Augusto Costantini


Utente dal
4/11/2011


Totale commenti
38

  • Topi al laghetto delle Vergini
    «Serve un intervento immediato»

    1 - Apr 3, 2021 - 10:44 Vai al commento »
    Sicuri che sono topi? Dalle foto sembrano nutrie.
  • Auto in centro storico fino al 30 aprile,
    prolungata l’apertura della Ztl

    2 - Gen 28, 2021 - 10:37 Vai al commento »
    Sig. Sindaco e Sig. Assessore alla Polizia Locale Paolo Renna, non avete pensato ad una forma di riduzione/rimborso del costo del parcheggio per residenti? dal momento che, da quando avete aperto il passaggio indiscriminato in zona ZTL nel centro storico, tutti si sentono autorizzati a parcheggiare dove capita, compresi i posti con le strisce gialle riservati ai residenti o peggio, in doppia fila lungo tutta la Via Gramsci; la stessa via Gramsci, ormai, è diventata una via di grande traffico e sempre più pericolosa per i pedoni che la percorrono. Come al solito si aspetta che ci esca il morto e forse solo dopo, si prenderanno adeguati provvedimenti! I famosi controlli dove sono? Siamo sicuri di tutto questo guadagno per i commercianti del centro? Sicuramente i Residenti ci stanno perdendo e molto!
  • Parcaroli risponde ai no-Park:
    «Meglio le auto incolonnate
    che vedere il centro spegnersi»

    3 - Dic 8, 2020 - 10:42 Vai al commento »
    Sig. Sindaco, forse ha dimenticato che nel centro storico esistono anche i residenti, con tanto di permesso (a pagamento salato annuale) per il transito e la sosta. Da quando lei ha aperto il varco e, nonostante i 23 posti in piazza e qualche altro posto giallo, non si trova più un parcheggio per residenti. Da questa mancanza di parcheggi per residenti, secondo lei, ci guadagna il commercio nel centro storico? Ma dove sono tutte queste attività commerciali? In giro si vedono soltanto negozi chiusi, senza contare l'ingorgo e l'assembramento che si crea in Via Gramsci, essendo rimasta l'unica strada per uscire da Macerata! Qualcuno ha definito Via Gramsci "l'autostrada di Macerata". Congratulazioni! Dove sono i tanto decantati controlli?
  • Giù le serrande alle 18,
    tra chi resiste e chi non riapre
    «Serve un progetto per l’inverno»

    4 - Ott 27, 2020 - 11:46 Vai al commento »
    Se non volevamo far chiudere bar e ristoranti, come dice qualcuno, dovevamo pensarci prima. Quali erano il distanziamento e l'uso delle mascherine quando centinaia e centinaia di persone sostavano e si assiepavano davanti ai locali Spritz&Chips, Hab e Il Ghiottone in Via Gramsci, urlando e ubriacandosi trasformando l'intera Via e la Galleria in una perenne discoteca a cielo aperto e un assurdo assembramento fino a tardissima ora? Certamente i gestori non sono i diretti responsabili del maggior contagio, ma sicuramente ne sono la causa, aggiungendo a ciò anche il mancato controllo. Di che cosa vogliamo parlare?
  • Il Pd riparte da Carancini?
    Di Pietro non ci sta:
    «Un solitario che ha lasciato distruzione
    alimentando conflitti per dieci anni»

    5 - Ott 5, 2020 - 20:21 Vai al commento »
    Se il PD è quello del sig. carancini, è meglio cercare altrove. E' stato tanto criticato il Presidente Pettinari ma alla fine è stato lui che ha vinto questa campagna elettorale, dal momento che si è dissociato dalla linea ufficiale del Ricotta e ha lasciato che il personalismo del sindaco affossato facesse il resto, cioè facesse sprofondare il PD. Bisogna ripartire dalla base, cioè andare in giro per la città e ascoltare quello che si pensa della politica e dei politici nostrani, cercando di mantenere tutto quello che si promette; troppe sono state le promesse non mantenute e che sono servite solo per abbindolare qualcuno e ingigantire quell'ego narcisistico dell'ex.
  • Movida molesta e assembramenti:
    multati 24 giovani senza mascherina

    6 - Ott 4, 2020 - 10:10 Vai al commento »
    Purtroppo la cosiddetta "movida", tanto voluta e caldeggiata dalla passata amministrazione per rianimare il Centro Storico, si sta rivelando come il più grosso "ammucchiamento" nel centro di una città cui mancano le strutture per supportare e sopportare un così alto numero di persone. Moltissimi sono i minorenni che ostentano una distanza/mancanza assoluta di supervisione genitoriale, e che, complici molti gestori di locali quasi inesistenti, ma capaci di inondare le vie e le piazze di Macerata con un fiume di alcool e di sostanze più o meno lecite, trasformano la loro esistenza e quella degli altri in un continuo inferno fatto di urla, schiamazzi, bestemmie, imprecazioni e defecazioni. Grazie di nuovo, signor carancini, i pochi residenti rimasti le saranno grati per sempre.
  • Colpo di coda Carancini, supera Micucci
    al riconteggio delle schede elettorali

    7 - Set 30, 2020 - 10:38 Vai al commento »
    A mio modesto avviso, il sig. Carancini, ex dirigente del Municipio di Macerata, visti i danni che ha recato alla città: piscine, palazzetto dello sport, traffico del centro, "movida" e droga, ParkSi, desertificazione e "riqualificazione negativa" della città, Lube e Maceratese calcio, dovrebbe solo ritirarsi dalla politica e chiedere scusa alla città, altro che rappresentare qualcuno, se non se stesso, al Consiglio Regionale! Macerata meritava di più e anche le Marche meritano di più!
  • L’ex Caffè Venanzetti smantellato
    Il gestore: «Imposto dalla Provincia»
    Pettinari: «Era ora, presto il bando»

    8 - Set 26, 2020 - 8:37 Vai al commento »
    Sono anni che al bar Venanzetti non andava più nessuno, si sono inventati di tutto compresa una discoteca assordante sotto la galleria adiacente, incubo notturno per gli abitanti dei palazzi attorno, e ci lamentiamo della sua chiusura e del suo smantellamento? Con che cosa si regge una qualsiasi attività economica? Con le chiacchiere? Come si dice? "Morto un papa se ne fa un altro" e chissà che al nuovo Sindaco non venga qualche idea diversa e nuova per salvare questa nostra città ormai ridotta ad uno studentato e un dormitorio nemmeno tanto moderno!
  • Exploit di Sandro Parcaroli
    Macerata al centrodestra dopo 20 anni
    Festa nella sede elettorale (Foto)

    9 - Set 22, 2020 - 14:48 Vai al commento »
    Grazie Carancini, questa è l'eredità che ci hai lasciato: . un centro storico diventato una discoteca a cielo aperto, con una "movida" fuori controllo; . un palazzetto dello sport inesistente, con la Lube che ci ha abbandonato e una Maceratese che non esiste più; . una piscina comunale mai realizzata; . un traffico cittadino caotico e una ZTL che serve solo per far chiudere tutti i negozi del centro; . una piaga della droga fuori controllo e uno spaccio "porta a porta"; . una ricostruzione post-sismica (per fortuna con danni lievi) mai cominciata; . un PD distrutto e ridotto al lumicino, dal momento che al suo interno annovera personaggi come Lei. Grazie di tutto questo; le generazioni future si ricorderanno di Lei, soprattutto per come ha ridotto questa bellissima città.
  • «Villa Potenza ancora senza fibra,
    siamo cittadini di serie B»

