Angela Fazi


Utente dal
11/1/2010


Totale commenti
1

  • Maceratiamo: “Ecco i comuni virtuosi
    ai quali si dovrebbe ispirare
    la nostra città”

    1 - Gen 11, 2010 - 17:39 Vai al commento »
    Prima di parlare penso bisognerebbe avere idea di ciò che si dice, e magari informarsi anche. Proverò a fare chiarezza su alcune questioni, di cui ho una conoscenza diretta e una pratica quotidiana, senza pretendere, però, d'esaurire in poche righe l'argomento. Ogni bambino in tre anni produce una tonnellata di rifiuti in pannolini, il cui smaltimento non paga la sua famiglia, ma la Comunità – la tassa rifiuti è calcolata in base ai mq dell'abitazione, e non in base alla quantità di immondizia che esce ogni giorno da quella casa: e questo non è un dettaglio irrilevante. La produzione di pannolini usa e getta tradizionali ha dei costi ambientali (si usa anche molta acqua) decisamente più alti rispetto al lavaggio di pannolini in cotone (per i quali, tra l'altro, si raccomanda di usare pochissimo sapone, e bio: e le mamme attente ne tengono conto). Non tutti sanno che le discariche non sono adibite allo smaltimento di escrementi umani: la cacca andrebbe tolta, e gettata nel water, perché potenziale veicolo di epidemie (e nessuno lo fa). Tenere a contatto del culetto di questi poveri bimbi quel materiale, poi – e si informino bene gli scettici sulla composizione di quei cosini che mettono addosso, cercando di cambiarli il meno possibile, tanto sono sempre-asciutti, ai loro amati figli) per 24 ore al giorno, dovrebbe pure suscitare nei premurosissimi genitori degli scrupoli. Certo i bambini richiedono impegno... di giorno, di notte, a tutte le ore, ma non penso che un “aspirante essere umano civile” (che considera il bene comune, e non solo il suo piccolo interesse) sia uno disposto a togliere tempo ai suoi figli; e non per spirito di sacrificio, ma per scelta dettata da cultura e sensibilità – doti rare oggigiorno.
Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy