Sasso d’Italia, riapre il chiosco
«Vogliamo sia un locale
adatto a tutte le generazioni»

MACERATA - Sebastiano Farroni e Manuele Stura hanno vinto il bando del Comune e si sono aggiudicati la gestione: «In città non c’è un posto dove si organizzano eventi, ci dicono tutti che siamo coraggiosi ad aprire in questo periodo, speriamo che la pandemia finisca presto». I gestori hanno chiesto di poter restare aperti anche d'inverno
- caricamento letture
IMG_20210820_120346_692-650x488

Il chiosco al Sasso d’Italia riaperto

 

di Monia Orazi

Un giardino tutto nuovo, pieno di luci, l’insegna nuova di zecca, l’entusiasmo e l’energia di due giovani maceratesi di 22 anni hanno ridato nuova vita al chiosco del Sasso d’Italia a Macerata, che ieri pomeriggio ha riaperto i battenti. Inaugurazione ufficiale sarà lunedì alle 18.30.

IMG_20210820_120208_376-650x488

Sebastiano Farroni e Manuele Stura

Sebastiano Farroni, portiere della Maceratese, e Manuele Stura sono i due giovani soci che hanno vinto il bando indetto dal Comune e si sono aggiudicati la gestione. L’idea è nata l’anno scorso da Sebastiano Farroni che ha lavorato per un periodo nel chiosco appena riaperto dopo anni di incuria: «L’anno scorso l’aveva aperto un signore anziano per un mese, dopo che il chiosco era chiuso da diversi anni. Gli ho dato una mano e mentre lavoravo avevo già fatto tutto il progetto in testa. Poi c’è il mio socio, mio migliore amico da una vita che lavora in cucina, ad ottobre-novembre gliel’ho buttata lì. All’inizio ci scherzavamo sopra, poi ha detto ci sto, siamo partiti, abbiamo presentato domanda. Non pensavamo di vincere il bando, invece ci è andata bene e abbiamo aperto dopo tanti anni».  Un luogo caro ai maceratesi che nelle serate estive richiama persone di tutte le età a caccia di fresco, dato l’immancabile venticello che spesso regala un po’ di sollievo dal caldo torrido, ma che per molti anni è stato lasciato all’incuria, oggi dopo i lavori si presenta con un aspetto ordinato e curato, il ripristino del giardino sottostante al bar che si è riempito di tavoli e luci, il panorama ineguagliabile che spazia sulla vallata sottostante, con lo sguardo che abbraccia colline e paesi e regala la vista di tramonti mozzafiato.

 

IMG_20210820_120256_601-650x488Prosegue Farroni: «Mi raccontava mio padre di come era questo posto, io non l’ho mai visto aperto. L’unico problema è che abbiamo aperto un po’ tardi, se il Comune ci dà il permesso  possiamo lavorare anche in inverno, abbiamo già parlato con loro, ci hanno fatto prendere il giardino, che abbiamo voluto sistemare, è un posto molto bello, un giardino così non ce l’ha nessuno. Noi da lunedì apriamo anche la cucina, il mio socio ha uno stile tutto suo, si è inventato otto tipi di hamburger, poi facciamo l’apericena, si fa il pollo fritto e vari mix di fritti, chi vuole può venire qua. Ci dicono tutti che siamo coraggiosi ad aprire in questo periodo, speriamo che la pandemia finisca presto. Mi fido ciecamente di Manuele, so che è bravo, possiamo fare delle belle cose». In programma c’è la richiesta di una veranda per lavorare anche quando sarà più freddo, inoltre i due giovani hanno chiesto al Comune di poter usare il parcheggio sottostante, come spiega il giovane titolare: «Cercheremo di non dare fastidio ai vicinati, abbiamo chiesto al Comune di fare i parcheggi sotto, il sentiero che viene giù, è grande ci sono cento posti auto. Vogliamo fare un locale che sia adatto a tutte le generazioni perché i giovani vanno tutti a Civitanova, a Macerata non c’è un posto dove si organizzano eventi, a volte non lo permette nemmeno la città. Sono del parere se le cose sono fatte e fatte bene è meglio per tutti, porta giro, sia che vengano qua o in piazza a mangiare, porta giro. Alla fine è tutto un circolo, speriamo che cambi questa situazione in modo che possiamo fare un sacco di cose. Io e Manuele puntiamo tantissimo su questo posto, ora dipende da noi».

 

IMG_20210820_120336_752-650x488

IMG_20210820_120320_318-488x650

 

 

IMG_20210820_120200_185-650x488

IMG_20210820_120239_274-650x488

 

Sasso d’Italia, aggiudicato il chiosco a due giovani maceratesi

Chiosco del Sasso d’Italia, al via il bando per la gestione

Ricotta “lancia” il Sasso d’Italia: chiosco aperto ed eventi (Foto)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =