Tre serate di teatri interattivi
per parlare di sviluppo sostenibile

MUCCIA - Appuntamento il 17, 18 e 19 settembre con Il Beato Illuminato. Alla fine di ogni serata si spegneranno tutte le luci dell'illuminazione pubblica, si potrò così osservare il cielo con un gruppo di astrofili
- caricamento letture
muccia

Muccia

 

A Muccia il Beato Illuminato, tre giornate dedicate a spettacoli teatrali interattivi alla scoperta dei valori fondamentali e verso uno sviluppo responsabile e sostenibile. Si terranno il 17, 18 e 19 settembre, dalle 18, nell’ambito dell’iniziativa Festival Marchestorie, nei vicoli del borgo di Muccia. L’evento è sostenuto dall’amministrazione comunale di Muccia e rientra nel progetto promosso dalla Regione in collaborazione con l’Associazione Marchigiana Attività Teatrali (Amat), la Fondazione Marche Cultura per il rilancio dei piccoli borghi colpiti dal sisma e quelli delle zone interne delle Marche. Il Festival ha una visione identitaria del territorio marchigiano e l’obiettivo di rilancio commerciale, urbanistico, sociale e turistico.

Il Beato Illuminato, partendo dal rapporto di San Francesco con la Natura, pone l’attenzione sull’importanza dell’equilibrio senza tempo tra Uomo e Natura, quale garanzia della reciproca sostenibilità. Laboratori, letture per bambini e presentazione di libri, stand Eno-gastronomici e di Manifattura artigianale faranno da cornice alle performance teatrali caratterizzate da indovinelli e quesiti che rendono il pubblico parte attiva dello spettacolo, visibile anche in streaming per consentire il necessario distanziamento tra il pubblico. Gli attori della compagnia teatrale Ruvidoteatro metteranno in scena l’incontro avvenuto tra Bonconte Baschi e San Francesco, grazie al quale si pose fine alla contesa d’interessi familiari. Il fatto illuminò lo spirito e l’animo di Bonconte, tanto da portarlo a seguire le orme dell’allora Fra Francesco e diventare Frate Rizzerio, futuro Beato. I visitatori potranno visitare l’Eremo, che sorge sull’antica tomba del Beato, meta ideale per amanti del trekking e mountainbike. Alla fine di ognuna delle tre giornate è previsto lo spegnimento di tutte le luci pubbliche del borgo, segno tangibile di quella sostenibilità legata al tema energetico. Il buio completo consentirà ai presenti di ammirare la volta celeste e la presenza di un gruppo di astrofili guiderà il pubblico alla scoperta degli astri del cielo illuminato naturalmente.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X