Tragico incidente col trattore,
al palas l’addio a Costantino Cardinali

VALFORNACE - Domani alle 14,30 il funerale del 73enne morto ieri pomeriggio dopo essere finito in una scarpata, lascia la moglie e un figlio. Il ricordo di una delle postine di zona: «Uomo gentile sempre allegro e pronto alla battuta»
- caricamento letture
costantino-cardinali-e1637527824794-325x207

Costantino Cardinali

 

Si terrà domani pomeriggio alle 14,30 nel palazzetto dello sport di Valfornace, il funerale di Costantino Cardinali, l’ex meccanico in pensione morto ieri pomeriggio, dopo essere scivolato con il suo trattore in una scarpata, lungo la provinciale 115 che da Sant’Ilario di Fiastra conduce a Capriglia, non lontano dall’abitazione in cui vive con la famiglia, in località Arciano di Valfornace. Aveva 73 anni, era conosciuto e stimato da tutti, la sua morte ha lasciato sotto choc tutto il paese, anche per via del suo carattere gioviale e cordiale, chi lo ha conosciuto lo descrive come un uomo gentile, di compagnia, operoso e laborioso. Era sempre indaffarato o nel suo garage o nelle campagne intorno casa sua, lo si vedeva passare spesso sul trattore, per andare nei suoi terreni e svolgere i diversi lavori che l’agricoltura richiede. Una strada che conosceva benissimo, in cui transitava svariate volte ogni giorno, su un mezzo che conosceva come le sue tasche e che teneva come un gioiello, anche grazie all’esperienza accumulata in tanti anni di professione. Il corspo si trova nella sala del commiato Geof in località Rio di Camerino, da dove partirà domani alle 14 per i funerali. Subito dopo la celebrazione funebre, sarà tumulato nel cimitero di Fiordimonte. Costantino Cardinali lascia la moglie Santina, il figlio Fabrizio, la nuora Martina, l’adorato nipote, la sorella Maria Clelia, le cognate Cesira ed Antonia. Così lo ricorda una delle postine di Valfornace, Simona Orfini: «La tua morte mi ha lasciata senza parole. Caro Costantino, uomo gentile sempre allegro e pronto alla battuta. Sempre indaffarato nel tuo garage, intento a mettere tutto in ordine. Ci incrociavano sempre per strada, io come un diavolo con la panda, e tu col tuo trattoretto, sempre col braccio pronto al saluto. Di fare questo saluto non ci avrei mai pensato. Abbraccio Santa e tutta la tua famiglia. Che tu possa riposare in pace caro Costantino».

(m. o.)

Incidente con il trattore, trovato morto un 73enne



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X