come vuole, tuttavia mi sento in dovere di ribadire anche qui quanto il razzismo sia pericoloso, non dico che in Italia, a questo proposito, non ci siano delle cose da risolvere o da gestire meglio, dico che umanamente posso solamente provare una grande gioia a condividere la mia realtà e la mia cttà con esseri viventi come me, che lavorano, reclamano i propri diritti come li reclamiamo noi, condannano la violenza come la condanniamo noi, mandano i figli a scuola come ce li mandiamo noi e, come noi, hanno tutto il diritto di decidere in quale posto del mondo vivere. La "buona scuola" di Renzi forse si dovrebbe preoccupare dell'insegnamento della storia, di far comprendere davvero gl orrori che ha portato l'ideologia razzista, di come una volta gli emarginati eravamo noi, perché evidentemente nessuno se ne ricorda più. Ringrazio infine chi ha organizzato la manifestazione per aver mostrato che esiste una parte di Macerata, che magari non tanto spesso commenta gli articoli di cronache maceratesi, che non ci sta ad alimentare la catena di odio e si vuole impegnare a creare spazi di dialogo. Siete tutti liberissimi di pensare che si tratta di idee ingenue e buoniste(questa è la vostra parola preferita di solito) ma ricordatevi anche che sono state queste idee "ingenue" e "buoniste" ad aver liberato il nostro Paese dal nazi-fascismo..ma magari per voi anche questo è stato un male..vi auguro di vivere sereni, senza il continuo timore nei confronti del diverso, che oggi è lo straniero, domani sarà il vostro vicino di casa..c'è posto per tutti, e dove non c'è dobbiamo crearlo, ieri in piazza si respirava un'aria positiva, serena, aperta e consapevole.
  • Studenti in piazza: “Perchè dobbiamo pagare noi gli sbagli della politica?

    2 - Nov 25, 2012 - 23:30 Vai al commento »
    Tutti a dire <<Ma se non si fa qualcosa, come possiamo sperare che le cose in Italia cambino?>>. Ecco, gli studenti lo stanno facendo ed è giusto che i professori siano accanto a loro per rendere la protesta sempre più consapevole e sensata. E' giusto condannare GLI INDIVIDUI che in alcune manifestazioni si comportano in maniera irrispettosa e violenta ma non per questo LE MANIFESTAZIONI possono essere ridotte alle azioni di qualche invasato! Smettete di considerare noi giovani come degli idioti senza cervello, siamo stanchi anche noi! Ogni volta che c'è una manifestazione studentesca si sente dire <<Ma perchè non andate a studiare?>> oppure << Siete solo dei pigri>> o anche <<E' un'occasione per far esplodere la propria violenza>> senza considerare minimamente le motivazioni che ci sono a monte! Allora invece di sparare a zero sui giovani e sui ragazzi METTETEVI AL LORO FIANCO E CERCATE DI CAMBIARE QUALCOSA, VERAMENTE!
  • “Esclusa dal mondo…
    per una rampa e mezza di scale”

    3 - Nov 20, 2012 - 16:16 Vai al commento »
    Mi sembra un'ottima idea :) E' giusto lamentarsi e protestare ma è anche vero che se ognuno di noi facesse quello che può le cose andrebbero un po' meglio nel nostro Paese! Un abbraccio a Cristina!  
Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy