Un clandestino al lavoro,
a processo il titolare dell’autolavaggio

MACERATA - Rinviato a giudizio un 26enne egiziano, oggi l'udienza davanti al Gup. La struttura che si trova a Piediripa era finita al centro di un blitz dei carabinieri forestali e del Nil a luglio dell'anno scorso
- caricamento letture
autolavaggio-piediripa-3-325x235

Il blitz dei carabinieri nell’autolavaggio di Piediripa

 

Lavoro nero e mancato rispetto delle norme sulla sicurezza e l’antinfortunistica: a processo il 26enne titolare di un autolavaggio a Piediripa. L’udienza davanti al Gup Domenico Potetti si è svolta stamattina in tribunale a Macerata. Il ragazzo, Abdel Skebl Samir Mohamed Soliman, egiziano e titolare di una ditta individuale con sede legale a Rieti dove vive, è difeso dall’avvocato Antonella Di Leo, sostituita oggi in aula dal legale Ivan Gori. Secondo l’accusa, sostenuta dal pm Enrico Barbieri, il 26enne oltre a far lavorare uno straniero clandestino, irregolare sul territorio italiano, avrebbe anche violato tutta una serie di normative sulla sicurezza e l’antinfortunistica nei luoghi di lavoro. Tra questi: la mancanza del documento di valutazione dei rischi, la mancata formazione del personale, la mancata nomina di un medico, l’assenza di dispositivi di sicurezza individuali e di apparecchi e impianti per prevenire incendi o infortuni sul lavoro. L’autolavaggio, che si trova in via Velluti 13 a Piediripa, era finito al centro di un blitz dei carabinieri del Nucleo ispettorato del lavoro e dei forestali di Macerata il 22 luglio dell’anno scorso. Un’indagine ben più ampia, in cui erano finiti anche altri autolavaggi di Macerata e Tolentino. In quell’occasione i militari avevano denunciato l’uomo e avevano sequestrato l’autolavaggio. Oggi il Gup ha disposto il rinvio a giudizio, prima udienza il 23 gennaio 2023 davanti al giudice Roberto Evangelisti, presidente della Sezione penale del tribunale.

(redazione CM)

 

Lavoratori sfruttati e senza contratto: sequestrato un autolavaggio



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X