Nove mesi per un documento
«L’appartamento non ha l’agibilità
e il Comune non fornisce gli atti»

CIVITANOVA - L'avvocato Luciano Pacioni racconta l'odissea di una famiglia civitanovese che ha acquistato un immobile all'asta senza agibilità. A novembre 2020 hanno fatto richiesta per pagare e sanare la posizione pregressa, ma l'ufficio tecnico non risponde
- caricamento letture

 

luciano-pacioni-e1589992520780-325x312

L’avvocato Luciano Pacioni

 

Attendono da 9 mesi per poter pagare oneri di urbanizzazione e sanare l’assenza dell’agibilità dell’ appartamento acquistato all’asta. E alla fine si sono rivolti ad un avvocato per richiedere al comune di fornire gli atti necessari. E’ incappata nella farraginosità dell’ufficio tecnico una famiglia civitanovese che ha acquistato nel 2020 ad un’asta fallimentare un immobile a Fontespina. Al momento della cessione però nessuno li aveva avvisati che l’appartamento non aveva l’agibilità. E così i nuovi proprietari si sono mossi per richiedere al comune di poter sanare quella situazione e mettersi in regola. Dopo una serie di verifiche con l’ufficio tecnico attraverso il loro legale, l’avvocato Luciano Pacioni, emerge effettivamente un profilo di irregolarità pregresso alla cessione dell’immobile, legato ad un contenzioso con il costruttore: «è emerso che tutto il lotto di 12 palazzine è senza agibilità perché il costruttore non aveva pagato gli oneri di urbanizzazione e che c’era stato un contenzioso proprio per questo motivo – spiega Pacioni – abbiamo allora chiesto di calcolare a quanto ammontano gli oneri per poter provvedere al saldo e ottenere i documenti per l’agibilità. Da allora sono passati 9 mesi e nonostante solleciti, pec, richiami l’ufficio tecnico non risponde alle richieste dei miei assistiti. Trascorso un tempo così lungo potrebbe configurarsi l’omissione di atti d’ufficio». L’ufficio tecnico non avrebbe ancora neanche conteggiato a quanto ammonta la cifra dovuta dal privato.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X