    10 - Lug 26, 2020 - 7:42 Vai al commento »
    Se Villa Potenza ha questi problemi, il centro storico di Macerata non è da meno! Lo stesso problema lo vivono i palazzi di sinistra di Via Gramsci. " I lavori stanno andando avanti" dicono gli esperti, ma sono già passati tre anni dall'ultima risposta e ancora non si vede nulla! Macerata città della cultura?....di quale cultura stiamo parlando?
  • I giovani si riprendono il centro
    con canti, cori e balli
    «Non siamo vandali» (FOTO)

    11 - Giu 15, 2020 - 7:59 Vai al commento »
    Come volevasi dimostrare, non è attualmente il giovedì, normalmente riservato agli studenti universitari, il giorno in cui si scatena la "movida" del sindaco Carancini, ma è il sabato. I ragazzi sanno evitare gli assembramenti, sanno tutti come si indossa una mascherina, conoscono il distanziamento, sanno che che non si può fare pipì o altro in strada, sanno che non è bello ubriacarsi e molestare chi vive nel centro storico..., ma allora perchè non lo fanno? Forse perché nessuno li controlla a dovere: forse perché il Comune è più interessato a promuovere l'ìmmagine di una città godereccia, spensierata e "sballata", come se solo in questo modo si possano attirare frotte di turisti, non curandosi degli schiamazzi, delle "puzze", dei cori di ubriachi, e non già di chi in città vive, dorme e lavora!
  • Movida ok dopo l’ordinanza:
    «La serata è andata bene»

    12 - Giu 13, 2020 - 9:29 Vai al commento »
    Sig. Sindaco, la prego per cortesia, non prendiamoci per i fondelli, il giorno della cosiddetta "movida" non è il giovedì bensì il sabato, dal momento che il giovedì era riservato quasi esclusivamente agli studenti e non essendoci in giro molti studenti dipende spesso dal tempo meteorologico e dai controlli che vengono effettuati. Vedremo questa sera di sabato! Poi, mi scusi, dove possiamo trovare il testo della delibera, in modo che anche i semplici cittadini possano leggerla e commentarla? Grazie. Giovedì sera i controlli ci sono stati e questo significa che si possono fare!
  • Movida, scattano i divieti in centro:
    giro di vite del Comune
    «Saranno rafforzati i controlli»

    13 - Giu 10, 2020 - 19:01 Vai al commento »
    Siamo sicuri che la "lieve ripresa" passi attraverso la confusione, la movida, lo sballo a tutti i costi, gli assembramenti per non parlare di altri atteggiamenti moralmente e penalmente perseguibili? Sono d'accordo che servono maggiori controlli, ma non possiamo addossare tutto alle forze di polizia o alle ordinanze restrittive del Comune. Servirebbe maggiore rispetto verso tutti e maggiore responsabilità da parte dei vari gestori
  • «Chiudere il centro storico alle auto?
    Solo per un progetto serio,
    non può diventare un dormitorio»

    14 - Giu 12, 2020 - 8:13 Vai al commento »
    Non posso essere d'accordo su quanto dice il sig. Paolo Perini; non si aiuta il centro storico soltanto proponendo una musica assordante fino alle 2 di notte o appestando il palazzo soprastante il suo HAB con una vomitevole puzza di fritto. E' inutile parlare di accesso o non accesso nel centro storico, quando non si fa niente per rendere la città a misura di cittadino.
  • La movida esagera, ordinanza Carancini:
    «Locali chiusi alle 2,
    vietati vetro e alluminio»

    15 - Giu 10, 2020 - 16:46 Vai al commento »
    Sig. Sindaco, se lei si sente costretto ora a chiudere i locali alle 2 di notte, significa che fino ad oggi potevano rimanere aperti e fare tutto quello che volevano senza limite di tempo e di orario notturno. Bella cosa! Provi lei ad abitare sopra il locale Hab o Spritz in via Gramsci! I controlli che non ci sono assolutamente, basta dire che per noi residenti dalle 18:00 in poi non si riesce mai a trovare un parcheggio nelle strisce gialle. Se il Regolamento comunale prevede di sanzionare lo schiamazzo notturno dopo le ore 23:00 e mi viene risposto che il predetto Regolamento è vecchio e non più legittimato, perchè non si pensa allora, di renderlo attuale? Troppa fatica!
  • Macerata, movida con rissa in centro
    Ragazza rischia il coma etilico

    16 - Giu 8, 2020 - 10:32 Vai al commento »
    Purtroppo qualcuno e tanti altri d'accordo, hanno voluto trasformare il centro città in una discoteca o un luogo per lo sballo a cielo aperto, tra musica assordante, urla, schiamazzi e puzze varie. Questa è l'inevitabile conseguenza. I controlli dove sono? La polizia municipale smonta alle 20:00, i 112 e 113 non possono intervenire perché hanno altre priorità. Grazie di tutto questo da parte di un abitante del centro storico.
  • La panetteria Romagnoli
    chiude dopo 70 anni di attività:
    «Il coronavirus non ci ha dato scelta»

    17 - Mag 5, 2020 - 22:13 Vai al commento »
    Carissimi Anna Maria e Luigi, sono nato insieme al vostro panificio e i vostri Mario e Lina sono state le persone che più mi hanno insegnato nella vita. Il vostro panificio è stato per me sempre un faro che mi sono portato in giro per il mondo. Ricordo con molta nostalgia i panini al burro di Mario e gli eccezionali maritozzi che Lina mi consigliava sempre. Un saluto particolare a tutti voi e tantissimi auguri per un futuro sereno. Grazie.
  • Addio a don Quinto Lombi
    «Missionario generoso e ingegnoso»

    18 - Mar 29, 2020 - 13:56 Vai al commento »
    Grande sacerdote e serio insegnante di latino nella seconda metà degli anni '60. Mi dispiace molto. R.I.P.
  • Pilomat in piazza della Libertà
    Telecomandi per la polizia municipale

    19 - Mar 4, 2015 - 9:40 Vai al commento »
    Della serie: Come deturpare una piazza bellissima con degli accorgimenti che tra qualche mese non funzioneranno più, visto che non ci saranno più i soldi per la manutenzione (così almeno ci hanno raccontato per tutti gli altri congegni in giro per la città). Invece perché non si pensa magari ad un maggior controllo nelle ore notturne quando il centro storico diventa una giungla e nessuna segnaletica viene più rispettata, risultando impossibile anche il semplice passeggio per le vie del centro. Certo, è più importante e più remunerativo per le casse del comune, che gli agenti dell'APM facciano le multe negli orari dello shopping anziché negli orari di maggiore caos e difficoltà! Chi ci rimette sono sempre i cittadini, e questo non frega niente a nessuno!
  • Finalmente le auto sul ponte
    La “farfalla” non ha ancora un nome

    20 - Ago 15, 2014 - 7:58 Vai al commento »
    Concordo con il sig. Super Triplete. Sono nato e ho abitato per tanti anni dalle parti delle "casette" di Villa Potenza e conosco benissimo il traffico da "Roganti fino a lu bar de Elio e Marietta". Finalmente con quest'opera, lasciando da parte tutte le polemiche che qualsiasi opera pubblica può suscitare, tutta Villa Potenza ci guadagna un po', sia in termini economici che di immagine. Personalmente ho visto realizzare due opere importanti dal presidente Pettinari, l'incrocio con la Cingolana e il nuovo ponte di Villa Potenza, due opere fondamentali per Macerata e tutta la Provincia. Significa che se si vuole, si può! Onori al merito!
  • Una squadra di giovani per tornare
    al “Gran Cafè” di una volta

