Un drone per consegnare ai detenuti
droga e telefoni cellulari: 4 arresti

L'INDAGINE della procura di Asti, eseguita dalla polizia, oltre al Piemonte è estesa anche ad altre regioni tra cui le Marche (a Marino del Tronto). Intercettate 21 utenze, ascoltate oltre 10mila telefonate, sequestrati 2 droni e 60 tra sim, telefoni, micro-telefoni e strumenti utili al loro funzionamento. I pacchetti erano appesi a un filo e il drone restava a 30 metri d'altezza per non essere individuato

- caricamento letture

ascoli-carcere-marino

 

I pacchetti destinati ad alcuni detenuti del carcere erano appesi a un filo che pendeva dal drone che restava a trenta metri di altezza per non essere individuato. Quattro persone sono state arrestati dalla Squadra Mobile della Questura di Asti.

L’operazione della Mobile è stata condotta non solo in Piemonte, ma ha portato gli investigatori pure in Sicilia, Campania, Abruzzo e  anche nelle Marche, al carcere ascolano di Marino del Tronto. I quattro sono accusati di associazione per delinquere finalizzata alla consegna di telefonini, schede sim e caricabatterie all’interno delle carceri di Asti, Saluzzo, Agrigento, Catania, Benevento, Teramo, Ariano Irpino e Ascoli. Lo facevano utilizzando droni che guidavano e con i detenuti che suggerivano le manovre del velivolo dall’interno dei carceri. I dispositivi introdotti negli istituti di pena venivano poi rivenduti agli altri detenuti: mille euro gli smartphone e 300 i micro-telefoni. Un giro d’affari tra settembre e dicembre 2023 che i poliziotti stimano in 100mila euro.

Nel corso dell’indagine sono state intercettate ventuno utenze e ascoltate  oltre diecimila telefonate, sequestrati due droni e una sessantina tra sim, telefoni, micro-telefoni e strumenti utili al loro funzionamento. Non solo, ma a novembre nel carcere di Benevento sono stati trovati 488 grammi di hashish, 7,8 grammi di cocaina, 2 grammi di eroina e 8 grammi di marijuana: tutto calato dal cielo e  tutto sequestrato dalla Polizia Penitenziaria. A dicembre due persone sono state arrestate in flagranza nei pressi del carcere piemontese di Asti con conseguente sequestro di otto micro-telefoni all’interno della casa circondariale e perfino di un video delle consegne effettuate nei carceri di Asti e Saluzzo.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
Podcast
Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X