Apre lo sportello per l’autismo,
«Psicologi e terapeuti
a disposizione gratuitamente»

CIVITANOVA - Dal 15 dicembre nell'ambulatorio del Paolo Ricci sarà operativo un nuovo servizio. Il presidente, Agostino Basile: «Un punto di incontro tra le famiglie del territorio che avranno uno spazio a loro dedicato»
- caricamento letture
capponi-kety-paglialunga-basile-e1638550323228

Da sinistra Marzia Brandi, Barbara Capponi, Agostino Basile e Kety Paglialunga

 

Sportello per l’autismo al Paolo Ricci dal 15 dicembre. L’annuncio del nuovo servizio è stato dato nel corso di una conferenza stampa in comune a Civitanova alla quale hanno partecipato l’assessora Barbara Capponi, il presidente del Paolo Ricci, Agostino Basile, Marzia Brandi, consigliera Anmic e presidente della consulta regionale per la disabilità e Kety Paglialunga rappresentante dell’associazione “Omphalos”. L’incontro, avvenuto proprio nella giornata di sensibilizzazione per le disabilità è stato l’occasione per fare il punto sui progetti in corso. La Capponi ha ricordato i progetti “Tutti diversamente capaci” e l’avvio del protocollo per il conseguimento della bandiera lilla, riconoscimento che va ai comuni virtuosi che favoriscono il turismo per persone disabili.

Nel corso dell’incontro, Agostino Basile ha annunciato l’apertura dello sportello comunale autismo per il prossimo 15 dicembre presso l’ambulatorio del Paolo Ricci dove si potrà accedere per appuntamento chiamando il numero 0733/78361 (dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 19) oppure inviando una mail (sportelloautismo@paoloricci.org.) «Parallelamente sul versante della comunicazione inclusiva è attivo un confronto costante con la consigliera Mirella Franco – ha detto la Capponi – oltre a relazionarci con artisti che vorremmo portare qui per uno spettacolo Lis, stiamo lavorando insieme per rendere accessibile un volume scritto dai ragazzi civitanovesi su Civitanova, coinvolgendo anche il terzo settore, per questo progetto che vedrà la luce tra qualche mese».

«E’ uno sportello gratuito a disposizione delle famiglie – ha spiegato Agostino Basile – frutto della collaborazione sinergica tra l’assessorato alle Politiche sociali, Paolo Ricci e “Omphalos”. E’ un servizio rivolto gratuitamente alle famiglie per un aiuto fattivo ad affrontare le difficoltà legate agli aspetti della vita dei loro figli colpiti da autismo. La struttura metterà a disposizione assistenti sociali, psicologi e pedagogisti, la cui consulenza gratuita per genitori, bambini e adolescenti risulterà importantissima in fase di prima diagnosi. Lo sportello costituirà un punto di incontro e confronto tra le famiglie del territorio che avranno uno spazio a loro dedicato. Quando si parla di autismo dobbiamo scostarci dalla visione romanzata e pensare a serie situazioni di natura comportamentale e relazionale. Per avere un quadro più nitido, è necessario operare un censimento per capire quante persone sono affette da autismo nel territorio e distinguerle in fasce di età». «L’Associazione “Omphalos” – ha detto Kety Paglialunga – è formata dai genitori di bambini affetti da autismo, la nostra associazione offrirà il proprio contributo ai fini dell’operatività dello sportello, dove gli sguardi e la sensibilità dei genitori integreranno le capacità dei professionisti in ambito sinergico a favore dell’inclusione sociale. Penso che l’apertura dello sportello spingerà i genitori a trovare la forza ed il coraggio per chiedere aiuto ed assistenza per i loro bisogni».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X