Centenario del Milite Ignoto,
poesie e musica a scuola

MACERATA - Tante le scuole della provincia invitate nell'aula magna dell'istituto Gentili per ricordare e trattare i temi legati alla deposizione del soldato senza nome al Vittoriano di Roma, scelto per la sepoltura il 28 ottobre 1921
- caricamento letture
milite-ignoto-gentili-commemorazione-centenario-2021-10-28-alle-18.58.10-325x234

Leonardo Simoncini


Centenario della traslazione del Milite Ignoto, commemorazione a scuola. Un palcoscenico d’eccezione per la celebrazione dei cento anni dalla deposizione del soldato senza nome nel Vittoriano di Roma nell’aula magna dell’istituto tecnico Gentili di Macerata, dove si è svolta la cerimonia che ha visto una sala gremita di ospiti e di studenti
. Ben sei delegazioni di alunni e docenti giunte da altrettante scuole della provincia di Macerata hanno partecipato alle attività organizzate per l’occasione. Dopo l’emozionante canto della prima strofa dell’inno italiano, eseguito a cappella dallo studente della classe 4E dell’Ite Denis Bonjaku, è salita sul palco la dirigente scolastica Roberta Ciampechini, aprendo i lavori con i saluti iniziali ed i ringraziamenti, ribadendo il valore e la portata dell’evento che permette di ricordare una pagina tanto gloriosa quanto dolorosa della storia d’Italia ma anche d’Europa e del mondo intero.

milite-ignoto-gentili-commemorazione-centenario-2021-10-28-alle-18.58.21-325x234

I relatori Alessandro Gentili, Marina Simeone e Daniela Meschini

Si sono dunque succeduti gli interventi del direttore dell’Ufficio scolastico regionale per le Marche, Marco Ugo Filisetti, del generale di brigata dei carabinieri, Alessandro Gentili, della professoressa Marina Simeone dell’università e-Campus di Roma e infine della professoressa Daniela Meschini, componente del comitato centrale Anmig e già docente di Lettere e Storia nelle scuole superiori di Macerata. Le relazioni hanno posto l’attenzione sull’importanza di questo evento, inteso come patrimonio da custodire e salvaguardare nella memoria, soprattutto dei giovani che si stanno formando. Mattatore e moderatore della mattinata il giovane Leonardo Simoncini, presidente della Consulta provinciale studenti di Macerata che ha passato la parola ai veri protagonisti della commemorazione, i giovani; coordinati dal dirigente dell’Ufficio scolastico provinciale di Macerata, Roberto Vespasiani, interprete con voce e chitarra della canzone La guerra di Piero di Fabrizio De André, i ragazzi degli istituti Ite, liceo classico di Recanati, liceo scientifico Galilei di Macerata, licei Varano di Camerino, liceo Da Vinci di Civitanova e alberghiero di Cingoli si sono succeduti in letture di testi poetici, lettere scritte da soldati, canti, riflessioni e commenti sul tema della giornata, dando all’intera commemorazione una freschezza e profondità che è difficile esprimere con le parole. Ha chiuso la mattinata di lavori il canto di tutti i partecipanti delle cinque strofe dell’inno d’Italia, in un’atmosfera di grande partecipazione ed emozione.

milite-ignoto-gentili-commemorazione-centenario-2021-10-28-alle-18.58.26-650x468

Roberta Ciampechini e Roberto Vespasiani

milite-ignoto-gentili-commemorazione-centenario-2021-10-28-alle-18.58.16-650x468

L’intervento di Marco Ugo Filisetti



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X