Anziano e malato prende l’auto
e fa perdere le sue tracce: era al molo
«Fondamentali le telecamere»

CIVITANOVA - Ore d'ansia per un 85enne affetto da Alzheimer. E' stato individuato dalla polizia municipale. Sta bene ed è stato riconsegnato alle cure dei familiari. La comandante Cammertoni: «Il nostro sistema di videosorveglianza ha dimostrato come sia indispensabile non solo a risolvere casi legati alla criminalità, ma, come in questo caso, anche alla ricerca di persone scomparse e fragili
- caricamento letture
ambulanza-area-portuale

I soccorsi attivati per l’uomo

di Laura Boccanera

Malato di Alzeheimer prende l’auto ed esce di casa, ritrovato in mattinata un anziano 85enne. Ore di ansia ed apprensione per i familiari e amici di un 85enne civitanovese che questa mattina, dopo anni che non utilizzava l’auto, è uscito di casa ed è sparito. Preoccupatissima la moglie ha dato l’allarme ed in soccorso è intervenuto un vicino di casa che ha allertato la polizia municipale. Gli agenti si sono così messi alla ricerca dell’uomo di cui si conoscevano le generalità e tramite una ricerca all’anagrafe e al Pra si è risaliti alla targa del veicolo. Grazie alle telecamere cittadine Ocr (quelle in grado di leggere le targhe e memorizzare i passaggi dei veicoli) i vigili hanno visto che l’uomo era transitato per via Aldo Moro, nella zona sud della città. Con targa e descrizione in mano le pattuglie si sono messe alla ricerca e poco dopo hanno individuato l’auto parcheggiata sul lungomare Piermanni all’altezza del monumento. E’ bastato poco per capire che l’anziano era diretto al molo. E’ qui infatti che gli agenti lo hanno trovato mentre guardava il panorama e il mare. Ha risposto all’identificazione, tuttavia è apparso confuso: ai soccorritori ha detto di attendere la moglie che stava facendo la spesa. I vigili hanno poi allertato anche l’ambulanza del 118 per essere certi che le condizioni di salute dell’anziano non fossero compromesse dopo la “fuga” e lo hanno poi riconsegnato alle cure dei familiari.

«Il nostro sistema di videosorveglianza – ha commentato la comandante del vigili urbani Daniela Cammertoni – ha dimostrato come sia indispensabile non solo a risolvere casi legati alla criminalità, ma, come in questo caso, anche alla ricerca di persone scomparse e fragili. In totale sono 211 le telecamere sul nostro territorio comunale, di cui 34 Ocr. E a breve verranno consegnati altri impianti per completare il monitoraggio e la sorveglianza del lungomare nord con 14 nuovi dispositivi di cui 1 Ocr. In questo caso la tempestività dell’intervento ha scongiurato un’evoluzione infausta».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-

Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X