Convegno sull’autismo,
progetti per le famiglie
e l’inserimento nel lavoro

CIVITANOVA - Si è svolto ieri ed è stato un momento anche per fare il punto sull'apertura all'Asp Ricci di uno sportello dedicato e sulle iniziative della Astuta Ability Academy che opera per l'integrazione
- caricamento letture
autismo

Il pubblico presente all’incontro

 

Incontro sull’autismo a Civitanova ieri al cineteatro Cecchetti. Il titolo “L’importanza dei Servizi Sociali nell’Autismo. Diritto del Lavoro e Disabilità”. L’evento è stato promosso dall’Astuta Ability Academy, accademia dedicata all’integrazione dei ragazzi con disturbo dello spettro autistico, con il patrocinio del comune di Civitanova, assessorato ai Servizi Sociali. All’incontro, che ha registrato una cospicua presenza di pubblico proveniente da ogni parte della regione, hanno partecipato qualificati relatori che hanno fornito spunti di riflessione ed anche di formazione sugli aspetti legati all’autismo. L’assessore Barbara Capponi ha aperto i lavori evidenziando nel suo intervento l’importanza che ricoprono i Servizi Sociali nel mondo dell’autismo e, nello specifico, ricordando l’apertura, entro metà del mese prossimo all’Asp Paolo Ricci, dello sportello dedicato all’autismo. Iniziativa voluta dall’assessorato per le famiglie con al proprio interno persone con disturbo dello spettro autistico. Luigi Mazzone (direttore della Scuola di specializzazione in neuropsichiatria infantile dell’Università degli Studi di Roma Tor Vergata) ha illustrato lo stato dell’arte sui servizi riferiti al disturbo dello spettro autistico e Rocco Dragonetti (docente alla facoltà di Giurisprudenza di Unicam) ha focalizzato la propria relazione sul delicato rapporto tra il diritto del lavoro e la disabilità. Alla conclusione dei lavori, sono intervenute Giovanna Secchiaroli e Federica Battaglia (analiste del comportamento e componenti del Comitato tecnico scientifico dell’Astuta Ability Academy) che hanno illustrato l’importanza del progetto educativo e formativo dell’accademia di formazione, nata il 14 giugno 2021 a Civitanova. Il progetto è volto ad offrire ai ragazzi con disturbo dello spettro autistico l’opportunità di pianificare in modo anticipato il loro futuro lavorativo prevedendo, dopo una prima fase di formazione specifica in base alle esigenze e alle attitudini personali, il contatto con potenziali datori di lavoro con l’avvio di tirocini di inserimento utili per un’eventuale assunzione. Il progetto è mirato a diventare una fonte di opportunità per il territorio sia per i ragazzi che lo frequentano sia per le aziende che vogliono sostenerlo dando la possibilità ai ragazzi di sperimentare le loro competenze.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X