A 17 anni “grossista” dello spaccio,
in casa 2 chili di hashish: arrestato

ANCONA - La droga avrebbe fruttato almeno 5mila euro una volta venduta ai singoli spacciatori che l'avrebbero immessa sul mercato, anche all'esterno delle scuole. Indagine della polizia, il minorenne è ai domiciliari
- caricamento letture
Hashish

Il minorenne è stato trovato con oltre due chili di hashish (Archivio)

 

di Alberto Bignami

Ancora minorenne, era già un anello importante nel giro dello spaccio anconetano: arrestato. Il giovane, 17 anni, aveva contatti non solo in città, ma era riuscito ad arrivare pure ad avere agganci nelle ‘piazze’ dell’hinterland e nelle scuole.
Dopo una serie di indagini, è stato però raggiunto dai poliziotti della questura di Ancona che hanno fatto irruzione in casa, dove vive con i genitori, arrestandolo con le accuse di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.
Gli agenti, durante la perquisizione domiciliare, gli hanno trovato oltre due chili di hashish e tutto il materiale necessario al confezionamento. Gli indizi di reato erano eloquenti: panetti di ‘fumo’ che erano destinati a rifornire spacciatori, di più piccolo taglio che, a loro volta, avrebbero quindi venduto le singole dosi a giovani che si rivolgevano a questi ultimi incontrandoli per strada o fuori dagli istituti.
L’attività di indagine si è svolta ad Ancona ricostruendo così il giro di spaccio, per poi risalire al minorenne che è stato considerato l’anello superiore.
‘Mattonelle’ di hashish che, al chilo, hanno un valore che si aggira tra i 1.500 e i 2.300 euro a seconda della qualità per poi, una volta lavorato e venduto al dettaglio, incrementare il valore passando ad un prezzo medio di 8 euro al grammo. In questo caso il 17enne, cedendo la sostanza agli spacciatori, avrebbe potuto guadagnare fino a 5mila euro.
Il lavoro della polizia ha così permesso di stroncare un giro di rifornimento e spaccio di hashish che andava avanti da qualche tempo, anche oltre Ancona, dopo un’indagine meticolosa sulle impronte di precedenti appostamenti riguardanti altre indagini per droga.
Il lavoro della polizia però non è finito. Le indagini proseguono per arrivare ai canali di approvvigionamento della sostanza stupefacente da parte del minorenne che poi la smistava. Il giovane è stato messo ai domiciliari.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-

Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X