Corse Apm ai privati, i sindacati:
«Il Green pass non c’entra»

MACERATA - Cgil, Cisal e Cisl dopo le dichiarazioni dell'amministratore delegato: «Non c'è nessuna emergenza e nessun lavoratore a casa per mancanza della certificazione verde. E' solo un problema di organizzazione del servizio»
- caricamento letture

GiardiniDiaz_Autobus_FF-7-650x433

 

L’emergenza in Apm, o almeno dichiarata come tale dai vertici del servizio trasporti, è al centro della protesta dei sindacati che non hanno gradito le affermazioni dell’amministratore delegato che ha sottolineato un’impennata di malattie nei giorni dell’entrata in vigore del Green pass obbligatorio per i lavoratori. Apm ha messo in campo, e lo farà fino a sabato prossimo, due bus ed altrettanti autisti di una società privata per coprire le corse pomeridiane delle linee 1 e 11: la decisione è arrivata sulla base di una dichiarata – dall’Apm – mancanza di autisti per coprire i turni. Circostanza che le rappresentanze sindacali interne – la Fit Cisl, la Filt Cgil e la Faisa Cisal – negano con decisione. A parlare per le sigle sindacali citate è Fabrizio Costantini: «Quello che ha detto l’Apm potrebbe essere utile per tutelarsi nel futuro ma in questi giorni problemi non ci sono stati. Venerdì e sabato scorso hanno usato gli addetti dell’officina per coprire i turni, ad oggi non risultano incrementi di certificati per malattie, ce ne sono due, di cui uno per infortunio. L’azienda si è mossa senza parlarne per niente con le rappresentanze sindacali: non ci sono lavoratori a casa per mancanza del Green pass, ci sono 6-7 persone che si fanno i tamponi e basta, dunque nessuna emergenza. E’ solo un problema di organizzazione del servizio, se pensiamo che quando è stata presa la decisione del servizio affidato ai privati c’erano autisti che avevano preso un giorno di ferie… ci sono anche i controllori fissi che quando serve l’azienda li mette a guidare. Ora pare sia tutto rientrato, Apm dice che sabato rientra nella norma, ci ha perfino scritto una lettera on cui ci invita alla fattiva collaborazione e allo spirito di correttezza. L’Apm chiede correttezza a noi, loro che hanno dato servizi agli esterni senza dirci nulla e cambiando i turni al personale interno».

(l. pat.)

Defezioni dopo l’obbligo del Green pass, l’Apm affida due corse ai privati



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X