Travolta e uccisa in centro:
«I miei figli erano legatissimi a lei,
per loro è stata una terza nonna»

MACERATA - Il vice sindaco Francesca D'Alessandro ricorda Rosina Giorgi, morta dopo un investimento: «Era la zia di mio marito, è stata una perdita terribile». La 79enne era una insegnante in pensione
- caricamento letture
incidente-santa-maria-della-porta76-650x488

L’incidente in centro

 

di Gianluca Ginella

«Per i miei figli è stata una terza nonna, è stata una perdita terribile», il vice sindaco Francesca D’Alessandro ricorda così Rosina Giorgi, la donna di 79 anni morta ieri dopo essere stata investita nel centro storico di Macerata da una Fiat Panda con al volante una 72enne che ha perso il controllo della vettura. Rosina Giorgi, da quanto emerso dai rilievi svolti dalla polizia locale ha avuto la sfortuna di passare nel momento in cui l’auto è finita fuori controllo e l’ha travolta prima di andare a scontrarsi con una vettura in sosta.

giorgi-rosina

Rosina Giorgi

Ieri mattina Rosina Giorgi, insegnante di Lettere in pensione e originaria di Sarnano, era uscita per andare a fare una passeggiata. «Amava camminare, lei viveva nella zona del convitto. Era la zia di mio marito – continua D’Alessandro -. Non era sposata ed è stata una seconda mamma per mio marito, era la sorella di sua madre, e una terza nonna per i miei figli. Erano legatissimi a lei, andavano sempre in giro insieme. È stata tra le figure più importanti per loro, insieme alle nonne». Una morte avvenuta improvvisamente, resa ancora più dolorosa dal fatto che Rosina Giorgi era una persona molto attiva, energica. Ieri mattina intorno alle 11,45 si trovava all’incrocio tra via Santa Maria della Porta e via Basili quando è stata investita dalla Fiat Panda. In un primo momento le condizioni della 79enne non sembravano essere di particolare gravità, ed era cosciente al momento dei soccorsi. Gli operatori del 118 hanno richiesto l’intervento dell’eliambulanza per il trasporto all’ospedale di Torrette di Ancona. E in effetti le condizioni della 79enne erano più gravi di quanto sembrasse all’inizio. Rosina Giorgi nonostante i tentativi dei medici di salvarle la vita, è morta a Torrette. La procura potrebbe ora disporre una ispezione cadaverica prima di dare il nullaosta per la sepoltura. Il pm Enrico Riccioni cura le indagini, gli inquirenti procedono per omicidio stradale.

 

Travolta da un’auto in centro, muore all’ospedale di Torrette



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X