Alcolici e birra venduti “in nero”:
scoperta frode milionaria

INDAGINE - E' stata scoperta dai finanzieri di Macerata, ammonta a circa 3 milioni l’evasione alle accise a fronte di un volume d’affari di oltre 17. Denunciato il rappresentante legale della società
- caricamento letture

.

guardia-di-finanza-3-325x183

 

Oltre 17 milioni di euro di ricavi non dichiarati al Fisco a fronte di oltre 3 milioni di litri venduti, 3,7 milioni di euro di Iva evasa e altri 3 milioni di accise sottratti. E’ la maxi frode fiscale scoperta dal Nucleo di polizia economica-finanziaria della Guardia di finanza di Macerata nel commercio di alcolici. Denunciato il rappresentate di una ditta dell’entroterra maceratese. La complessa indagine delle Fiamme gialle è scattata perché l’azienda risultava non avesse presentato alcuna dichiarazione fiscale ai fini Ires, Iva e Irap, a partire dal 2017; al contempo però, risultava aver acquisito ingenti quantitativi di prodotti alcolici in sospensione di accise nello stesso periodo. Inoltre, aveva la sede legale in una struttura dichiarata inagibile dal sisma dal 2016. Secondo quanto ricostruito dalla Finanza, dunque, l’azienda acquistava gli alcolici, sfruttava l’autorizzazione al deposito in regime di sospensione, e poi li rivendeva in nero, omettendo di presentare le dichiarazioni fiscali e di versare all’erario quanto dovuto. Fondamentale alle indagini, anche il prezioso supporto dell’ufficio Cooperazione Internazionale e Rapporti con enti collaterali del Comando generale della Guardia di Finanza, mediante la procedura della mutua assistenza amministrativa, che ha visto la collaborazione degli organi collaterali esteri di Belgio, Bulgaria, Francia, Germania, Gran Bretagna, Grecia, Lettonia, Lituania, Olanda, Polonia e Spagna. ire dall’anno di imposta 2017; per i medesimi periodi di imposta, risultava aver acquisito ingenti quantitativi di prodotti alcolici in sospensione di accise.

guardia-di-finanza-1-650x366

 

guardia-di-finanza-2-650x366



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X