    21 - Gen 7, 2014 - 20:13 Vai al commento »
    A questo punto forse qualcuno mi dovrebbe spiegare una cosa: con i residenti come la mettiamo? Decidiamoci! O pedonalizziamo il centro storico e diciamo addio ad ogni tipo di autovettura in sosta, specialmente: auto della provincia, del comune, della polizia, della croce rossa, carabinieri, oltre a tutti gli altri privati, oppure consentiamo ai residenti in centro, di poter usufruire di spazi idonei alla sosta e parcheggio delle auto private; sicuramente non possiamo portarcele in camera da letto!Al Sig. Guzzini chiedo: come mai dice di non essere interessato nemmeno ai posti in piazza, quando davanti al suo locale si è preso due posti riservati  soltanto per tenerci tre "separè" di pessimo gusto...infischiandosene della sosta altrui e dei già scarsi posti per i residenti? Magari il Sindaco l'ha pure autorizzato....alla faccia dei semplici mortali che non rivestono cariche pubbliche!  
  • Britten, Mendelssohn e Shakespeare per i Sogni di Micheli

    22 - Ago 5, 2013 - 22:25 Vai al commento »
    Caro Micheli e caro Carancini, non è autocelebrandosi che cambierete i desideri e i destini di Macerata. Se siete convinti che le cose siano andate bene, compresa la notte dell'Opera, o secondo Carnevale di Macerata, sono affari vostri; sicuramente la gente di Macerata saprà trarne le dovute conseguenze! Ma, caro direttore artistico e caro sindaco, avete per caso provato ad andare in giro per la città in questi giorni e non già solo in giro per i tavoli vostri dove tra braciole e birra a sbafo, la gente commentava sia le opere portate e realizzate allo Sferisterio che gli eventi che si sono succeduti con una confusione incredibile,  in quella che voi, e soltanto voi, continuate a chiamare la notte dell'opera, quando di Opera non c'era assolutamente niente? Lo Sferisterio di Macerata è un luogo unico e irripetibile in Italia, che merita molto di più di quello che siete riusciti a dare voi. L'Opera lirica o si ama o si odia, mentre l'indifferenza per un evento artistico del genere, è la cosa peggiore che ci si può immaginare. Macerata e lo Sferisterio forse, meritano più attenzione e più sensibilità. La stagione lirica ridotta ad un evento paesano porta sicuramente ad una baraonda temporanea, ma lascia un vuoto culturale incolmabile. Amo Macerata ma non amo quelli che la prendono in giro!   
  • Notte dell’Opera
    Una città sotto assedio

    23 - Ago 2, 2013 - 11:53 Vai al commento »
    .....ma.....se questo è il carnevale di Macerata....è veramente disgustoso! I vari concertini hanno suonato in contemporanea in tutte le piazze di Macerata...una confusione incredibile! Un assembramento di gente che non sapeva che cosa seguire e a chi dare ascolto. La regia del sig. Micheli (saltimbanco di corte, appoggiato dai giullari Amministratori pubblici) ha fatto acqua da tutte le parti....il fiume di gente c'è stato, è vero, ma perchè la gente non sapeva dove andare. L'unica miserrima attrazione un po' più decente delle altre, è stata solamente quella in piazza Oberdan con "I Pistacoppi"! Onori a loro! Tutta la serata è stata all'insegna della confusione più generale e della totale mancanza di gusto! La sagra di Montecassiano è stata di gran lunga superiore a questo evento tanto atteso e tanto basso culturalmente! Certo se parliamo e contiamo tutti gli "'mbriachi" in giro per Macerata ad una certa ora...sicuramente abbiamo superato i cinquantamila, ma non penso che ciò possa essere degno di una Comunità che ha la presunzione di chiamarsi città di Macerata, o meglio, Macerata non si merita una caduta di stile in questa maniera. Macerata merita sicuramente molto di più, a cominciare da una stagione dell'opera che riesca a comunicare qualche cosa alla gente ,all'Italia in particolare e all'estero Sono molto addolorato per la mia città e per quella dei miei genitori. Non è presunzione la mia, ma una seplice constatazione. Andiamo avanti così e ci ritroveremo presto a dover rifondare una nuova città chissà in riva a quale fiume....forse il Tigri e l'Eufrate!! Una domanda in particolare! Perchè è stata chiamata "notte dell'Opera"?....l'Opera dove era?
  • Notte dell’Opera, come cambiano sosta e viabilità

    24 - Ago 1, 2013 - 9:33 Vai al commento »
    ....ma una volta esistevano i "correttori di bozze" ora?? E' proprio vero! Tutte le testate presenti a Macerata.................
  • Nel 2014 l’Opera è donna

    25 - Lug 18, 2013 - 17:27 Vai al commento »
    ....ma "La Traviata degli Specchi" non era stato un fiasco completo? Vogliamo riproporla di nuovo....o di vecchio!! Ci sono tanti titoli belli e tante opere belle sconosciute allo Sferisterio di Macerata! E' proprio vero, lo Sferisterio purtroppo, non esce da Macerata, anzi è solo fine a se stesso e serve  per spillare più soldi agli stessi Maceratesi. Quando ci saranno restituiti in: servizi più efficienti, tasse più basse, affitti meno cari, meno schiamazzi notturni, più controlli di polizia, parcheggi meno assillanti, ecc.? Quando questa nostra bella città sarà svuotata completamente, forse solo allora i nostri amministratori si accorgeranno del danno che hanno fatto!  
  • Tour nel centro storico di Macerata tra incuria e degrado

    26 - Apr 2, 2013 - 8:59 Vai al commento »
    Finalmente si comincia a fare sul serio! Non è possibile che una città piccola ma preziosa come Macerata, debba avere una amministrazione, sia comunale che provinciale, che non si interessa minimamente dei suoi problemi reali, Basterebbe che il sindaco passeggiasse un po' di più per le vie  della nostra città, per rendersi conto di quanto degrado, sia fisico che morale, ci sia all'interno delle mura cittadine. Si punta sui giovani e sugli studenti, giustissimo! I giovani e gli studenti, però, devono essere educati al rispetto della "cosa pubblica" e non solo ad essere i padroni assoluti delle giornate e delle notti maceratesi! Non ci lamentiamo della chiusura di molte attività nel centro storico! Grazie! Facciamoci un giro tra tutti i locali e appartamenti vuoti e, per divertimento, chiediamo quali sono le richieste per l'affitto. Nemmeno Roma o Milano hanno in proporzione, le pretese dei proprietari! E l'Amministrazione rimane a guardare! E' troppo facile aqmministrare un bene in questo modo; basta non fare niente!
  • Chiude anche il Bar Pierino
    in un centro storico da rivedere

    27 - Feb 7, 2013 - 9:06 Vai al commento »
    Secondo me il terrorismo politico e il disfattismo non giova a niente e a nessuno, se non ad incrementare il menefreghismo che già ci pervade ovunque. Se il mitico Pierino ha deciso di abbassare le saracinesche penso che saranno fatti suoi, ma ciò non può autorizzare nessuno, specialmente un organo di informazione quale C.M., a fare commenti più o meno celati sul comportamento di una intera città quale Macerata, che seppur con tanti difetti e lacune, è pur sempre una realtà al di sopra della media nazionale. Chiedetelo a chi abita e lavora a Roma, ..e magari lavora all'IDI San Carlo dove da sei mesi non si riceve più lo stipendio, o in qualsiasi altra parte d'Italia che non sia Macerata, quanti e quali sono i problemi reali del paese. Che C.M. con il suo servizio fotografico, tanto per fare scena, mi mette la saracinesca abbassata di qualcuno che ha spostato la sua attività 10 metri più in là investendo in un nuovo locale e non già chiudendo per disperazione come si intenderebbe far credere, la dice lunga su quante colpe abbiano tutti i vari organi di informazione sulla gestione di una crisi così profonda che non è sicuramente colpa di un solo centro storico che stenta a sopravvivere! Quanti giovani e quanti studenti ci sono il mercoledì sera e il giovedì sera per le vie del centro storico di Macerata che non pensano a fare altro che divertirsi......, significa che tanti bar e locali chiusi non ci sono!, significa che questo nostro centro storico ancora attrae, forse in modo sbagliato! Rimbocchioamoci tutti le maniche e chiediamoci siceramente se è giusto tutto questo disfattismo sociale e morale!
  • Il centro storico prova a ripartire
    con un nuovo bar, un forno
    e un laboratorio d’arte

