Angelo Quintabà


Utente dal
7/4/2012


Totale commenti
15

  • Appello di Legnini alle imprese:
    «Venite a lavorare nel Centro Italia
    A questo ritmo ricostruzione rapida»

    1 - Ago 23, 2021 - 23:53 Vai al commento »
    Come dice il vecchio detto marchigiano: “ Ussita e Visso, Dio li fece e poi li maledisse”. In questa ricostruzione sembra che tutto giochi contro, burocrazia, tecnica, impresa, covid, crisi internazionali, aumenti scriteriati dei prezzi dei materiali, concomitanza dell’esecuzione dei lavori legati al 110%, mancanza di imprese decimate da una crisi dell’edilizia ultradecennale, solo per citarne le principali. D’altra parte non risulta consolatorio prendere atto che, un paese dove mediamente ogni 15 anni si ha un terremoto distruttivo, ancora non è stato capace di dotarsi di uno strumento legislativo e tecnico per affrontare in modo univoco tutte le problematiche legate alle ricostruzioni che periodicamente si ripresentano. Dobbiamo solamente auspicare un’invasione di imprese di costruzione per portare a termine una ricostruzione veloce perché la velocità è un fattore determinante per il suo successo in un territorio già strutturalmente debole come il nostro entroterra, dove sono già presenti tutti gli elementi sufficienti per trasformare la ricostruzione appena partita in una falsa partenza. Perdere ancora tempo si trasformerà inevitabilmente in rinunce alla ricostruzione perché nessuno può assicurare che a fronte di circa 80000 edifici danneggiati ci siano poi 80000 domande di ricostruzione.
  • Undici milioni di euro dal ministero:
    nuovo ponte sulla Corridoniana
    e manutenzione di quelli esistenti

    2 - Ago 3, 2021 - 16:59 Vai al commento »
    Vista da Civitanova proprio non si riesce a capire la logica del raddoppio con affiancamento del ponte tra Macerata e Corridonia, la stessa logica già usata per il raddoppio a suo tempo del ponte tra Montecosaro e Casette d’Ete. Raddoppiare l’esistente non risolve alcun problema di fluidità del traffico che invece porterebbe la costruzione di ponti addizionali come per esempio un ponte a Civitanova all’uscita dell’autostrada col prolungamento di via Einaudi verso Porto Sant’Elpidio. Viene portata a giustificazione la circolazione molto intensa di 23000 auto al giorno, possiamo assicurare che a Civitanova la pressione del traffico è notevolmente superiore, come può constatare un qualsiasi cittadino. Inoltre la previsione di future necessità di lavori di manutenzione potrebbe essere comunque soddisfatta allo stesso modo prevedendo ulteriori ponti di attraversamento piuttosto che raddoppi sulle stesse strade.
  • Villa Letizia verso la vendita
    «Nuova e moderna struttura
    con un partenariato pubblico privato»

    3 - Mag 5, 2021 - 17:53 Vai al commento »
    La vendita dell'immobile villa Letizia arriva dopo un mese che il comune ha approvato il piano triennale delle alienazioni, senza stabilire questa necessità, veramente una grande programmazione,o qualcosa di non meglio precisato? Poi in ultima analisi si arriverebbe ad operazione conclusa a circa 100 posti quando ne servono già oggi 400, sempre che tutto vada bene!
  • Rotatoria, l’allarme di Medori:
    «Progetto temporaneo inutile,
    rischiamo di perdere 12 milioni»

    4 - Mar 27, 2021 - 22:38 Vai al commento »
    Tenendo presente che per l’innesto della superstrada sulla statale 16, attualmente in corso di progettazione definitiva ed esecutiva da parte della Società Quadrilatero, si sarebbe dovuto prendere in considerazione la soluzione più semplice e naturale, ovvero il normale cavalcavia di innesto a T con rampa di discesa , rispetto alla soluzione adottata dell’uso della rotonda a raso. L’ attuale Amministrazione ha optato addirittura per la costruzione di rotonde provvisorie, che, oltre ad essere soggette a qualche perplessità tecnico-normativa,rappresenta sicuramente uno spreco di risorse ed espone al rischio di perdere il finanziamento e che il provvisorio possa diventare addirittura definitivo. La Città di Civitanova non può assolutamente perdere il finanziamento statale di 12 milioni di euro che rappresenta l’unico trasferimento infrastrutturale dello Stato verso il nostro comune da molti decenni a questa parte. Tutta la questione infrastrutturale civitanovese dovrebbe interessare prioritariamente la parte ovest della città al fine di allentare la pressione sulla statale 16. Porre mano al sottopassaggio, già previsto nel Piano Regolatore, tra quartiere San Marone e Risorgimento creerebbe un ulteriore collegamento utile a sgonfiare il carico di traffico su via Carducci, Martiri di Belfiore(SS 16) ed alleggerire il problema del passaggio a livello creando un’alternativa sempre libera. Invece il proposto riammagliamento con la creazione di un asse parallelo a via Aldo Moro, oltre ad essere molto oneroso non appare funzionalmente risolutivo andando ad interessare vie di quartiere e a proporre un ulteriore sottopasso ferroviario a poche centinaia di metri da quello esistente su via Aldo Moro.
  • «No all’area camper in via Einaudi,
    non vogliamo tornare nel degrado
    Questa zona va riqualificata»

    5 - Mar 22, 2021 - 20:15 Vai al commento »
    Chi conosce a fondo questa parte della città e le lotte portate avanti negli anni passati sia dagli operatori commerciali che dai cittadini della zona giustamente vedono come fumo negli occhi ipotesi di questo genere. Per l’area camper ci sono altre zone più adatte già per la verità già indicate dalle associazioni dei camperisti. Questa zona di via Einaudi in realtà oltre al terminal di scambio avrebbe la necessità della costruzione della stazione ferroviaria, già prevista nel progetto di metropolitana di superficie, che permetterebbe in 5 minuti di essere nel punto centrale del corso civitanovese. Se ne parla inutilmente da 25 anni ma lo scarso interesse sia degli amministratori, presenti e passati, ma anche dei commercianti del centro, che non si sono mai resi pienamente conto che una tale fermata equivale a migliaia di posti auto anche a servizio del centro. Per non parlare che tale stazione permetterebbe anche un facile raggiungimento con un mezzo alternativo, del palazzetto dello sport e diminuire così la pressione del traffico sul quartiere di Santa Maria Apparente.
  • Riqualificazione del centro, Ciarapica:
    «Primo passo per una città postmoderna»
    (Il progetto in un video)

    6 - Mar 12, 2021 - 19:25 Vai al commento »
    Si susseguono da giorni gli articoli sulla stampa e “Rendering” filmati sullo spettacolare progetto per le aree centrali della Città. Ci si chiede fino a che punto sono disposti i Civitanovesi a sopportare tutti questi progetti passati solo nelle segrete stanze del Comune senza nessun coinvolgimento della cittadinanza venduti come il massimo dello scibile umano. I civitanovesi sanno molto bene come funzionano le cose nel nostro disgraziato paese. In Italia ci sono più di 50 facoltà e istituti di architettura tutti assolutamente qualificati, comunque l’incarico viene assegnato alla facoltà di architettura del politecnico di Milano dove un’ architetto/a civitanovese partecipa al progetto. Ma i civitanovesi non hanno l’anello al naso, ci sono validissimi professionisti, compresa una schiera di giovani architetti che anni fa hanno partecipato ad un progetto nominato” Civitanovissima” a cura dell’università di Camerino, che aveva per oggetto la progettazione delle aree centrali di Civitanova Marche. Gli elaborati sono stati anche oggetto di una mostra tenutasi a Civitanova Marche che molti cittadini ricordano benissimo. Le soluzioni individuate sono talmente tante che forse non c’era alcuna necessità di un nuovo incarico pagato con i soldi dei civitanovesi per avere un lavoro analogo a quelli già a suo tempo presentati. Inoltre si sarebbe potuto riproporre, con una modica spesa, oltre ad un coinvolgimento degli stessi, più di quaranta giovani professionisti, una sorta di concorso di idee aperto a tutti i professionisti con paletti economici precisi: primo e secondo premio per i migliori. Ma ormai è chiaro che si vogliono imporre alla Città scelte calate dall’alto senza alcuna possibilità di partecipazione della cittadinanza.
  • Ex liceo, opposizione all’attacco:
    «Progetto turistico sacrificato
    alla logica della cubatura commerciale»

    7 - Ott 25, 2020 - 9:57 Vai al commento »
    I conti non tornano, Civitanova dovrebbe ricevere in opere infrastrutturali l'intera somma di un milione e settecentomila euro e non solo i settecentomila previsti per la rotonda di Costamartina.
  • Mercato settimanale dopo il Covid
    «Estendiamo l’area per le bancarelle»

    8 - Mag 26, 2020 - 11:23 Vai al commento »
    Perchè non si vuole implementare la soluzione più semplice e naturale di utilizzare lo spazio del varco sul mare?
  • Covid-tax, per Parcaroli è una via d’uscita:
    «A patto che i soldi siano utilizzati bene
    e con pochissima burocrazia»

    9 - Apr 14, 2020 - 11:05 Vai al commento »
    Il problema fondamentale è che lo stato italiano non è più uno stato in quanto ha rinunciato alla sovranità monetaria. Nonostante ciò, se si volesse, si potrebbe comunque creare moneta di stato in qualunque momemto e in varie forme basta la volontà politica di farlo. Occorre che tutti i cittadini capiscano che cosa è la moneta , di chi è la proprietà della moneta, come la si crea.
  • Paratie antisabbia sul lungomare:
    il Comune stanzia 11mila euro

    10 - Nov 29, 2019 - 10:45 Vai al commento »
    Ricordo male o fino a poco tempo fa c'era un muretto di protezione.!
  • Chienti e Adriatico, acque più pulite
    con il nuovo collettore
    «Non rovineremo più fiume e mare»

    11 - Lug 18, 2019 - 20:06 Vai al commento »
    Finalmente una realizzazione veramente importante dopo decenni di difficoltà
  • Comunicazione istituzionale:
    servizio affidato all’esterno

    12 - Nov 30, 2018 - 9:43 Vai al commento »
    Tutte queste sigle ed annessi inglesismi confondono le idee alla maggior parte delle persone e forse pure ai cosiddetti nativi digitali, mettere l'indirizzo di posta elettronica di Sindaco, Consiglieri ed Assessori nel sito istituzionale del comune sarebbe molto utile per favorire la comunicazione tra Amministrazione e Cittadini.
  • Ventenne disperso in mare,
    ricerche con elicottero e sub
    Si era tuffato con alcuni amici (VIDEO)

    13 - Ago 16, 2018 - 20:54 Vai al commento »
    La scogliera davanti G7 è stata spostata più al largo di almeno 100 metri e molte persone non se ne rendono conto.la posizione della vecchia scogliera con relativa buca è segnalare da 2 boe;in aggiunta si genera spesso una corrente che trascina al largo sarebbe il caso di mettere dei cartelli di segnalazione del pericolo sulla spiaggia
  • Sottopasso in standby,
    priorità alle rotatorie
    La ricetta di Romozzi al ministero

    14 - Giu 22, 2018 - 13:26 Vai al commento »
    Per ridurre il traffico sula statale 16 è strategica la costruzione del ponte sul Chienti all'altezza del casello autostradale. Solamente la sua realizzazione può contribuire ad alleggerire oltre la statale 16 anche il traffico in attraversamento dei quartieri San Marone e Risorgimento. Utile il riammagliamento fra nuove rotatorie e viabilità cittadina, meno utile l'anello a 4 corsie di via Einaudi e via San Costantino in mancanza di altri sbocchi che non siano la superstrada e la vecchia ex statale 485.Inoltre un ponte sulla superstrada era già previsto nel progetto originario della Quadrilatero, si tratterebbe di proporre lo spostamento di qualche centinaio di metri più ad ovest e di eseguire i raccordi con il versante Elpidiense del Chienti; tutto già progettato tempo fa e probabilmente giacente in qualche cassetto del Comune.
  • Cinque candidati a confronto
    Inviate le vostre domande

    15 - Apr 8, 2012 - 0:01 Vai al commento »
    Sareste favorevoli ad una norma che non permetta le assunzioni in comune dei parenti almeno fino al secondo grado dei consiglieri comunali e dei componenti dellla giunta in carica ed almeno fino a due anni dalle loro eventuali dimissioni?
Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy