Sibillini e dintorni, si parte:
le signore d’epoca
scaldano i motori

PRIMA TAPPA del raduno organizzato dalla Scuderia Marche-Club Motori Storici: gli equipaggi provenienti da regioni del nord e del centro Italia partiranno domani da Villa Potenza per risalire la vallata del Chienti
- caricamento letture

 

Villapotenza-ponte-c-Giuseppe-Saluzzi

Una passata edizione di Sibillini e dintorni (crediti Giuseppe Saluzzi)

 

Le auto d’epoca di Sibillini e dintorni domani, giovedì 26 agosto, a Serravalle e Corgneto sulle piane di Colfiorito. È il suggestivo panorama dell’entroterra maceratese a fare da scenario alla prima tappa del raduno organizzato dalla Scuderia Marche-Club Motori Storici: gli equipaggi provenienti da regioni del nord e del centro Italia alla guida di straordinari bolidi d’antan partiranno da Villa Potenza di Macerata per risalire la vallata del Chienti fino al borgo incastonato negli Appennini alla scoperta dei suoi tesori. Le signore d’epoca di Sibillini e dintorni – autentici gioielli di ingegneria automobilistica, in alcuni casi vetture centenarie con modelli che hanno fatto la storia dell’automobilismo – sapranno mostrarsi all’altezza dell’impegnativo percorso che si snoda da fondo valle sulla fascia collinare, fra la fitta vegetazione dei nostri monti, per arrivare fino all’Altopiano Plestino. Serravalle accoglierà la carovana attorno alle 9.30 nella piazza principale: lì le auto resteranno in mostra fino alle 11.30 circa mentre gli equipaggi visiteranno il Museo Paleontologico Archeologico e la sua esposizione di mammiferi risalenti fra i novecentomila e i settecentomila anni fa e provenienti dai giacimenti fossili di Colle Curti e Cesi. Un patrimonio di inestimabile valore storico che saprà stupire i presenti guidati da Massimo Serra che potranno emozionarsi nuovamente quando, nel pomeriggio, si troveranno a percorrere gli antichi selciati dell’area archeologica del condotto romano e della Botte dei Varano. La sosta pranzo è prevista a Corgneto, una frazione di Serravalle di Chienti, all’interno del “Villaggio della solidarietà del Distretto 108A Lions”, struttura creata all’indomani del terremoto del ’97 e nuovamente operativa per accogliere intere famiglie di sfollati per il sisma del 2016. Nel tardo pomeriggio poi le auto d’epoca e i loro equipaggi faranno ritorno a Macerata per prepararsi alla serata a loro riservata: è questa l’occasione, infatti, in cui i partecipanti saranno chiamati a sostenere con la propria generosità l’operato del comitato locale dalla Croce Rossa Italiana, charity partner della manifestazione. Venerdì mattina sarà la volta della vallata del Potenza e di San Severino, seconda attesissima tappa del raduno. Sibillini e dintorni è realizzato con il sostegno e la collaborazione delle amministrazioni comunali di Macerata, Serravalle, San Severino e Montelupone, con il patrocinio e la compartecipazione dell’Assemblea legislativa regionale delle Marche, e il patrocinio di Asi, Unimc e Alam. Sponsor dell’edizione 2021 sono Apm, Menchi srl, Mc Consulting, Rema-Tarlazzi, Tecnostampa, BPRBanca, Silvestri snc, Gema Group, Fioretti Infissi, PrintCom sas, NetCubo Informatica.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X