Precipita in una cisterna,
muore camionista 47enne

DRAMMA - La vittima è Massimo Amici, di Morrovalle. Si trovava al lavoro a Fidenza quando nel corso della notte è avvenuto l'incidente. La morte è legata ad asfissia. Sarà svolta una autopsia. Lascia la moglie e una figlia
- caricamento letture
massimo-amici-e1630769781317

Massimo Amici

 

di Laura Boccanera

Si è calato nella cisterna del bilico che aveva condotto da Morrovalle a Fidenza e lì dentro è rimasto asfissiato. Una morte atroce per Massimo Amici, 47enne, autotrasportatore che viveva a Trodica di Morrovalle, deceduto questa notte mentre era al lavoro. Una tragedia che è piombata sulla famiglia avvisata di quanto accaduto in Emilia questa mattina prima dell’alba. Amici si trovava a Fidenza per lavoro, attorno alle 2 era nello stabilimento della Giotti, azienda di produzione bibite, in via Otto Mulini. Si era calato nella cisterna, pare per pulirla, e aveva lasciato fuori la scala. Non vedendolo uscire a dare l’allarme sono stati gli operai della ditta parmense, ma quando hanno allertato i soccorsi e il 118 è arrivato nello stabilimento per Amici non c’era più nulla da fare. Il corpo del morrovallese è stato portato all’obitorio dell’ospedale di Parma dove lunedì verrà effettuata l’autopsia. Pare che ad aver provocato il decesso non sia stata una caduta nella cisterna, ma l’asfissia prodotta dai gas all’interno del bilico. Il camion su cui lavorava era di proprietà della vittima. Per ricostruire le ultime ore e l’esatta dinamica di quanto accaduto questa notte sul posto sono arrivati anche i carabinieri e gli ispettori della medicina del lavoro. La notizia è arrivata in tarda mattinata nel comune di Morrovalle dove Amici era molto conosciuto, soprattutto a Trodica, dove viveva con la famiglia poco lontano dalla pasticceria Spreca. Lascia la moglie Milena Filomeni e una figlia di 16 anni. I funerali non sono ancora stati fissati in attesa del ritorno a casa della salma dopo i riscontri autoptici sul corpo. Al termine delle operazioni la bara tornerà a Morrovalle dove verrà esposta nella sala del commiato Sforza prima delle esequie.

(Servizio aggiornato alle 17,40)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X