    28 - Gen 4, 2013 - 9:40 Vai al commento »
    meritate tuttol'appoggio possibile! Siete bravissimi. Complimenti!
  • Regalo di Natale ai commercianti
    Ztl ridotta di un’ora

    29 - Dic 10, 2012 - 18:22 Vai al commento »
    Non ho capito bene! I giorni di Sabato e Domenica, quando le attività commerciali sono aperte per i giorni di Natale e Capodanno, il Comune limita ancora di più gli orari?...cioè isola pedonale fino alle ore 20? Complimenti ai nostri amministratori! Hanno capito tutto.....o forse niente!
  • Addio al re dei giocattoli
    E’ morto Mario Clementoni

    30 - Ott 10, 2012 - 14:41 Vai al commento »
    Ciao e Grazie di tutto quello che hai saputo fare SUPER MARIO! Ti porterò per sempre nei miei ricordi più cari!!!! Condoglianze vivissime alla famiglia.
  • SOF: Francesco Micheli direttore artistico
    Bohéme, Carmen e Traviata in Arena

    31 - Gen 2, 2012 - 21:29 Vai al commento »
    Finalmente!.........la montagna ha partorito il topolino!
  • Il tenore Antinori torna alla carica
    “Perchè non sono tra i candidati direttori?”

    32 - Dic 29, 2011 - 21:13 Vai al commento »
    Caro Maestro, non si meravigli; purtroppo, come lei ben sa, Macerata è una bellissima città ma molto imbrigliata nel suo provincialismo. Purtroppo i nostri amministratori, ben chiusi nei loro uffici, dal momento che è lì rinchiuso tutto il loro regno, non distinguono il raglio di un asino da un tenore lirico, Per loro questo o quello pari sono. Abbiamo delle vere eccellenze locali, in ogni campo, ma loro non lo sanno. Loro sperano che arrivi qualche condottiero cinese a liberarli, o forse sperano che all'interno dello Sferisterio venga scoperto un secondo esercito di terracotta, così potranno comunicarlo e sperare di rialzare i loro indici di gradimento.
  • Accoltellato Claudio Del Monaco
    E’ in fin di vita

    33 - Dic 29, 2011 - 9:09 Vai al commento »
    Mi dispiace per quanto accaduto. In effetti, questo idilliaco ambiente familiare, ci mancava a Macerata. Grazie di cuore Tonino e Buon Anno a tutti.
  • “La politica ingessata non dà soluzioni”
    A Macerata nasce “Confronti”

    34 - Dic 24, 2011 - 8:34 Vai al commento »
    Le idee nuove non appartengono a nessun partito o raggruppamento. Sono buone o cattive soltanto alla prova dei fatti. Perchè no? Proviamo a fare qualche cosa per questa nostra città che sta morendo! Le idee e le parole servono ancora se non sono vuote. Proviamoci!
  • Applausi per il Rigoletto di Gasparon a Jesi

