Alla guida con tasso 3 volte il limite, assolta:
non le dicono poteva chiamare l’avvocato

CIVITANOVA - Una donna era imputata al tribunale di Macerata, oggi il proscioglimento. Prima di sottoporsi all'alcoltest doveva essere avvisata del suo diritto a contattare un legale
- caricamento letture
tiziano-luzi-e1626267365703-650x453

L’avvocato Tiziano Luzi

 

Non è stata avvisata che poteva farsi assistere da un avvocato durante il test con l’etilometro, assolta dall’accusa di guida in stato di ebbrezza. Sotto accusa al tribunale di Macerata c’era una donna che nell’agosto del 2017 aveva avuto un incidente a Civitanova. La donna aveva perso il controllo dell’auto ed era uscita di strada. In seguito all’incidente, avvenuto a metà pomeriggio, la donna era stata sottoposta all’alcoltest. Era venuto fuori che aveva un tasso di alcol nel sangue di 1,51 grammi per litro (tre volte il limite consentito: 0,5 grammi per litro). Un tasso tale che prevede anche la confisca dell’auto, oltre alla sospensione della patente. La donna sostiene di non spiegarsi come potesse avere un tasso simile e di aver bevuto solo un bicchiere di vino a pranzo.

siria-carella

Siria Carella

Ma quanto aveva di tasso alcolico nel sangue è divenuto secondario perché i difensori della donna, gli avvocati Siria Carella Tiziano Luzi, al processo per guida in stato di ebbrezza che si è svolto davanti al giudice Vittoria Lupi, hanno sostenuto che quell’accertamento non aveva valore in quanto la loro assistita non era stata avvertita del suo diritto di farsi assistere da un avvocato. «L’avvertimento non c’è stato – dice l’avvocato Carella – ed è stato dimostrato da alcuni testimoni che erano presenti. Inoltre il verbale redatto è un modulo prestampato in cui si trova già scritto che c’è stato l’avvertimento del diritto di contattare un legale. In realtà non era avvenuto». Il giudice, visto che non era provato che l’avvertimento ci fosse stato ha assolto l’imputata «perché il fatto non sussiste».

(Gian. Gin.)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X