Anonimo Ir


Utente dal
6/2/2013


Totale commenti
12

  • Sacci, partono le indagini ambientali
    Si cercano anche metalli pesanti

    1 - Mar 19, 2014 - 14:10 Vai al commento »
    Mi tolga una curiosità....Ammettendo che la sua affermazione sia corretta"non è dimostrabile che la causa di questo inquinamento sia il cementificio",lei su quali basi ha fino ad ora affermato il contrario??Diamo la caccia a qualcuno senza essere sicuri che sia colpevole????
  • Studi epidemiologi Sacci, Bordoni:
    “Massima chiarezza e trasparenza”

    2 - Mar 14, 2014 - 21:43 Vai al commento »
    All'interno del termine  rifiuto, vengono inseriti anche materiali che non sono assolutamente tossici un esempio banale può essere il taglio del prato,che comunque viene classificato come rifiuto  anche se  non credo sia pericoloso!!!!La logica è molto semplice....Siete  sicuri che l'incremento di malattie non derivi  dll'immondizia che VOI fino ad ora avete permesso di sotterrare, o dalle polveri prodotte dalla lavorazione dei marmi..??Come.....Travaglini il luminare  ne parla......la polvere di marmo nei cementifici inquina,mentre nelle lavorazioni fatte  Dai molteplici marmisti che operano  a S.Severino no???????Naturalmente non  sto accusando nessuno,ma voi si,sensa  accertarvi di chi sia effettivamente la colpa "sempre che si possa incolpare qualcuno.."!!
    3 - Mar 14, 2014 - 14:33 Vai al commento »
    Apparte il fatto che li non hanno mai e ripeto MAI BRUCIATO IMMONDIZIA...Poi perché non pensare prima all'immondizia che vi siete sotterrati sotto i piedi (vedi discarica Tolentino/S.Severino)???Prima bisogna lavare i panni sporchi in casa propria....
  • Cementificio Sacci, mazzata sui lavoratori
    Da lunedì stop alla produzione

    4 - Giu 19, 2013 - 15:04 Vai al commento »
    Comemai quando si parla delle altre nazioni , non viene mai evidenziato il fatto che: Germania, Australia,Danimarca e Finlandia utilizzano i CDR......???????
    5 - Giu 16, 2013 - 17:55 Vai al commento »
    L'ILVA è proprio tutt'altra cosa,produce acciaio e l'impianto lavora fuori norma...PS:gli AMMODERNAMENTI servono proprio ad evitare questo!!!Le lotte andrebbero fatte per far si che la gente lavori e che tutto sia in regola,non per far chiudere le aziende!!!Per Sua informazione in altri siti produzione CEMENTO con impianti moderni,già vengono utilizzati questi materiali e non ci sono tracce ne di odorini ne di nuvolette tossiche!!Non so se la vostra crociata contro la Cina o il mondo intero riuscirà,ma di una cosa può essere certo, probabilmente avete contributo a far si che altre 100 persone vivano di cassa integrazione!E scommetto che tutte le famiglie (con figli e mutui sulle spalle)che non riusciranno a tirare avanti ve ne saranno infinitamente riconoscenti!!!
    6 - Giu 16, 2013 - 13:44 Vai al commento »
    Per thejackal!!Precisiamo che i dipendenti sono quasi 100 in un paese di 4000 abitanti!!Non si può essere  solidale e allo stesso tempo essere un sostenitore di coloro,che vogliono la chiusura di questa azienda(3 ricorso al TAR).Lei sicuramente non ha mai vissuto una situazione del genere,L'angoscia che si prova,vedere il lavoro e i progetti di una vita andare in fumo!!In una  settimana sono andate a casa più di 1000 persone nel raggio di 30 km.Se continuiamo così le 20000 persone che con tanta enfasi nomina,moriranno di fame!!!!! Però in compenso non faranno più immondizia da bruciare....
  • Sciopero di otto ore alla Antonio Merloni

    7 - Mag 22, 2013 - 8:22 Vai al commento »
    Si formano comitati e si scende in piazza per i motivi più assurdi,ma per queste  90 persone (ed altre centinaia) nessuno alza un dito....!!!!!!Dove sono i comitati???Quand'è che scenderanno in piazza????? Questa si che sarebbe una giusta motivazione!!!!!!!!!!!!!!
  • Sacci, il direttore Crescimbeni rassicura:
    “Con il nuovo impianto
    sicurezza e risparmio”

