Droga nella tuta e dentro gli slip,
25enne finisce in manette

CIVITANOVA - La polizia ha controllato un'auto in sosta su cui stavano due ragazzi. Uno di loro, civitanovese, è stato trovato con hashish (103 grammi) e marijuana (73 grammi), sia addosso che sulla vettura e a casa. Oggi pomeriggio ha patteggiato al tribunale di Macerata
- caricamento letture

arresto-polizia-79672.660x368-650x362

 

Un controllo su di un’auto a Civitanova, due persone che appaiono agitate e una di loro che viene trovata con marijuana e hashish e finisce in manette. È successo ieri pomeriggio. La polizia stava svolgendo dei controlli contro lo spaccio di droga. Gli agenti hanno controllato una vettura su piazzale Pablo Neruda. E i due occupanti sono apparti nervosi. I poliziotti hanno trovato che il proprietario della vettura, aveva uno spinello appena preparato. Hanno così approfondito gli accertamenti. Sulla vettura è stato trovato dell’hashish e un bilancino di precisione. Il proprietario della vettura, 25enne, è stato perquisito e addosso aveva nascosto un quantitativo di hashish e di marijuana. L’hashish lo aveva occultato nei risvolti dei pantaloni della tuta che indossava, la marijuana la teneva in un sacchetto dentro gli slip. I poliziotti hanno allargato il controllo all’abitazione e trovato un ulteriore piccolo quantitativo di marijuana. Il giovane, Luca Rossi, 25 anni, è stato arrestato per detenzione di droga a scopo di spaccio. Nel complesso sono stati trovati e sequestrati 103 grammi di hashish e 73 grammi di marijuana. I poliziotti hanno trovato anche materiale per il confezionamento della droga e per pesarla (un bilancino di precisione che era nascosto nel pannello che riveste lo sportello della vettura).

Nel pomeriggio si è svolta la convalida dell’arresto al tribunale di Macerata, davanti al giudice Federico Simonelli. Il giovane, assistito dall’avvocato Gian Luigi Boschi, sostituito dal legale Vanni Vecchioli, ha patteggiato un anno e 4 mesi, con pena sospesa subordinata a sei mesi di lavori di pubblica utilità. L’accusa era sostenuta dal pm Francesca D’Arienzo.

(Gian. Gin.)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-

Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X