    35 - Nov 26, 2011 - 21:18 Vai al commento »
    Finalmente un articolo bello e coinvolgente, come molto coinvolgente è apparso "Il Rigoletto" al teatro di Jesi. Dal momento che l'ultimo capoverso dell'articolo invita ad una riflessione, ci provo. Non ho commentato volutamente quando, qualche giorno addietro, qualcuno rispondeva ad un mio pensiero affermando che il maestro Gasparon è uno "sconosciuto" e l'ombra del grande maestro Pizzi. Ora, non sembrano di questo avviso i molti che sono accorsi al teatro di Jesi; quest'ultimi hanno decretato il trionfo di un eccelso regista che forse Macerata non ha saputo apprezzare, o forse meritare. Già, noi di Macerata abbiamo lo Sferisterio mentre "quelli" di Jesi hanno solo un teatro di paese. C'è da riflettere molto! Mi permetto di avanzare un piccolo contributo di idee. Macerata, o meglio, i nostri politici hanno la possibilità di dimostrare quanto veramente hanno a cuore le sorti dello Sferisterio. Perchè non nominare il maestro Massimo Gasparon il prossimo Direttore artistico di questo nostro invidiato "Teatro"? Con la sua esperienza e la sua competenza a livello internazionale , lo Sferisterio ne trarrebbe dei vantaggi enormi: è "maceratese" e come tale non comporterebbe soluzione di continuità con gli ultimi anni; avrebbe un rapporto privilegiato con il maestro Pizzi, che è l'unico ad aver prospettato un disegno concreto e realistico per il futuro dello Sferisterio; è consapevole e partecipe delle enormi difficoltà economiche di questa nostra "eccellenza"; è capace di attirare su di sè le attenzioni di molti "tour operators" locali e stranieri.
  • SOF, Marcolini chiede la pace tra Comune e Provincia

    36 - Nov 4, 2011 - 19:00 Vai al commento »
    Non è mia intenzione innescare nessuna polemica, anche perchè la polemica in se stessa non mi piace! Quali sarebbero i risultati discutibili? Sono sei anni che vado ad un'opera allo Sferisterio, ho potuto vedere il teatro sempre pieno. Fortunato? forse. Caro Gianfranco si faccia spiegare da qualcuno come è che se anche lo Sferisterio registra il pienone per un certo spettacolo, quello spettacolo è comunque in perdita. Comunque, cara/o Carletta vada a fare una ricerca, con internet è semplice, su Massimo Gasparon. Si accorgerà che tra le sue molteplici attività, la sua presenza a Macerata è davvero poca cosa. Anche il maestro Gasparon è un'eccellenza a livello nazionale ed internazionale!
    37 - Nov 4, 2011 - 17:42 Vai al commento »
    L' illustre Maestro Pizzi non ha solo l'appartamento ma e' cittadino Maceratese , avendo la residenza nella nostra bella citta' e questo ci dovrebbe onorare!!!
    38 - Nov 4, 2011 - 11:01 Vai al commento »
    Il mal di pancia non è tanto causato dal nome in se stesso, bensì dai contenuti gastro-intestinali di questi giorni. Non sono un politico e sicuramente non conosco i veri risvolti di questa vicenda, però una cosa vorrei dire. Sono nato a Macerata e quindi la conosco un po', ma mai ho visto la mia città così desolante e amorfa. Solo durante gli "Aperitivi Culturali" e la stagione lirica ho rivissuto per pochi giorni la mia giovinezza, quando si "salava" la scuola e si andava a bighellonare per il Corso della Repubblica. Quest'anno ho visto solo due personaggi percorrere spesso il Corso di Macerata e fermarsi a chiacchierare con la gente: il maestro Pizzi e Massimo Gasparon. Non ho mai visto nè il Sindaco Carancini nè il Presidente Pettinari, segno evidente che per loro il Corso non è più nemmeno un luogo di passaggio, e questo mi ha molto rattristato. Non voglio entrare nella polemica di questi giorni, ma mi limito a fare una semplice considerazione: se il maestro Pizzi ha acquistato una casa a Macerata e se ha portato la sua residenza nella nostra città, significa che un certo interesse ce l'ha. I nostri politici hanno mai provato a parlare con lui? Anche dei suoi costi, certo, ma soprattutto della sua competenza artistica e delle aspettative per la "sua" e nostra bella città. In quel mese almeno, la cttà è tornata a vivere, prima di ripiombare nel baratro dell'apatia.
Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy