Andrea Mucci


Utente dal
14/3/2020


Totale commenti
4

  • Covid, 740 nuovi casi nelle Marche:
    247 quelli nel Maceratese

    1 - Nov 13, 2020 - 17:50 Vai al commento »
    Personalmente con un 35,7% di incidenza di positivi rispetto ai test effettuati tanto tranquillo non starei, ancor meno con 74 posti occupati in terapia intensiva su 148 disponibili. Le Marche poi non di distinguono certo per volume di test effettuati ed il dato percentuale dei test che risultano positivi è tra più elevati in Italia Sarà pur vero e per fortuna che nella maggior parte dei casi la sintomatologia è lieve o nulla, ma il rischio esiste comunque anche su soggetti perfettamente sani e di ogni fascia di età ad esclusione dei giovanissimi.
  • Covid, 453 nuovi casi nelle Marche:
    127 nel Maceratese

    2 - Ott 23, 2020 - 14:22 Vai al commento »
    Per prima cosa il SARS-CoV-2 non è minimamente paragonabile ad un influenza, anche rispetto al peggior ceppo influenzale, la mortalità da Covid è 10/12 volte superiore; secondo, il carico da malati Covid sugli ospedali si ripercuote negativamente sulle prestazioni riconducibili ad altre severe patologie, in primis in oncologia con indebolimento di un sistema già fragile come quello sanitario; terzo, un aumento a dismisura dei contagi, così come sta già avvenendo, va ad ulteriormente ad aggravare la situazione di tutto il personale impegnato in prima linea quale: medici, personale paramedico, protezione civile, volontari, ecc. .Il sistema Italia non è in grado di regolare una serie di fattori che incidono sull'aumento dei contagi, quali trasporti pubblici, scuola, sanificazione di ambienti, ecc., ne una parte degli italiani contribuisce fattivamente al rispetto di regole fondamentali in determinate situazioni ambientali quali: corretto uso della mascherina, distanziamento sociale ed igiene delle mani.  Detto ciò, per contrastare un inevitabile crescita dei contagi ed una situazione non più controllabile, occorre richiudere tutto per almeno 5/7 settimane, inutile un stillicidio di Decreti nazionali e regionali che non risolvono alla radice gli effetti devastanti che a livello sociale ed economico questa pandemia sta producendo. Prima si sconfigge questo nemico, prima si riparte......
  • Covid, un nuovo caso ad Esanatoglia
    e due a Pieve Torina

    3 - Ago 3, 2020 - 2:43 Vai al commento »
    L'italia è stato il paese che in assoluto ha fatto le scelte più coerenti, magari ferree con un lock down al limite del dittatoriale ma risolute e con un popolo che, una volta tanto, ha riposto in maniera superba per spirito di sacrificio, volontà e senso civico. Ci vengono fatti elogi dal New York Times e dalla stessa OMS la quale ha riconosciuto che nessuno come l'Italia è riuscita prima ad arginare e contenere poi a ridurre gli effetti devastanti di un virus che sta uccidendo ogni giorno 5/6 mila persone ogni giorno in tutto il mondo. Poiché la memoria è corta ma ancor peggio l'intelligenza scarseggia, sta avanzando purtroppo il fronte del "liberi tutti", è evidente che il concetto di libertà è un bene primario a cui l'uomo deve sempre ispirarsi ma nella situazione attuale si corre il rischio che la libertà altrui, generata da comportamenti sprezzanti a qualsiasi norma comportamentale e di rispetto della sicurezza, determini la non libertà di una moltitudine di persone esposte a vario titolo agli effetti devastanti di questa pandemia e quindi anziani, persone malate, personale medico e paramedico, personale di primo soccorso, forze dell'ordine, ecc. Bastano pochissime regole comportamentali, un nonnulla rispetto al rischio di sentirsi affogare supportati da un ventilatore tra la vita e la morte.
  • «Mio zio morto per il Coronavirus»,
    addio a Nazareno Storani

    4 - Mar 25, 2020 - 12:24 Vai al commento »
    Grandissimo Neno, di un'umanità ed affabilità straordinaria. Impossibile dimenticarti...una tristezza infinita, riposa in pace.
Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy