Festa di pensionamento per Elga Angelini,
dopo 41anni lascia Palazzo Sforza

CIVITANOVA - Lascia il comune dopo 2 decenni all'ufficio contratti. Ora tra i suoi progetti le sue amate colonie feline e corsi di lingua per viaggiare in giro per il mondo
- caricamento letture
festa-per-elga-angelini-2-650x433

A destra Elga Angelini con la collega Carla Paniconi

 

Dopo 41 anni di servizio va in pensione Elga Angelini, presenza sorridente e sempre gioiosa di Palazzo Sforza. Con una festa allegra e variopinta come lei ha salutato amici e colleghi allo chalet La Contessa. Elga è stata una colonna di Palazzo Sforza, con la sua presenza e professionalità ha saputo portare colore negli ambienti spesso grigi della burocrazia. festa-per-elga-angelini-1-325x217Ad inizio anno, la funzionaria dell’ufficio contratti ha maturato la decisione di lasciare il lavoro per dedicarsi ai suoi hobby e alle sue passioni, ma non abbandona certo il sorriso, l’allegria e l’outfit coloratissimo che l’hanno sempre contraddistinta Da funzionaria comunale, sul posto di lavoro ha portato la sua professionalità, ha ricevuto gratificazioni, ma si è anche battuta sempre per il riconoscimento professionale dei colleghi. Ieri sera nel giardino dello stabilimento balneare La Contessa, vestita di verde smeraldo, colore della pensione scelto anche per i confetti che ha distribuito ai presenti, ha voluto accanto a sé i familiari e i colleghi del suo inizio, il 1995, come la sua più cara ex collega dell’ufficio contratti Antonella Sopranzi e Mariella Giacometti e quelli dell’ultima ora, indistintamente. Tra i presenti, una inossidabile Alberta Campanari, ex dirigente del Comune che si è ritrovata con i dirigenti Giacomo Saracco, Franco Capozucca, Maria Palazzetti, la comandante dei vigili urbani Daniela Cammertoni. Tra gli amministratori, il sindaco Fabrizio Ciarapica e il presidente del consiglio Claudio Morresi, l’ex vicesindaco e consigliere comunale Giulio Silenzi. A metà serata, abbassando il volume delle sue canzoni preferite da sottofondo, Elga ha preso il microfono per ringraziare tutti gli intervenuti e non ha mancato di sottolineare il lavoro che silenziosamente i dipendenti comunali svolgono per la città: «è anche grazie a voi se Civitanova è così cresciuta, dovete esserne anche voi orgogliosi» – ha detto ai presenti. Un ricordo anche al marito Ugo Sabatucci, compagno di vita scomparso nel 2007 che fu presidente del Consiglio,  innamorato della sua città e che la strappò alla sua Tolentino per sposarla e portarla a Civitanova. «Dedicherò il mio tempo al volontariato per salvare i gatti che tanto amo e gli animali d’affezione e allo studio delle lingue straniere che mi sono state sempre incomprensibili, ai viaggi turistici e culturali e a Dio piacendo, dedicherò la mia vita al mio compagno Paolo, che ho ritrovato dopo tanti anni». I colleghi hanno poi consegnato un regalo ad Elga accompagnato da una “delibera” in cui le parti si impegnano a rimanere sempre in contatto riconoscendo in lei una maestra di vita per la serenità che ha saputo trasmettere trasformando il semplice rapporto di colleganza in qualcosa di più. Il sindaco ha ringraziato Elga con un post: «una bella e gioiosa festa per salutare Elga Angelini. Un caloroso e sentito ringraziamento per i tanti anni di lavoro svolto con competenza e dedizione, il suo contributo umano e professionale resterà un prezioso patrimonio per tutti coloro che hanno collaborato con lei. Buona pensione cara Elga e buona vita».

festa-per-elga-angelini-3-650x433



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X