    8 - Mar 1, 2013 - 12:09 Vai al commento »
    Personalmente mi rendo conto che la materia è molto complessa e quindi possano nascere ragionevoli dubbi!!Ma dopo 5 ore di domande e relative spiegazioni,fornite da tecnici specializzati della Regione e dell'Arpam (supportate da una accurata e dettagliata  documentazione),reputo sia preoccupante che ancora ci siano persone che insistono nel chiamarlo inceneritore..
  • Incontro infuocato per il futuro del cementificio Sacci

    9 - Feb 12, 2013 - 16:12 Vai al commento »
    Complimenti sig. Tacconi sacrosanta verità!!!!!Tutti pretendono ma nessuno vuole dare..  
    10 - Feb 12, 2013 - 12:15 Vai al commento »
    Sono dell'idea che l'informazione sia importante..ma bisogna riportare dati completi,non mezzi dati.La nuova torre sarà poco più alta delle due già esistenti,ma va specificato che dopo la costruzione del nuovo impianto le due verrebbero smantellate.Quindi da due ne rimarrebbe una, l'impatto visivo sarebbo molto più basso!!!! Il css sostiuirà il combustibile in misura variabile dal 10% (33t) ad un max.del 30% (le famigerate 100 tonnellate giornaliere,cifra che è stata ampiamente utilizzata per intimorire.. ).Se si considera che un tir ne trasporta mediamente 32, si andrebbe da 1 a 3 tir al giorno,sempre parlando di produzione ai massimi regimi (non un via vai continuo come si vuol far credere).E potrei continuare...
  • Salvi (Pd): Non strumentalizziamo elettrodotto di Terna e cementificio Sacci”

    11 - Feb 6, 2013 - 17:46 Vai al commento »
    Scusate ma forse vivo in altra realtà.. Non mi sembra che nell'entroterra ci sia una concentrazione tale di turismo da garantire la sussistenza di tutta la popolazione.Non so se avete notato,ma le attività commerciali chiudono di giorno in giorno.Questa è una zona che si sta spopolando, da zona ricchissima di piccole industrie,la stiamo riducenda a zone deserta e priva di interesse per chiunque voglia investire.Vogliamo bloccare tutto,ma allo stesso tempo vogliamo godere di tutti i benefici della tecnologia.Vorrei vedere quanti di voi sarebbero disposti a rinunciare a cellulari,pc,auto etc..Vorrei ricordare che già solo questi prodotti  producono un inquinameto sostanzioso,senza nominare il fotovoltaico.. I nostri predecessori ci hanno lasciato lavoro e benessere e noi stiamo buttando tutto perchè non vogliamo andare avanti,e noi cosa lasceremo ai nostri figli?Mucchi di immondizia sotterrati e scheletri di capannoni in disuso?!!!Non è più tempo di proteste.. ma di proposte..
    12 - Feb 6, 2013 - 10:59 Vai al commento »
    Qui si parla di un problema sociale, delle sorti della nostra Provincia!!Il calo della richiesta di energia è dovuto al fatto che  3/4 delle imprese presenti sul territorio sono saltate,la popolazione non ha più lavoro,la maggior parte delle  famiglie non riesce ad arrivare a fine mese.Il resto del paese,cerca di superare la crisi e di rilanciare l' economia investendo in  tecnologia ed  energie alternative:aumentando la competitività di conseguenza aumenterà l'occupazione. Non si può sempre dire no..senza proporre valide soluzioni,dobbiamo dare spazio a qualsiasi tipo di  investimento rilanci il  nostro territorio,non ostacolarlo in tutti i modi.Credo che tutti avremmo preferito avere prati verdi e bellissimi paesaggi al posto di fabbriche, discariche e immense distese di pannelli solari, purtroppo però il nostro tenore di vita ci ha portati a questo punto.Per il bene della nostra economia e di noi stessi,dobbiamo metterci in  condizione di  poter competere con gli altri paesi,o faremo un balzo indietro e torneremo a girare con le carrozze..!!A mio parere il dovere di noi cittadini  è quello di tenersi informati,controllare che tutto venga fatto nel rispetto delle norme,e pretendere che gli  organi competenti effettuino i dovuti controlli.Essendo privi di conoscenze tecniche sul reale funzionamento dei  cicli produttivi,sarebbe quindi il casa di evitare giudizi affrettati..
Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy