Antonio Mingarelli


Utente dal
11/9/2013


Totale commenti
5

  • Il “Mercante” di Shakespeare in chiave moderna

    1 - Ott 10, 2013 - 20:04 Vai al commento »
    Guardi che e' proprio quel "titolato o meno" il problema e lei ha diritto ad essere informato sugli spettacoli da chi ha le competenze per farlo. Non so lei che lavoro faccia ma non credo che le farebbe piacere essere giudicato da qualcuno che non ha niente a che fare col suo mestiere. le assicuro che la nostra categoria e' stufa di essere criticata da recensori improvvisati. Se io ho dovuto studiare o diplomarmi per fare quello che faccio perche' devo accettare di essere giudicato a caso, perche' non mi devo essere concesso di conoscere le esperienze e i titoli di chi mi giudica? 
    2 - Ott 10, 2013 - 19:23 Vai al commento »
    Gentile Redazione di Cronache Maceratesi, sarebbe possible conoscere a che titolo (parlo di curriculum vitae in campo teatrale, studi specifici etc. etc.) il sig. Walter Cortella recensisce gli spettacoli e a partire da quale esperienza e competenza valuta il lavoro degli altri per il vostro giornale? La informo caro Cortella, qualora non ne fosse a conoscenza, che regia e' anche DIREZIONE D'ATTORI e che se quindi le sono piaciuti gli attori QUELLO e' anche compito/merito della regia. Quindi non scriva la prossima volta "Parliamo ora della performance" come se regia e interpretazioni fossero due cose separate perche' ahime' non lo sono. E valutare il complesso di una regia criticando - in maniera francamente risibile e puerile- i costumi di scena e' scendere ad un livello di analisi non di un critico teatrale serio ma di una distratta spettatrice impellicciata in una chiacchierata con le amiche nel foyer. Detto questo mi piacerebbe avere al piu' presto il suo curriculum per confrontare le nostre rispettive esperienze, puo' scriverlo qui di seguito al mio messaggio se crede. mi farebbe piacere leggerlo. 
  • La statua massonica turba il Consiglio
    Ma si va verso l’approvazione

    3 - Set 13, 2013 - 15:45 Vai al commento »
    Ahi ahi Failla, continui a fare errori da prima elementare. Te l'ho fatto notare solo due giorni fa! "Ha elogia" non significa niente, non è italiano. Volevi forse dire "ha elogiato". Ora mi domando, a prescindere dal merito della questione di cui si dibatte, ma come fa uno che scrive come te, un semi analfabeta, a criticare garufi o a interloquire alla pari di un davoli, che sono due poeti. Prima imparale due, tre regole fondamentali della tua lingua no? Sei un docente all'accademia  di Urbino, te lo ricordo. 
  • Corso di teatro a Macerata

    4 - Set 13, 2013 - 15:30 Vai al commento »
    Maurizio? Cara,tesoro, ma che fai non mi rispondi? Mi fai preoccupare così,lo sai. Cos’è che ti turba? Dimmelo. Guarda che io ti posso aiutare. Ti è mancato l’affetto da piccolo vero? E’ mancanza d’autostima la tua? Sei uno di quei sadomasochisti che ama pungolare il povero malcapitato di turno per essere poi insultato nei modi piu’ vari e creativi?     Eppure hai avuto tutto dalla vita no? Sei un critico cinematografico che scrive su rinomatissimi periodici, un docente accademico, un bellissimo ragazzo (certo sei un po’ una capra con l’italiano ma a quello si puo’ rimediare!). Perché fai cosi? Non è inutile come dici tu un corso di teatro. Potrebbe aiutarti ad aprirti al mondo, a tirar fuori tutto questo livore, quest’insofferenza,questo rancore  verso il  prossimo e verso la Natura (quest’ultima,  te lo concedo,non è stata molto generosa con te).  Potrebbe curare –pensa!- persino il tuo handicap con la lingua italiana. Pensaci su maurizio caro,pensaci su.   
    5 - Set 11, 2013 - 23:58 Vai al commento »
    Caro Maurizio, mi conforta l'idea di ritrovarti puntualmente su questo sito a prenderti cura con tanto slancio e affetto del mio lavoro. Mi chiedo soltanto con vivo rammarico perchè non lo fai anche quando mi incontri per strada. Eppure occasioni ce ne sono state e tante! Che delusione! Ti occupi di me solo nei ritagli di tempo? Dietro lo spalle? Ingrato. Mi risulta (leggo da Wikipedia) che tu saresti un docente all'Accademia di Belle Arti di Urbino. Mi chiedevo come fosse possibile che un docente di Accademia non conosca la lingua italiana e articoli un discorso polemico con la proprietà di linguaggio di un bambino di quinta elementare. Non ti pare scandaloso? Ti consiglio vivamente la prossima volta che intendi sputtanare qualcuno in "Pubblica piazza" di farlo oltre che con argomenti solidi (ne sei carente ahimè), con i mezzi messi a disposizione dalla nostra lingua nazionale. Ciao e a presto per nuove avventure!  
Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy